La “furbata” di Renzi domina la scena politica italiana mentre il paese Italia è sempre più al collasso

di Luciano Lago

Da quello che si evince dalle trasmissioni delle TV, telegiornali e talk show, sembrerebbe che il principale problema degli italiani siano le scissioni politiche del PD e le congiure di palazzo a Roma, questo mentre dalla Sicilia al Friuli le fontiere marittime e terrestri sono al collasso, assediate da masse di migranti clandestini, le forze di polizia denunciano l’impossibiltà di controllare queste masse.

Allo stesso tempo l’economia ristagna, gli investitori e le aziende fuggono dal paese e i giovani capaci, quelli acculturati e volenterosi, emigrano in cerca di quel lavoro e quelle opportunità che, nel paese dei furbastri, mancano del tutto.
Nonostante la critica situazione, nella reiterata inclinazione della classe politica italiana, si è trovato il modo di “tirare a campare”, dando vita ad una coalizione di partiti che fino a ieri si scambiavano insulti ed accuse ed adesso sono in perfetto accordo nello spartirsi poltrone e posti di governo e sottogoverno. Rifuggendo dalle elezioni e da una probabile catastrofe elettorale, PD e 5 Stelle hanno trovato il comune interesse a imbarcarsi in una nuova coalizione che permetterà loro di mantenere poltrone e posti “finchè la barca va’”. Bruxelles e Berlino hanno sostenuto ed incoraggiato la manovra a tutti gli effetti.
Nel frattempo Renzi ha fatto sapere al PD che il motivo della sua scissione non era una reale divergenza sui programmi, visto che i suoi programmi politici sono esattamente uguali a quelli del PD. Renzi e Zingaretti non si differenziano in nulla, in politica estera, interna, economica e, tanto meno, sulle questioni etiche, antropologiche e di genere, come sulla visione del mondo (liberal e intrisi di ideologia politicamente corretta entrambi). Sono esattamente omogenei anche se ambedue, specialmente Renzi, cercano di sottolineare artificialmente delle presunte diversità.

La diversità si trova piuttosto nello stile, visto che Renzi si voleva ormai distinguere dal “partitone” e non vuole più cantare “bandiera rossa” alla fine delle riunioni. Il fiorentino lascerà il canto a “quelli più intonati di lui”, ha detto, magari D’Alema e Speranza e compagnia cantante.
In effetti, che il canto “bandiera rossa” non fosse più consono a personaggi come Renzi, Zingaretti e soci, sembrava già cosa risaputa da molto tempo, visto che tale vecchio canto di battaglia delle masse proletarie, quelle che lottavano contro la borghesia capitalista e reazionaria, mal si adattava agli esponenti della attuale sinistra “radical chic” che sono passati armi e bagagli dalla parte della borghesia asservita agli interessi del capitale finanziario e dei potentati transnazionali.

Vendola Cuperlo e la nuova sinistra dei diritti per i gay ed per i migranti


Non potrebbe essere altrimenti, dal momento che la attuale sinistra ha fatto di tutto per dismettere la propria vecchia base sociale, il proprio radicamento in quelle che una volta definiva le masse popolari, per migrare nel sostenere gli interessi dellle oligarchie dominanti e della elite cosmopolita, transnazionale e che si riconosce nella globalizzazione e nei mercati aperti. Una sinistra “radical chic”, cosmopolita e liberal, che vive nei quartieri alti e che ha voltato le spalle alle necessità sentite dalle classi popolari, che sono quelle del contenimento dell’immigrazione clandestina, del degrado e della sicurezza, della lotta per i diritti sociali e del lavoro, contro precariato e sfruttamento delle multinazionali.
Oggi è risaputo che la maggior parte della gente delle classi popolari non si muove per la prospettiva di conquistare nuovi diritti, ma realisticamente nel timore di precipitare in una condizione ancora peggiore con la prospettiva di una strisciante guerra tra poveri all’orizzonte che si percepisce come attuale. Piuttosto che dei diritti degli italiani, lavoratori precari, pensionati e disoccupati, quella che si definisce sinistra si è occupata dei diritti dei migranti e clandestini con i Del Rio, Orfini, Frantoianni e soci che sono saliti sulle navi delle ONG mentre la mafia nigeriana prende possesso di interi territori e si diffonde il racket della droga e della prostituzione sotto il controllo dei nuovi migranti e delle nuove mafie di importazione.
Non si sono visti i Del Rio, Zingaretti e soci salire sui tetti delle fabbriche occupate e nelle aziende delle multinazionali dove lo sfruttamento del lavoro è la regola nè tanto meno nelle periferie degradate dove la gente protesta contro il degrado apportato dai centri per i migranti e dalle occupazioni abusive.
Adesso con Renzi è tornata la peggiore classe politica, quella che ha abolito l’Art. 18, che voleva adeguare la Costituzione ai desiderata dei grandi conglomentrati bancari, quella che gode degli appoggi delle grande finanza, e non è un caso che sia tornata sulla scena in questo momento e dettare le regole. Il fiorentino ha dimostrato scaltrezza e una notevole abilità politica, bisogna dargliene atto.. Era politicamente quasi spaciato, lo avevano quasi emarginato, lui si è uscito fuori dall’angolo e, con una mossa politica spregiudicata all’insegna del più sfrenato trasformismo, ha sparigliato completamente le carte.
Nessuno poteva immaginare un accordo fra Renzi e i 5 Stelle, eppure questo è avvenuto e il tutto si è svolto con la regia del presidente Mattarella, dopo aver assicurato le poltrone del governo ai suoi, trovando il modo di mettere furi gioco sia Salvini (che ha fatto la figura del “coglione di turno” ) come anche Zingaretti (che ha dovuto fare buon viso…..). Non c’è che dire, si è trattato della classica “mossa del cavallo”.
Tornato da vincitore sulla scena poitica adesso sarà Renzi a dettare l’agenda del governo tenendolo sotto ricatto in attesa del momento opportuno per regolare i conti e per tendere la sua trappola. Non è un caso che sia risuonato l’avvertimento al Pemier: “Conte stia sereno”…..

15 Commenti

  • Max Dewa
    20 Settembre 2019

    Va beh ma con questo qui I giudei altro che Sonni tranquilli cavolo possono entrare in Letargo ! Ci Fosse Diogene invece di cercare l’uomo cercherebbe il cogl… Tra renzi e salvini e’ una lotta dura , uno salvini ha fatto come schettino vi ha abbandonati e adesso puo farsi li cazzi sua ora invece e’ Arrivato I’ll Turno di renzi detto I’ll ” bomba” non stava nella pelle erano mesi che preparava le sue cazz… ora puo’ rivendervi I suoi deliri da Demente Mr bean tanto I’ll Mercato degli allocchi ( voi ) e’ sempre aperto

    • William
      21 Settembre 2019

      Era il 2011 quando ancora nutrivo speranze nel movimento 5stelle, in quell’anno annusai qualcosa di strano, questa democrazia dal basso che mandava tutti aff ma non si inkaz mai, una rivoluzione che rivoluzione non era mai, ero un dipendente in una piccola ditta che poi a fine anno chiuse. Nel 2012 me ne sono andato dall’Italia.
      Dove mi trovo ora non è sicuramente il paradiso ma ho una piccola attività e vivo discretamente bene, ho fatto una scelta obbligata, ho lasciato il mio Paese e posso solo dire di esserne estremamente felice visto tutto ciò che succede e continua a succedere. A volte guardo addirittura video su yout di andreotti e craxi che quando ero giovane venivano dipinti come il male assoluto, sicuramente non erano dei santi ma che spessore ragazzi altro che sti 4 pupazzi della scena politica italiana odierna. Li odiavo anche io e li presi a monetine anche io ora mi chiedo se feci bene o meno.
      Mi spiace davvero per l’Italia ma non tornerò mai più e soprattutto non farò questo ai miei figli.

      • The roman
        21 Settembre 2019

        Leggo analisi cone questa e comprendo che, per quanto evidente sia , la pretestuosita’ e vacuita’ dei compirtamenti di presunti leader politici, agli stessi vengono ricobosciute capacita’ ed autonomie che , e’ chiaro, non hanno. Renzi e i 5 stelle hanno gli stessi padroni , I misteriosi associati di casaleggio, e i meno misteriosi consiglieri- creatori di Remzi. L’ Italia e’ destinata ad essere il centro d’accoglienza degli africani in europa. E’ cosi’ perche’ l’hanno deciso i padroni di Renzi , che sono i padroni di Macron e Merkel , ed erano i padroni di Orban e Putin , prima che questi ultimi li tradissero smettendo di prendere ordini . IL dominio di questi padroni e’ totale , anche se il guinzaglio ha un po di gioco, e ci vuole ben altro che un Salvini per salvare l’ Italia .

  • kaius
    20 Settembre 2019

    Ma impiccatelo sto pirla di Renzi,gli italiani sono stati chiari,anzi chiarissimi.
    Hanno detto NO a questa sottospecie di sinistra pseudo satanista.
    Viviamo in democrazia(per favore non ridete)?Allora che sia fatta la volonta’ del popolo senza se’ e senza ma!
    E’ inaccettabile e impossibile vivere in continuazione tartassati dalla propaganda pedo/omofila,dalle infanticide zoccole,dai negrieri e tutta lo schifo appresso.
    Non si puo’ esprime il minimo dissenso verso il piu’ stomachevole e abominevole dei crimini che subito si viene accusati di avere qualche assurda fobia o di essere un razzista,fascista,nazista ecc.
    Chiunque sia in disaccordo con la demenziale e perversa dittatura de sinistra viene immediamente insultato,denigrato,discriminato e censurato sui social o qualsiasi altro media,Casa Pound e Forza Nuova sono solo gli ultimi esempi.
    Non c e’ liberta’ di parola,non si puo’ esprimere un opinione,un ideale,non si puo’ intraprendere un discorso perche’ sanno che non c e’ tesi scientifica ,etica o razionale che supporti le loro ideologie e quindi sono completamente consapevoli che in un dibattito serio,che tratti qualsiasi loro ”causa” ne uscirebbero con le gambe spezzate e non solo.
    Hanno solo la loro propaganda,i loro media a cui nemmeno una bestia crederebbe,visto il loro livello ideologico e culturale.
    Sono anni ormai che la gente dice di essere stufa di tutti sti sporchi negri che arrivano e pisciano,stuprano e cagano dappertutto,le principali vie di Napoli ormai puzzano di alchool e di piscio,stanno zingari che dormono dappertutto,perfino fuori le uscite delle metropolitane,a volte mi sembra di vivere in una giungla.
    Per non parlar poi degli omofili,feccia malata,perversa e contro natura,mostri al pari se non peggio dei pedofili,zoofili ecc. ecc. ecc. di cui ho sproloquiato piu’ che abbbastanza.L altra sera ho provato a vedermi il capitolo 2 di It e nulla mi ritrovo perfino in un horror due froci del cazzo che si sbaciucchiano in un lunapark davanti a dei bambini……no vedo l ora che si sbaciucchieranno direttamente i bambini,anche negli asili magari, per manifestare liberamente la ”pedosessualita”’ e i loro innegabili e civili diritti.
    Gli unici che mi fanno un po’ pena sono quei pochissimi immigrati onesti che vengono in continuazione affiancati ai froci,un uomo ucciderebbe per un offesa simile.

  • Eugenio Orso
    20 Settembre 2019

    Intanto, la propaganda delle puttane mediatiche occidentaloidi, anche e soprattutto in Italia, strombazza: “Il mondo in piazza per il clima” …
    Qui torna Renzi (ma anche Bersani, D’Alema e merda sinistroide europide filo-atlantista varia), l’Italia è al collasso, come sottolinea giustamente Lago e … i pirla scendono in piazza per il clima, dimenticando lavoro, reddito e pensioni.
    La sinistra ha dismesso la sua vecchia base sociale, come afferma Lago? Di più! l’ha buttata nel cesso da tempo, assieme alle vecchie bandiere, che avevano, almeno, un minimo di rispettabilità, e gli onusti “mostri sacri”, come Gramsci buonanima.
    Tutto ciò è accaduto a partire dalla fine degli anni ottanta, con l’arrivo di Occhetto con i baffini (D’Alema) al seguito.
    Oggi la cosiddetta sinistra, di cui resta solo il nome, è un conglomerato di filo-atlantisti, europeisti-mercatisti, culattoni lgbt, radical chic invecchiati male e seguaci della cretinetta Greta.
    Al posto della pace e della “indignazione” (anti Wall Street), abbiamo il Clima, nuovo idolo fuorviante per controllare i gonzi, che non si sveglino e comincino a pensare al sociale, ai redditi popolari, al lavoro precarizzato e sottopagato, alle “riforme” delle pensioni …
    Sicuramente è vero che con Renzi torna la peggiore “classe politica” (collaborazionista della troika), ma che dire dei Di Maio e dei Fico, che di fatto diventeranno suoi complici?

    Cari saluti

  • Monk
    20 Settembre 2019

    Se il grosso della popolazione fosse realmente convinto dell’illegittimità dello Stato, se fosse convinto che esso non è altro che una banda di criminali in grande stile, lo Stato deperirebbe rapidamente e non godrebbe di maggiore considerazione o durata di una qualsiasi organizzazione mafiosa.

  • kaius
    20 Settembre 2019

    Ormai TUTTI sanno che viviamo sotto dittatura,perfino i gonzi che votano pd.
    Il problema e’ che la maggior parte degli italiani,razza menefreghista e vigliacca, darebbero via il culo delle mogli e delle figlie per salvare il loro.
    Gli italiani,come il resto degli occidentali,del resto.

  • atlas
    20 Settembre 2019

    ma cosa vi aspettate dalla democrazia se non una politica sinistra

    come scrive kaius, sono i motivi per cui io oggi ho la terza media: in terza superiore, nonostante avessi un buon profitto mi dovetti ritirare, si rischiava la vita

    nei carabinieri alcuni ufficiali mi hanno denunciato perchè avevo un senso del dovere nei confronti dello Stato, non verso il privato. Ero fuori moda, ma sono stato assolto da tutto e me ne sono andato: dove? In prigione. Quello è l’unico posto dove ci possono mettere tutti visto che non possono ammazzarci

    scrivo liberamente solo perchè MI sono isolato (perchè non ne vale la pena) e di fatto me ne sono andato all’estero ( o sto a casa senza uscire nè vedere nessuno o sto in Tunisia ), ma se continuavo era ancora galera

    oggi è un giorno MOLTO triste per me. Con IL PRESIDENTE Ben Ali è morta la Tunisia (le sue foto sono di fronte a me in ogni camera). Fiero di aver lavorato in 20 anni con la TUA Tunisia, con la TUA polizia politica

    alla Tunisia negli anni di Ben Ali chiesi asilo politico, in Tunisia quando arrivavo ricominciavo a respirare aria Sociale e Nazionale.

    Poi la suinocrazia

    R:I:P: Presidente Ben Ali, anche a me mi hanno colpito a morte, Dio abbia Benevolenza con la tua Anima e ti perdoni le colpe, a me non rimarrà che la Siria dell’SSNP

    Capitolo di Maria

    https://www.youtube.com/watch?v=DTFaM7eBBt4&feature=share&fbclid=IwAR1yZ1kl6iQBxANRIT_JdXRf4jc6P2LAVZDnuvfSqpRHSyQtrJVwm-Woh6A

  • Mardunolbo
    21 Settembre 2019

    ” quando nel mondo la canaglia impera, la patria degli onesti è la galera !” frase che girava appena dopo il 25 aprile quando le carceri del Nord erano strapiene di fascisti che avevano combattuto credendo nell’onore d’Italia.

