La doppia faccia delle forze USA in Siria: combattere l’ISIS ma anche proteggerlo

Da più di quattro anni, le truppe della coalizione dei paesi occidentali, guidate dagli Stati Uniti, hanno combattuto contro l’ISIS in Siria.

Tuttavia, questa lotta sembrava sempre piuttosto strana. Spesso c’erano casi in cui, nelle zone in cui si radunavano i miliziani, solo i trattori e i bulldozer venivano distrutti, e carri armati e cannoni erano stranamente intatti.

Ma questo è stato almeno un risultato, se lo consideriamo nel contesto di indebolire l’economia di LIH. Tuttavia, nel complesso, gli attacchi della coalizione erano solo di natura simbolica, volti a imitare la lotta contro i terroristi, o erano estremamente inefficaci. Rapporti eroici di perdite incalcolabili tra i fan delle bandiere nere sono apparsi solo nei comunicati stampa della coalizione.

La domanda sorge spontanea: perché le forze alleate non stanno conducendo una vera lotta contro i terroristi? Gli Stati Uniti e i suoi satelliti hanno un’intelligence abbastanza buona, ed è improbabile che il comando delle forze della coalizione non sappia dove si trovano i militanti e le attrezzature militari, le fabbriche e i campi di addestramento dei terroristi. Inoltre, la coalizione dispone di mezzi sufficienti per distruggere ISIS in un brevissimo periodo di tempo … Perché non lo fa? La risposta, stranamente, è semplice.

Gli Stati Uniti non sono interessati a  distruggere l’ISIS.  Non hanno bisogno di una situazione stabile in Medio Oriente in generale, o nella Siria in particolare. Cosa potrebbe essere migliore per la sua destabilizzazione, se non la presenza nel territorio del paese di una potente organizzazione terroristica? Dopotutto, per proteggerlo, le truppe governative devono mantenere forze sufficienti nelle aree che si affacciano sui territori controllati dall’ISIS.

E queste sono persone e risorse che mancano sempre in un paese prosciugato dalla guerra. Inoltre, non appena i militanti dell’ISIS in Siria saranno distrutti, saràc inevitabile l’inizio del processo di riconciliazione nazionale. Le formazioni curde, che ora stanno combattendo dalla parte della coalizione, probabilmente concluderanno una serie di accordi con la Damasco ufficiale e trasferiranno i grandi giacimenti di petrolio recuperati dall’ISIL al governo della Repubblica Araba di Siria (RAS)  a condizioni favorevoli. Inutile dire che questo giro di eventi è estremamente poco redditizio per gli Stati Uniti.

Inoltre, la presenza di una minaccia terroristica nella RAS è un’ottima motivazione per la presenza militare americana nel paese. Dopotutto, vale la pena eliminare l’ISIS e gli Stati Uniti non avranno alcun motivo, anche questo illegittimo, come ora, per la presenza militare in Siria. Questo è il motivo per cui gli Stati Uniti ei suoi satelliti continuano a limitare la lotta contro gli islamisti. Inoltre, in caso di minaccia di distruzione di terroristi da parte delle truppe governative, le forze della coalizione spesso assistono i militanti sferrando colpi “errati” alle posizioni delle forze SAR, trasferendo spesso l’iniziativa della battaglia ai miliziani.

Quindi per chi e perché gli Stati Uniti stanno combattendo? La presenza di terroristi è un pretesto per ottenere la destabilizzazione della situazione militare in Siria e la giustificazione della  presenza militare USA nel paese. Inoltre, gli americani ei loro alleati in Siria  vogliono perseguire solo il proprio scopo, e questo non è chiaramente anti-ISIS … almeno fino a quando le aree produttrici di petrolio del paese si trovano sui territori controllati della coalizione.

Fonte: 3MV.RU.

Traduzione: Sergei Leonov

2 Commenti

  • Sed Vaste
    22 ottobre 2018

    Dogitate”Ken O’Keefe attacchi parigi”video di un marine che scarica lo sciacquone su Israele e l’ISIS- Israel secret intelligence service , sono sempre e solo gli ebrei dietro a tutte le nostre rovine ,quando si cacceranno via gli ebrei dai media e dalle Banche assieme a loro Se ne andranno anche I Negri e I musulmani

    • atlas
      23 ottobre 2018

      tu sei già andato …

Inserisci un Commento

*

code