La Duma di Stato russa ha approvato il riconoscimento delle Repubbliche del Donbass


La decisione finale passa nelle mani del presidente Vladi Putin

La Duma di Stato durante la sessione plenaria ha votato a favore del progetto di risoluzione sul riconoscimento delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk.
La Duma di Stato ha valutato la questione del ricorso al presidente sulla necessità di riconoscere il DPR e il LPR sulla base di un voto di valutazione, in cui viene selezionata l’opzione che ottiene il maggior numero di voti. Sono state sottoposte le bozze di risoluzione della Federazione Russa e Russia Unita: la seconda prevedeva la risoluzione del Partito Comunista, in consultazione con il ministero degli Esteri, mentre la versione comunista è stata immediatamente inviata al presidente dell’organo consultivo.
La risoluzione è passata con la maggioranza di 351 deputati contro 16 ed 1 astenuto.

Putin deve pronuciarsi sul riconoscimento delle Repubbliche del Donbass

Putin ha commentato la bozza di risoluzione della Duma di Stato sul riconoscimento di DNR e LNR

Il presidente russo Vladimir Putin ha commentato la bozza di risoluzione adottata oggi dalla Duma di Stato sul riconoscimento dell’indipendenza delle Repubbliche del Donbass.

“I membri del Parlamento sono guidati dall’opinione pubblica e la sentono sensibilmente”, ha affermato.

“Ed è abbastanza ovvio che nel nostro paese la stragrande maggioranza delle persone simpatizza con il popolo del Donbass, lo sostiene e spera che la situazione lì cambierà radicalmente in meglio”, ha detto Putin.

“Partirò dal fatto che dobbiamo fare di tutto per risolvere i problemi del Donbass, ma per farlo, prima di tutto, sulla base delle opportunità non pienamente realizzate per l’attuazione degli accordi di Minsk. E speriamo vivamente che i nostri partner d’oltreoceano e in Europa abbiano un’influenza corrispondente sulle autorità di Kiev e questa soluzione sarà trovata”, ha concluso il presidente.

Nota: La risoluzione della Duma russa rappresenta un fattore nuovo che potrebbe cambiare decisamente il quadro delle trattative e della situazione dell’Ucraina. Le Repubbliche secessioniste (autoproclamate) del Donbass fino ad ora non avevano uno status giuridico internazionale riconosciuto e operavano sotto una indiretta protezione di Mosca. Un eventuale riconoscimento da parte della Russia potrebbe cambiare tutto.

Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM