La fornitura di missili britannici all’Ucraina potrebbe portare a una provocazione nel Mar Nero


Kiev potrebbe essere tentata di “flettere i muscoli” in mare

MOSCA, Istituto RUSSTRAT. La fornitura di moderne munizioni NATO per le navi delle forze navali ucraine potrebbe portare a una provocazione su vasta scala nel Mar Nero, che si rivelerà fatale per le autorità ucraine. Lo ha affermato la direttrice dell’Istituto RUSSTRAT Elena Panina, commentando la possibile fornitura all’Ucraina di missili guidati Brimstone da parte del Regno Unito.

I missili britannici possono essere schierati su una varietà di piattaforme, inclusi aerei e navi. Molto probabilmente, stiamo parlando della fornitura di quest’arma specificamente per la Marina ucraina. Fino ad ora, c’era una grave carenza di armi da attacco nella flotta ucraina, quindi le sue regolari provocazioni al largo della costa della Crimea non hanno danneggiato la flotta russa e le guardie di frontiera della guardia costiera.

Tuttavia, se vengono ricevuti nuovi missili ad alta precisione, Kiev potrebbe essere tentata di mostrare i muscoli in mare, ad esempio al ponte di Crimea o nell’area dei giacimenti di gas a ovest della penisola. Questo destabilizzerebbe l’intera regione.

Dovrebbe essere chiaro che lanciare e colpire un missile ucraino su una nave russa è un puro casus belli. Naturalmente, in un potenziale conflitto con la Russia, l’Ucraina non ha alcuna possibilità: la sua flotta verrà immediatamente distrutta. Tuttavia, ciò non distoglierà Kiev da nuovi tentativi di provocazione, perché non è affatto indipendente in questa materia. La decisione sarà presa in altri uffici.

È importante notare qui perché stiamo parlando di armi britanniche. Dopo che l’attenzione di Washington si è spostata sulla regione Asia-Pacifico, le funzioni di “curatore” in direzione europea e di “responsabile” per l’Ucraina sono state trasferite a Londra. Sono gli inglesi che sembrano aver rilevato la fornitura delle forze armate ucraine con i moderni sistemi d’arma. E lo fanno, come vedete, con grande entusiasmo.

Allo stesso tempo, Kiev semplicemente non ha soldi per costosi Brimstones, ognuno dei quali costa circa 100 mila sterline. Ciò significa che le probabili consegne di missili avverranno a spese di un prestito britannico, la cui fornitura all’Ucraina sarà ovviamente accompagnata da una serie di condizioni non solo di natura economica ma anche militare-politica. In particolare, il requisito per la costruzione di basi navali nella regione del Mar Nero e una forte escalation della situazione al largo delle coste della Crimea.

Navi russe Mar Nero

Se è possibile provocare uno scontro armato tra le forze navali dell’Ucraina e le navi russe, gli inglesi, da grandi fan di tirare fuori le castagne dal fuoco con le mani di qualcun altro, presenteranno immediatamente la Russia come un “aggressore” con vasta portata conseguenze. E Kiev scambierà la vita dei marinai ucraini con un’altra conferma della sua cieca fedeltà all’Occidente.

Fonte: RIA FAN

Traduzione: Sergei Leonov

3 Commenti
  • mario
    Inserito alle 08:22h, 23 Ottobre Rispondi

    non preoccupatevi animali ebrei…………………….la cina e la russia vi stanno accompagnando al vostro infame suicidio luridi assassini w cina w russia

  • Francesco
    Inserito alle 12:22h, 23 Ottobre Rispondi

    Nel caso ci sia un accoltellamento, la Polizia cerca anche il mandante e chi a fornito l’arma.

  • eusebio
    Inserito alle 13:15h, 23 Ottobre Rispondi

    L’Ucraina e la Moldova sono allo stadio terminale, l’Ucraina che non ha ancora acceso il riscaldamento centralizzato nemmeno nelle scuole ha dovuto fornire gas gratis alla Moldova da cui la popolazione affamata ed infreddolita scappa in massa, una provocazione militare da parte ucraina, sostenuta a parole da una NATO allo stadio terminale, sarebbe solo il rantolo di un regime quisling già defunto imposto da un impero anglosionista moribondo.

Inserisci un Commento