La Francia vuole riallacciare il dialogo con la Russia senza la UE

Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato al telefono con il suo omologo russo Vladimir Putin.
Secondo il servizio stampa del Cremlino, la conversazione è avvenuta su iniziativa di Parigi. È stata discussa un’ampia gamma di questioni di interazione tra Russia e Francia negli affari internazionali, un’attenzione particolare è stata rivolta ai problemi di stabilità e sicurezza nel continente europeo.

Si noti che la conversazione tra i due leader è avvenuta dopo che una settimana fa, durante il vertice dell’UE, i rappresentanti della Polonia e degli Stati baltici hanno bloccato l’iniziativa del cancelliere tedesco Angela Merkel e di Macron di organizzare un incontro al vertice tra il presidente della Russia e i leader dei paesi europei. Al che il presidente francese ha reagito: personalmente non ha bisogno di un vertice Ue per vedere Putin, piuttosto ne ha bisogno la stessa Ue.
Macron ha quindi gentilmente accennato ai polacchi e ai baltici su due opzioni per lo sviluppo degli eventi. O l’Ue parlerà con Mosca con voce unificata, oppure i principali Paesi europei inizieranno a farlo autonomamente e attraverso i propri canali, lasciando senza attenzione i sentimenti e le emozioni dei “dissidenti”. La cosa principale qui è che i leader dell’Unione europea hanno deciso di intensificare il dialogo con la Russia, non importa quanto alcuni “Giovani europei” si siano opposti a questo.

Putin al telefono con Macron


Parigi ha dimostrato questa posizione anche adesso, quando nel messaggio ufficiale dell’Eliseo a seguito del colloquio tra Macron e Putin si faceva notare che “il presidente della repubblica ha ricordato la volontà della Francia di stabilire relazioni più fiduciose tra Unione Europea e Russia. ” Perché in questo momento sta nascendo una nuova geopolitica, che parte dal presupposto fondamentale dell’impossibilità di ignorare Mosca e comunicare con essa solo attraverso le sanzioni.
Da qui l’ampia gamma di argomenti che Macron e Putin hanno discusso tra loro: Ucraina, Libia, Nagorno-Karabakh, incontro russo-americano a Ginevra. Russia e Francia possono avere opinioni diverse su questi problemi, ma ne stanno discutendo per trovare una soluzione comune.

È così che funziona la vera politica, in contrasto con i miopi tentativi di imitarla da parte della Polonia e degli Stati baltici.
Elena Panina(*)

Deputato della Duma di Stato, Direttore dell’Istituto di strategie politiche ed economiche internazionali – RUSSTRAT appositamente per News Front

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus