La deriva totalitaria ed il controllo sociale sono ormai a buon punto

placeholder


Come bene ha scritto Pierluigi Fagan,
“con la nomina di M. Molinari a direttore de la Repubblica, M. Giannini a la Stampa, M. Feltri figlio di Vittorio (Libero quotidiano, Fondazione San Raffaele Milano) all’Huffington Post, il gruppo Exor-Elkann (Fiat) si assicura il controllo di due dei maggiori quotidiani nazionali. L’altro, il Corsera, è in mano ad un venditore di pubblicità ex Publitalia che è proprietario anche di una rete televisiva nazionale, la 7”.
Quindi, annota sempre Fagan, “un imprenditore di 84 anni che possiede il Giornale e tre reti televisive nazionali (Mediaset) oltre alla Mondadori e Rizzoli, oltreché possedere un partito politico da cui il presidente del Senato della Repubblica italiana. Mediaset ed Exor hanno sede fiscale in Olanda. Poi c’è Sky del gruppo americano Comcast primo operatore tv via cavo degli USA. Infine la RAI”.
Si concretizza così il controllo totale dei media da parte di una elite economica finanziaria, invischiata in politica, che può orientare a suo piacimento tramite giornali e TV l’opinione pubblica di questo paese.

Stato di polizia


Questo accade proprio mentre, per effetto della pandemia, la gente è consegnata in casa, impedita nei suoi movimenti e, che lo voglia o no, deve sorbirsi ore e ore di propaganda delle Tv che suonano tutte la stessa musica: “Rimanete in casa, quanto è bello!” Stiamo approntando una app per tracciare i vostri movimenti sui telefonini quando sarete liberi di uscire, ma non vi preoccupate è per il vostro bene e non sarà usata contro di voi”. Presto arriveranno i vaccini ed allora tutti dovremo essere vaccinati obbligatoriamante ed allora saremo veramente liberi (tranne gli over 65 che, come ha detto il fratello del commissario Montalbano, dovranno rimanere a casa fino a dicembre).
Altro messaggio spot: non vi fidate delle “fake news” che trovate in rete, date fiducia solo ai gornalisti e dei giornali e delle Tv professionali, quelle sono depositarie della verità. Non prestate fede alle altre fonti, quelli che non sono conformi. Sottinteso: presto li chiuderemo ed è già al lavoro una commissione apposita.
Il tutto accade in un clima di paura e di psicosi che viene istigato dai media nel presentare le statistiche dei morti, dei contagiati , che sono quanto meno discutibili. C’è il sospetto, ma è anche una certezza, che nellì’elenco dei morti da coronavirus finiscono tutti, anche deceduti per infarto, per tumore, per ictus e per altre cause. Questo si spiega perchè non vengono fatti acertamenti (autopsie a campione) e nel frattempo parlano ai talk shows tutti i consulenti medici specialisti e infettologi accreditati con la tesi governativa.
Per gli altri, se le opinioni sono divergenti, non c’è spazio anzi c’è pronta la denuncia per reato di “turbativa”.

Bill Gates, il “missionario” della vaccinazione di massa

La scienza non è più ricerca e sperimentazione ma diventa un dogma, indiscutibile a cui tutti devono attenersi perchè strettamente correlato al potere economico e poltico.
Gli interessi indicibili che sono dietro questa gestione non devono neppure essere nominati a pericolo di essere tacciati di complottismo.
La militarizzazione della sanità è ormai un fatto avvenuto, la manipolazione delle menti anche, tutto mentre il controllo delle masse diventa sempre più stretto con i nuovi strumenti disponibili, mancherà solo farsi inserire un microschip, ne stanno già parlando e, per i più disponibili, un codice a barre sulla gluteo sinistro e destro (a scelta). E non si dica poi che non c’è libertà di scelta. La nuova “democrazia di regime” è arrivata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM