La Francia di Macron cerca lo scontro e il conflitto tra popoli e religioni


di Hanieh Tarkian

Dopo aver favorito una società globalizzata, in cui non si lascia più spazio alle identità religiose e culturali, favorito la cultura del nichilismo, incoraggiato una visione ultralaicista della società, ma dall’altra parte rafforzato l’alleanza con i paesi che finanziano economicamente e ideologicamente il terrorismo in Medioriente, dato asilo a individui legati ai gruppi terroristici ed essersi opposti invece a paesi come la Siria e l’Iran che hanno combattuto contro il terrorismo, la Francia cerca in tutti i modi di incoraggiare lo scontro tra popoli e religioni.
Notiamo purtroppo il proliferare di gruppi o individui che reagiscono con la violenza a queste provocazioni, per questo riteniamo importante favorire una terza via: quella che vede nella blasfemia, contro qualsiasi religione, non una forma di libertà di espressione ma un’inutile arma per infiammare gli animi e creare scontro, sminuendo inoltre il valore del Sacro nella società e minando quindi le basi identitarie di essa, terza via che inoltre condanna le reazioni violente a queste provocazioni.

Soldati di Hezbollah recuperano immagine della Vergine Maria nella Chiesa del monastero di Maloula, attaccato e semidtrutto dai terroristi jihadisti armati e sostenuti dall’Occidente (USA, Francia e GB)


Questa terza via (né con l’ultralaicismo né con il terrorismo) si pone anche una serie di domande riguardo alla reale presenza di libertà di espressione in Occidente, che chiunque può notare semplicemente scrivendo un post di critica a categorie “intoccabili” della società, come sottolineato dall’Imam Khamenei, guida della Rivoluzione islamica dell’Iran.

Il presidente siriano Assad con l’Iman Khamenei. Il presidente Assad è l’uomo che ha difeso le comunità cristiane della Siria assediate dai terroristi jihadisti armati e sostenuti dall’occidente


Ecco il testo completo del suo messaggio rivolto ai giovani francesi:

Nel nome di Dio
Giovani francesi!
Chiedete al vostro Presidente perché sostiene l’insulto al Messaggero di Dio in nome della libertà di espressione. Libertà di espressione significa insulto, in particolare rivolto a personalità luminose e sacre? Non è forse questo stupido atto un insulto alla ragione delle persone che lo hanno eletto come presidente?
La prossima domanda da porsi è: perché (in Francia) è un crimine sollevare dubbi sull’Olocausto? Perché qualcuno che scrive di tali dubbi può essere imprigionato mentre è permesso insultare il Profeta?
Sayyid Ali Khamenei

Combattente di Hezbollah recupera quadro della Vergine nel monastero dei Maaloula, Siria

28 ottobre 2020
Con questo messaggio vi invitiamo a rispondere al messaggio dell’Imam Khamenei ed esprimere la vostra opinione al riguardo. Favoriamo una terza via: né con il globalismo né con il terrorismo.

Hanieh Tarkian

18 Commenti

  • Kaius
    29 Ottobre 2020

    Non da cristiano, non da musulmano ma da uomo dico morte al bestemmiatore.
    Chi bestemmia è uno sporco e non merita di vivere.

    • atlas
      29 Ottobre 2020

      ed è anche bestemmia dire che 50 milioni di giudei sono morti nelle camere a gas senza alcun riscontro, Khamenei ha ragione

  • giulio
    29 Ottobre 2020

    In effetti ogni religione dovrebbe essere rispettata e anche dai non credenti!
    Non sono mussulmano ma considero ignobile offendere la religione mussulmana.
    Macron sembra che lo faccia e quindi è inevitabile che i tagliagole si sentano autorizzati a fare quello che fanno!
    Ha pienamente ragione Khamenei anche a chiedere perchè negare o mettere in dubbio l’olocausto sia considerato reale mentre offendere la religione mussulmana non lo sia.
    La risposta naturalmente la conosciamo: i sionisti comandano in tutto l’occidente (qualcuno dirà che dominano il mondo intero o quasi) e quindi anche mettere in dubbio quello che loro interessatamente e vittimisticamente propagandano è da considerare reato da parte di tutti gli stati che sono direttamente o indirettamente a loro sottomessi.

    • giulio
      29 Ottobre 2020

      correzione: “l’olocausto sia considerato REATO” …e non “reale” come scritto

  • Teoclimeno
    29 Ottobre 2020

    “Né con il globalismo né con il terrorismo né col sionismo”.

  • Idea3online
    29 Ottobre 2020

    Loro desiderano che l’Agenda continui, ripeto se nel 2020 è stata superata la linea rossa tra Dio e Lucifero, Dio desidera solo che venga mantenuto il libero arbitrio, se dovessero cercare di abrogare il libero arbitrio probabilmente visiterà la Terra. Noi non sapremo cosa farà, ma di solito confonde, è una delle Sue migliori strategie. Potrebbe usare qualsiasi cosa per deviare l’Agenda. E durante la confusione, l’Agenda viene depotenziata, anche con l’uso di potenze rivali. Ed ancora anni di attesa. Loro temono gli Angeli. Loro credono al mondo extra terrestre. Loro credono agli esseri invisibili. Li temono. Certo la Storia è diretta verso l’Apocalisse, ma il libero arbitrio o autodeterminazione è libertà. Sia chiaro l’Italia non è una preda facile da catturare. Ha buone possibilità di resistere.

  • Paolo
    29 Ottobre 2020

    Un uomo che abbia soltanto una piccola misura di coscienza e di dovere etico non bestemmierebbe mai. E se per sbaglio lo facesse, avrebbe la buona creanza di scusarsi. Il gerontofilo Macron dovrebbe fare un’altra mestiere. Magari il vignettista…. Non ha assolutamente la levatura morale per fare il presidente.

  • Paolo
    29 Ottobre 2020

    Comunque, alla fine, a pagare sono sempre dei poveri cristiani. Quei tre poveri cattolici sono morti da veri Martiri. Che il buon Dio li abbia in gloria. Chi compie atti di questo genere, per qualsiasi ragione, non è degno di essere definito uomo.

    • atlas
      29 Ottobre 2020

      in Algeria negli anni novanta, salafiti e wahhabiti nell’ideologia di Ali Bel Hajj e Abbas El Madani, il primo conosce benissimo 7 lingue e ha un figlio che quando aveva sei anni già sapeva tutto il Corano a memoria e che parlava e faceva piangere la gente nelle Moschee, il secondo un mediocre politico vicino all’Iran, come Rachid Ghannouci in Tunisia, a un cantante tagliarono la lingua e a una ballerina tagliarono la testa, l’attesero al di fuori del locale dove si esibiva

      io li maledico e alla faccia loro mi guardo questo, fumando e bevendo senza disturbare nessuno, facendo l’Orazione e il Ramadhan PER ME, per la mia Anima, non per loro, l’Islam Sunnita non è quello che predicano questi qua

      https://www.youtube.com/watch?v=3F_ngAO_eMM&t=1004s

  • atlas
    29 Ottobre 2020

    se prendiamo questa strada non credo ci porti da nessuna parte, con tutto il grande rispetto verso Hanieh, donna di grande cultura e che è sciita e che conosco di persona col Marito, grande Uomo pacifico, preparato e sereno con cui ho avuto il piacere di essere guidato e di guidare a mia volta in un’Orazione verso Il Dio a Brescia circa ormai 2 anni fa, insieme, Sunniti e sciiti (per qualcuno forse ho fatto un’atto sacrilego), quando ancora si era liberi e non nelle galere dei democratici, Che rividi con lo stesso piacere anche a Modena, insieme a Luciano. Onorato e incantato

    ciò premesso, e premesso che sono più che consapevole che con me è difficile avermi in simpatia e andare d’accordo, SE un cristiano mi dice: ‘sia Benedetta Maria fra le donne e Benedetto il frutto del suo ventre (perchè seno poi, boh) Gesù, mi sta anche bene. Se poi sicuramente va avanti e mi spiega che gesù è dio, ed egli stesso ha generato figli, poi con l’arrivo di Paolo di Tarso si è fatto in tre,…..o lascio nel suo brodo a bollire per l’eternità, ma NON l’ammazzo, anche se per bestemmia

    così se uno sciita mi dice che L’Arcangelo Gabriele ha sbagliato nel suo Messaggio, che anzichè arrivare ad Ali (che noi Sunniti non solo rispettiamo ma AMIAMO) è arrivato a Muhammad, o che Dio “è in cielo”, stesso credo della fratellanza salafita da loro consacrata contro gli Arabi…dipende: se facessi parte della Polizia politica egiziana non avrei pietà, perchè ci sono Leggi in quello Stato da rispettare e fare rispettare, che connotano la ‘fratellanza salafita’ come un’organizzazione transnazionale, democratica, massone e antinazionale e che porta terrore, in musulmani e cristiani. Se ci si incontra quì, per quanto mi riguarda ognuno creda a quello che vuole, l’Iran politicamente contro il sionismo non può starmi che simpatico. Di meno lo è quando flirta col PD usa. E giudei ad esso relativi. E anche se la ‘repubblica islamica’ per noi Sunniti è una bestemmia

    se un wahhabita mi dice che dio ha un corpo (credo tipicamente giudaico), che la strada giusta è seguire Ibn Taimiyya, Ibn Outhaimin, Ben Baàz, Fawzan, El Albani, Yusuf Qaradaoui (che seppur salafita non disprezza quegli ambienti), gli dico di smetterla di bestemmiare (e dentro di me lo mando in toilette). Il problema è che sarà lui che mi aggredirà, sia OGGI in Tunisia che quì in Europa. E nessuno mi difende, devo cercare di difendermi da solo o meglio stare zitti, nell’omertà assoluta (terrore)

    in nessun caso cmq credo sia opportuno tagliare teste, neanche se dei cretini fanno disegni offensivi. Ma siamo superiori, che facciamo, si tagliano teste a tutta forza ? Anche i piemontesi tagliarono teste a Duo Siciliani definendoli Briganti quando invece combattevano per la loro libertà e del proprio Stato e Nazione nonchè Regno

    anche i francesi tagliarono teste in Algeria e Indocina. Non sò da chi fu inventata la ghigliottina, ma so che in Francia fu utilizzata sino a pochi decenni fa. La vogliamo ripristinare se uno crede a qualcosa di diverso che altri considerano bestemmia ?

    Il problema da risolvere invece credo fermamente che non si risolverà. Perchè finchè gli Stati sono organizzati democraticamente (e non cambieranno finchè Putin non aziona il dispositivo atominco), questi favoriranno qualsiasi tipo di criminalità possibile, dalla pseudoreligiosa alla politica, è nel loro interesse. Così come è nel loro interesse dispiegare l’esercito e la polizia a circondare solo quei pochi Nazionalisti Francesi che sono davanti a Notre Dame ora a pregare cristianamente. Perchè è evidente che sono loro il male no ?

    l’attentatore è un tunisino sbarcato a Lampedusa qualche settimana fa. Gli stranieri senza documenti e positivi al falso covid sono gli unici a potersi muovere liberamente. Per noi ci sono eserciti e polizie pronte a manganellarci se ci facciamo un’innocente passeggiata. Salvini è sotto processo, Conte sarà chiamato a rispondere per favoreggiamento di questo crimine di oggi in Francia ? Non voglio usare termini scurrili per sensibilità verso Hanieh che forse legge

    scrivo solo che mi converto alla religione ebraica, sino a quando ci sono in giro questi salafiti e wahhabiti le sinagoghe sono al sicuro

  • atlas
    29 Ottobre 2020

    SEMPRE VALIDO, SEMPRE ATTUALE

    https://www.youtube.com/watch?v=7ZFTVJ_KMXo

  • SERGIO
    29 Ottobre 2020

    Intanto in Francia operazione di distrazione di massa con l’uso mediatico del terrorismo per distrarre l’attenzione dai crimini contro la popolazione attuati dai governi.
    In ogni fase critica di misure impopolari e repressive spunta fuori il terrorismo sociale o la calamità naturale a deviare l’attenzione dell’opinione pubblica.
    Politici, papa e falsi oppositori recitano la farsa delle dichiarazioni di solidarietà e sostegno.
    Fate caso ai siti che calcano la mano su questa falsa emergenza del conflitto di religione: sono tutti complici delle agenzie di manipolazione di massa anche se fanno finta di essere siti di informazione di sinistra o anticapitalisti.
    Consideriamo bene queste dinamiche e impariamo a distinguere i veri amici della verità dagli infiltrati e dai traditori del popolo. Non fatevi ingannare.

  • marte
    29 Ottobre 2020

    Chi uccide così crede solo in satana! Chi offende la religione è solo un peccatore e Dio saprà cosa fare. Ggli altri uomini che giudicano non hanno alcun diritto e non possono assolutamente pensare di sostituirsi a Dio.! Chi lo pensa sono solo satanisti e blasfemi che si ritengoono unti da Dio.
    LA Religione è una scelta personale e niente di più,
    Non rompete la minchia, vivete e lasciate vivere.

    • atlas
      29 Ottobre 2020

      i c.d. “fratelli musulmani” che musulmani non sono, sono solo dei diavoli, al servizio dell’anticristo giudeo

  • atlas
    30 Ottobre 2020

    non è solo in Francia che porta il terrore, ma in tutto il mondo la fratellanza democratica salafita non musulmana e filo giudeo/americana

    praticamente quest’articolo denuncia che in Tunisia ad esempio chi non è d’accordo con loro a svendere il paese agli affaristi internazionali, come i Nazionalisti di Abir Moussi, deve essere protetto dalla polizia perchè rischia la vita. Ciò mai visto prima, e io ci vado lì dal 1998, solo con la nuova democrazia lì imposta nel 2011. E l’iran è dal 1979 che finanzia la fratellanza in Tunisia, da quando i sovversivi si chiamavano Movimento (falsamente) Islamico Tunisino. Ben Ali salvò la Tunisia dalla debolezza nel reprimerli di Boughiba, Ben Ali fu la prima vittima delle ‘rivoluzioni colorate’ di Soros e del PD. Con Biden sarà peggio, Trump è sconfitto in partenza, ma anche lui sarebbe stato lo stesso, gli usa sono da distruggere solamente, solo Putin lo può fare

    https://www.tunisiefocus.com/عربي/عبير-موسي-تكشف-بيان-الغنوشي-الصادر-تحت-239512/?fbclid=IwAR3LjLDYyVqpXn0DtkZiTY-DsexU7sBKj7S3ACo9md8dHSKV_0q3Cg2UETI

  • SERGIO
    30 Ottobre 2020

    I terroristi stanno al governo!
    Delle persone innocenti sono state appositamente trucidate per inscenare la distrazione di massa attraverso la strategia del terrorismo mediatico per coprire l’emergenza del conflitto sociale.
    Questi globalisti sono belve eredi del nazismo !
    In ogni fase critica di misure impopolari e repressive spunta fuori il terrorismo sociale o la calamità naturale a deviare l’attenzione dell’opinione pubblica.
    Politici, papa e falsi oppositori recitano la farsa delle dichiarazioni di solidarietà e sostegno.
    Fate caso ai siti che calcano la mano su questa falsa emergenza del conflitto di religione: sono tutti complici delle agenzie di manipolazione di massa anche se fanno finta di essere siti di informazione di sinistra o anticapitalisti.
    Consideriamo bene queste dinamiche e impariamo a distinguere i veri amici della verità dagli infiltrati e dai traditori del popolo. Non fatevi ingannare.

  • Cesare
    30 Ottobre 2020

    la mia impressione è che vi sia storicamente un eccesso di presenza di soloni e probiviri
    persone che stanno a giudicare sulla diversa fede degli altri e pretendono di imporre una loro visione del rispetto a casa degli altri
    ipocriti che si arrogano il diritto a stabilire cosa è giusto secondo la fede e cosa non lo è
    individui che suppongono di avere la verità in tasca
    si ergono ad interpreti ufficiali delle fedi e del pensiero e dell’esperienza umana
    e soffrono la critica quanto sono deboli
    un nervo scoperto
    è l’espressione dell’ignoranza del censore
    E’ solo questo il problema: l’ignoranza e la supponenza del censore che vuole imporre una visione
    ergersi a “insegnanti del modo di vivere degli altri”
    come se potesse esistere colui che può farlo e colui che non può..
    a volte sembra quasi che chi fa la voce grossa e batte i pugni sul tavolo più forte degli altri pensi di aver vinto una sorta di “contesa ideologica” da lui stesso creata
    nel ventesimo secolo c’é ancora chi si masturba mentalmente sul giudizio di comportamenti e commenti altrui in base ad un etichetta, ora religiosa, ora idealista..
    è evidentemente una scusa per giustificare la loro paura e la loro “mania di controllo”.. controllo che non avranno mai e poi mai perché è impossibile averlo.. ma questa ansia, questa paura li spingerà ad un continuo delirio autodistruttivo

  • giorgio
    30 Ottobre 2020

    W Khamenei (non sono musulmano, ne propugno repubbliche teocratiche) ma bisogna scegliere da che parte stare ……. c’è chi sta con i sionisti …….

Inserisci un Commento

*

code