"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Germania considera Trump un “antimodernista”

L’ “Anti-modernista” Trump mira a sprofondare l’accordo con l’Iran come parte della distruzione dell’eredità di Obama – Il cancelliere  tedesco.
Donald Trump rappresenta l'”anti-modernità” e promuove la “legge del più forte”, lui desidera distruggere gran parte dell’eredità di Barack Obama, incluso lo storico accordo nucleare firmato con l’Iran, ha dichiarato il ministro degli Esteri tedesco.

Il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel si è indirizzato al presidente degli Stati Uniti durante un’intervista al Business Daily di Handelsblatt giovedì. Il cancelliere tedesco ha affermato che il leader americano sta rendendo il mondo un posto più pericoloso, allo scopo di smantellare l’eredità del suo predecessore.

“Donald Trump rappresenta l’antimodernità”, ha detto Gabriel a Handelsblatt . “L’obiettivo di Donald Trump è quello di distruggere ciò che il suo predecessore [Barack] Obama ha realizzato durante il suo mandato: prima la riforma sanitaria, poi l’accordo sul clima internazionale e ora l’accordo nucleare con l’Iran”.

Un crollo dell’accordo nucleare del 2015 con l’Iran rappresenta la “più grande minaccia di politica estera” al mondo, afferma Gabriel.

In un importante cambiamento politico della settimana scorsa, Trump decertificato l’accordo nucleare, conferendo al Congresso degli Stati Uniti 60 giorni per decidere se imporre nuove sanzioni economiche a Teheran, dopo che queste erano state rimosse in base all’accordo.

Gabriel ha commentato che, considerare nuove sanzioni statunitensi contro l’Iran, sarebbe un “attacco al modello di esportazione tedesco”. La mossa di Trump, temuta in molte capitali mondiali, potrebbe “de facto” rovinare il business delle esportazioni tedesche se Washington non formalizza l’accordo definitivamente.

“Il mondo non sarà più sicuro se l’Iran, dopo una revoca dell’accordo nucleare, dovesse prendere una decisione per armarsi da solo con le armi nucleari”, ha aggiunto il ministro degli Esteri tedesco.

Durante la conversazione, Gabriel ha anche lamentato “idee reazionarie” che si stanno diffondendo negli Stati Uniti. “Invece del cosmopolitismo, si sta creando ora l’isolamento degli USA dal mondo. Invece di responsabilità comune, ora abbiamo l’America di prima. ”

Inoltre, il capo del ministero degli Esteri tedesco ha rilevato che “anziché rafforzare il diritto internazionale, abbiamo il diritto internazionale dei più forti”.

Non è la prima volta che Gabriel, un socialdemocratico, ha attaccato il presidente repubblicano. Affrontando la comunità internazionale dal podio dell’ONU a settembre, il diplomatico tedesco ha avvertito contro “l’egoismo nazionale” in un velato riferimento a Trump.

Trump filo Israele

All’inizio di ottobre, Gabriel ha avvertito che la scomparsa dell’operazione iraniana avrebbe inviato il Medio Oriente in “crisi roventi”, mentre Israele avrebbe considerato “una minaccia immediata di una nuova guerra” . Il cancelliere ha detto che Teheran sta aderendo all’accordo del 2015, che è stato anche confermato dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), principale osservatore nucleare.

Gli Stati Uniti , se si allontaneranno dall’accordo, “invierebbero un segnale devastante per il disarmo nucleare”, ha detto Gabriel nel mese di ottobre. “Alcuni Stati potrebbero intendere un fallimento dell’accordo iraniano come un segnale per dotarsi di armi nucleari il più velocemente possibile”, ha detto, riferendosi apparentemente alla Corea del Nord.

Fonti:   Global,Handelsblatt  

RT News 
Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code