    Per riallacciarmi all’articolo, aggiungo che Salvini è quasi scomparso dalla scena politica, ma ostenta ancora le sue battute alla facciadibuco, pensando di riuscire ancora a galleggiare dopo l’autoevirazione fattasi su consiglio di Bannon/Trump… Ecco com’è la situazione italiana !

  • Mardunolbo
    21 Settembre 2019

    ritorno di Renzi e l’attività della “destra” italiana:
    https://www.maurizioblondet.it/in-italia-le-cose-vanno-selvaggiamente/

  • Idea3online
    21 Settembre 2019

    La “furbata” di Renzi domina la scena politica italiana mentre il paese Italia è sempre più al collasso……..

    Errore!

    La “furbata” dell’Elite che fa uscire di scena dal Governo Tecnico Renzi, solo per non bruciare un potenziale canalizzatore del PD per le prossime elezioni. Siccome questo Governo Tecnico combinerà delle belle tanto da esasperare ancora una volta il parco buoi, che strategia adotta l’Elite? Fa uscire di scena Salvini prima e Renzi dopo, e lancia Fusaro, probabilmente Di Maio verrà neutralizzato sempre se non decideranno di fare uscire anche lui prima delle elezioni per salvarlo.

    Renzi futuro canalizzatore medio termine
    Salvini Idem ma per il breve e medio termine.
    Fusaro Idem ma per il lungo termine, quando Salvini sarà da rottamare.

  • Max Dewa
    21 Settembre 2019

    Ahhh immagino che grave perdita deve essere stato per lei atlas aver perso Ben Ali ora chi lo puo sostituire degnamente chi puo mettersi LA trapuntina che aveva Ben Ali Addosso , vedevo le faccie da galera dei tunisini che stanno sbarcando in queste ore li da lei in Sicilia , mah ! Io capisco vendola scalfarotto o fico dei ghiotti del Prepuzio che non vedono l’ora di commettere cose Turche con le risorse Della boldrini ma lei atlas almeno sia sincero non dica che va LA’ per le tunisine non sia ipocrita come quegli Italiani che dicono alleproprie mogli che vanno a Cuba per Pescare !

  • eusebio
    21 Settembre 2019

    Chi può scappi, questi sono pazzi, ne sono entrati 3 o 4000 in pochi giorni e stanno cominciando a spalmarli a decine in piccoli centri di poche centinaia di persone, la sinistra residua guidata dalle poche migliaia di ebrei europei rimaste per ogni singolo paese vuole l’annientamento del continente, prima decine di milioni di afroislamici bruceranno i piccoli centri, poi le periferie e quindi i quartieri bene con i sinistardi che bruceranno urlando “il mondo ora è più giusto!”.
    E speriamo che Hezbollah e i pasdaran ci vendichino…..

  • luciano casprini
    21 Settembre 2019

    Renzi e Grillo sono della stessa pasta politi a. Il primo è il saltimbanco della elite mondialista e capitalistica ,infatti non è un caso che è stato invitato al gruppo bildeberg 2019 per ricevere ordini . L’altro che ha sempre fatto finta di essere alternativo ,invece era parte integrante de lsistema massonico internazionale. Ha fatto in modo di incanalare tutta la incazzatura degli italiani con il movimento 5 stelle e poi ha cambiato tutto ilprogramma OBBLIGANDO IL BURATTINO DOI MAIO ALL’ACCORDO CON ILPD e dimostrando di essere dentro il sistema mondialista e capitalista internazionale.
    Praicamente il popolo italiano è stato ingannato da Renzi prima e da Grillo poi.

  • Venner81
    22 Settembre 2019

    Anche Vox non è credibile come non lo è tutto ciò che passa per i canali democratici “ufficiali”.
    Intanto l’invasione è ripresa a pieni regimi stipando i pasciuti nullafacenti fra piccoli centri e periferie condannate alla banlieuizzazione.

Inserisci un Commento

*

code