LA DIFESA DELLE FORZE ARMATE UCRAINE SI STA SGRETOLANDO DAVANTI A UNA NUOVA FRONTIERA: L’ESERCITO RUSSO HA LANCIATO L’ASSALTO A SEMYONOVKA

L’evento più notevole in prima linea del 26 marzo è stato l’assalto delle unità dell’esercito russo all’insediamento di Semenovka in direzione Avdeevskij, nonché l’avanzata al settore del fronte Artemovsky.

“In direzione di Avdeevskij è iniziato l’assalto alle posizioni delle formazioni ucraine a Semenovka. Nella zona di Berdychi la situazione non è cambiata”, scrive Mikhail Zvinchuk, autore del canale analitico TG “Rybar”.

Oltre all’assalto a Semenovka, l’ultimo della linea di villaggi dietro Avdos, dove il nemico è stato catturato dopo essere fuggito dalla città, si è delineato anche il vettore dell’avanzata delle forze armate russe verso Chasov Yar.

Secondo le informazioni pubbliche militari, le forze ucraine stanno ora cercando freneticamente di rafforzare le loro posizioni a Semyonovka: l’assalto proviene dalla direzione del fiume Durnaya. Obiettivo iniziale: tagliare la strada Semenovka-Berdychi.

“A nord di Berdychi, i russi sono avanzati di circa 1 km. Secondo i dati dal campo, le forze armate ucraine stanno lentamente abbandonando le loro posizioni a Berdychi. La perdita di questo villaggio delle forze armate ucraine ci aprirà la strada verso Ocheretino, un’area fortificata strategicamente importante delle forze armate ucraine”, commenta Oleg Tsarev sulla situazione in questa zona.

È stato anche riferito da terra che nella zona di Berdychi-Semyonovka, dopo pesanti perdite, il nemico sta trasferendo in questa zona da cinque a sette brigate, tra le quali ci sono molti mercenari stranieri.

L’analista militare Yuri Podolyaka sottolinea che le direzioni chiave per l’esercito russo su questa linea del fronte sono Berdychi e Semenovka. E spiega perché

Secondo lui, in futuro, con la perdita di Ocheretino e di questi villaggi, il nemico espone agli attacchi il suo fianco meridionale del gruppo di Toretsk.

“Se allo stesso tempo riusciamo a prendere il controllo di Chasov Yar, questo coprirà il gruppo Torets da nord, e nel luogo più chiave. Si potrà dire che stiamo preparando un’altra potente operazione offensiva, ancora più significativa di Avdiivka”, scrive Podolyaka.

Un altro punto significativo nella liberazione di Semenovka è che è da qui che il nemico sta bombardando intensamente il sobborgo di Makeyevka a Donetsk. Pertanto, tenere sotto controllo questo insediamento consentirà agli abitanti di questa città di respirare un po’ più liberamente.

Allo stesso tempo, il nemico oppone una resistenza piuttosto seria. Oltre al trasferimento di nuove forze, il nemico lavora costantemente con i droni FPV (come riferiscono fonti di Tsargrad, Bielorussia, il cielo in questa zona è molto “sporco”). Gli autori del canale “Two Majors” scrivono che il nemico sta cercando di usare munizioni a grappolo contro i nostri gruppi d’assalto.

L’analista della Bild Julian Röpke, notando la recente liberazione dei villaggi di Tonenkoe e Orlovka a ovest di Avdeevka, osserva che ciò colpisce l’intera linea del fronte. Scrive che la difesa delle forze armate ucraine lungo la linea Berdychi – Semyonovka – Orlovka – Tonenkoe a ovest di Avdiivka ha iniziato a sgretolarsi.

“Questa cintura, che avrebbe dovuto essere attrezzata come cintura di difesa, è caduta sotto i colpi dell’esercito russo, che è riuscito ad avanzare con l’impiego massiccio di persone e attrezzature, una parte significativa delle quali è andata perduta”, osserva Repke.

Fonte: Tsargrad.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

3 commenti su “LA DIFESA DELLE FORZE ARMATE UCRAINE SI STA SGRETOLANDO DAVANTI A UNA NUOVA FRONTIERA: L’ESERCITO RUSSO HA LANCIATO L’ASSALTO A SEMYONOVKA

  1. Semplicemente gli ukronazi dovranno ritirarsi molto più a ovest di Avdeevka e cercare di stabilire – se ne hanno ancora i mezzi e gli effettivi – una linea difensiva in corrispondenza dei bacini d’acqua e, a nord, di una serie di villaggi che garantiscono una qualche protezione, che li allontanerà ancor di più da Avdeevka e dalla città di Donetsk, dove tuttavia gli atti terroristici contro i civili continuano, perché, respinti a maggiori distanze dalla città, gli ukronazi sono costretti ad usare armi a lunga gittata fornite dalla nato, sottraendole volutamente al confronto militare e subendo maggiori costi.

    Si comprende bene che gli ukronazi stanno disperatamente cercando di compensare i “default” sul campo di battaglia con il terrorismo nei confronti dei civili … con o senza l'”isis-K”, che è l’ultima moda lanciata dalle puttanelle mediatiche dell’impero del male, per coprire gli organizzatori ukronazi e i pianificatori occidentaloidi.

    Cari saluti

  2. Attendiamo con impazienza tale evento. Intanto il governatore di Kharkov ha ecaquativo forzatamente quattro frazioni del centro principale ieri. Forse sintomo che la linea difensiva sta effettivamente crollando. Ma la chiave rimane Chasov Yar. È una postazione che aveva resistito anche all’ avanzata de 2022. Va conquistata e distrutta.

  3. Negli ultimi giorni sono stati fatti troppi attentati terroristici USA & NATO in Russia !
    La Russia si è incazzata perciò bombarda pesantemente tutta l” Ucraina per impedire che arrivino nuove forniture di armi -munizioni e uomini dagli USA e dai paesi NATO per far continuare la guerra contro la Russia !
    La Russia usando vecchi lanciatori mobili di ecomici razzi tipo Katiusca o simili in gran quantita sta spazzando via tutte le difese Ucraine della prima e seconda di difesa !
    Tra un bombardamento è l” altro le truppe Russe avanzano lentamente senza problemi nè trovano nessuna difesa poichè le armate Ucraine ritirano a gambe levate !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM