La condizione dei bambini in un mondo neoliberista


di Peter Koenig
Il NYT ha scritto ieri, giorno di Natale, che un ragazzo guatemalteco di 8 anni è morto nella custodia del controllo di frontiera degli Stati Uniti. Le circostanze non sono chiare o semplicemente non sono riportate. Un mese prima, una bambina di 7 anni, anch’essa proveniente dal Guatemala, è morta anche nella custodia del controllo di frontiera degli Stati Uniti. Anche qui, le circostanze non sono rivelate. Quanti altri bambini, non menzionati da nessun media, o da nessuna statistica sono già morti, cercando di farsi strada verso un futuro migliore? – Un futuro migliore, perché il loro vero e amato futuro nei loro paesi è stato miseramente distrutto dagli abusi corporativi imposti dagli Stati Uniti e da dittature create da Washington.. Ma a chi importa, sono solo figli di immigrati clandestini; bambini separati dai loro genitori – per dissuadere i genitori a migrare negli Stati Uniti di A. – Benvenuti nel paradiso dell’inferno!

Attualmente gran parte del governo degli Stati Uniti viene chiusa, a causa di una disputa sul bilancio tra il presidente Trump – e l’estrema destra del partito repubblicano che gli soffia sul collo – e dei democratici. In palio ci sono 5 miliardi di dollari USA per le richieste di Trump del muro di confine come parte del bilancio generale, ei democratici si rifiutano di firmare. Il muro di confine avrebbe avuto innumerevoli effetti nefandi e più seri. Altri bambini in custodia di confine, alcuni disidratati, alcuni semplicemente esausti dal lungo viaggio, alcuni malati – tutti separati dai loro genitori, forse per sempre, e trascurati dalle autorità statunitensi – e la maggior parte di loro semplicemente lasciati alla loro situazione – che in molti i casi potrebbero essere la morte.

Benvenuti nella Terra dei Liberi, la terra della democrazia esemplare!

Trump e i suoi complici come assassini? – Sì. Non c’è assolutamente alcun dubbio. Non solo per abusi abusivi e inumani di migranti e bambini migranti, ma per uccidere bambini e adulti nel numero sempre crescente di guerre e conflitti in tutto il mondo, intrapresi e avviati dagli Stati Uniti, dalla NATO e dagli eserciti dei fantocci europei. Lui – Trump, potrebbe fermarli in una volta. Potrebbe rischiare la vita, ma qualcuno che aspira a un ufficio così alto deve correre dei rischi. Inoltre, la sua vita potrebbe essere in gioco per molte altre ragioni. I nemici abbondano. Una vita è solo una vita – molto preziosa, però, per essere salvata con ogni mezzo – ma uccidere sfrenatamente milioni di bambini – il futuro della civiltà – che cos’è, se non un crimine di altissimo livello, un crimine di dimensioni insondabili, un crimine che dovrebbe essere punito da – un “Processo di Norimberga 2”.

Se qualcuno dicesse a Trump che è un assassino, lui lo capirebbe? La sua coscienza potrebbe entrare in azione e si avrebbe reso conto di quello che stava facendo – lui l’onnipotente, chialtro poteva fermare tutto? – O chiamerebbe semplicemente i suoi servizi segreti per arrestarti e metterti dietro le sbarre per averlo insultato – anche se, dicendogli la verità? – Potremmo non saperlo mai. Ho fatto una domanda simile su Obama. Come possono dormire la notte? Prendono una pillola che sradica la loro coscienza, il loro potere del cervello umano? – Mi chiedo davvero. È noto da sempre che il potere intossica. Ma fino a questo punto? Nessun pentimento, nemmeno dopo il tour di quattro o otto anni di servizio? – No. Piuttosto raccoglire gli onorari di cifre astronomiche, incassare il potere di uccidere indiscriminatamente.

I predecessori di Trump per più di cento anni, appartengono allo stesso clan di criminali. I loro crimini sono diventati la nuova normalità. L’Occidente veglia sui loro omicidi in TV – con resoconti dei media che banalizzano la guerra e la morte di guerra normalmente, perché la guerra è guerra – a cui appartiene. Ed è così redditizio. È l’industria dell’uccidere – uccidere i bambini e le loro madri, adolescenti, affamarli a morte, distruggere i loro sistemi di igiene minima – lo Yemen – un esempio calzante.
La Siria è nella stessa lega, Afghanistan, Iraq – la lista è infinita. Centinaia di migliaia di bambini sono stati uccisi e continuano a essere uccisi nella guerra più lunga del mondo, diciassette anni e conteggi – in Afghanistan. A nessuno sembra importare. L’Afghanistan, uno dei paesi più ricchi di risorse sulla terra, non ha futuro; non finché è dominato da avide, micidiali potenze occidentali, prima di tutto – gli USA corporativi e militari di A.

Uccidere è il nome del gioco. E badate bene, questa follia omicida è guidata da un’élite assetata di sangue di banchieri, re farmaceutici, industriali di armi, imprese agricole OGM, kingpins di idrocarburi – un’élite scura dello stato profondo che si nutre dell’idea che il mondo sia finito -popolato e deve essere ridotto di persone in termini di migliaia, in modo che questa piccola élite possa sopravvivere molto più a lungo sulle risorse in costante diminuzione di Madre Terra.

Questo non è uno scherzo. L’infame top criminale di guerra, Henry Kissinger, diffuse questa idea già negli anni ’60 come membro di spicco del clan dei Rockefeller, chiamato “Bilderberg Society”. L’obiettivo dei Bilderbergers Numero Uno è proprio questo: ridurre la popolazione mondiale con ogni mezzo. La guerra è una di queste. E a chi rivolgersi meglio? – Bambini, ovviamente. Sono i portatori del gene delle generazioni future. Se non ci sono, non ci sono le molle, nessuno a guidare il mondo verso un futuro migliore, un futuro di pace – sì, un futuro di pace, perché questi bambini hanno conosciuto la guerra e molto probabilmente opterebbero per un diverso insieme di valori di vita .

E immagina la sofferenza di questi bambini finché alla fine non soccombono alla morte? – Molti senza genitori, senza riparo, cibo, assistenza sanitaria – per non parlare dell’istruzione minima – esposti agli abusi dell’umanità – lavori forzati non retribuiti, stupri, malattie, come avviene in Yemen e Palestina. L’Occidente non solo non sorveglia, ma aiuta la loro situazione di sterminio – fornendo armi, proiettili, bombe a coloro che uccidono (Arabia Saudita e monarchie del Golfo).

Bambini internati alla frontiera USA- Messico

Il pubblico occidentale la considera – come, beh, la nuova normalità. Non possiamo immaginare un mondo senza guerra, un mondo in pace. Questa è la misura in cui siamo stati indottrinati. E mentre viviamo nel conforto – cosa è più facile da credere di quello che ci viene detto dai media prostituiti al sistema? – Nessun problema, i nostri leader (sic) fanno la cosa giusta; siamo al sicuro. E nel caso in cui vi siano dubbi, i governi interessati “lanciano” un attacco terroristico “falsa bandiera”, giustificando più gravi effetti sulla popolazione – per, anzi, tenerli al sicuro dalla militarizzazione della società – continuando a uccidere bambini con le loro madri e parenti – bambini soli, bambini in movimento come rifugiati, bambini schiavi – i bambini non sono contati da nessuna statistica.

Trump, sì, è un assassino. E il muro di confine è un’arma del delitto. Gli assassini sono anche i predecessori di Trump, non ultimo Obama, che ha ucciso consapevolmente migliaia di bambini attraverso i suoi attacchi di droni extra-giudiziari – e sottolineiamo questo – di cui si è vantato di approvare personalmente ognuno di questi omicidi di droni. Clinton uccise haitiani a migliaia, molti dei quali bambini, attraverso i suoi accordi commerciali “liberi” forzati, dando alle corporazioni statunitensi accesso al lavoro minorile, lavoro minorile pagato miseramente – che era e non è altro che schiavitù legalizzata, che spesso porta all’impoverimento, carestia , malattia e morte.

Fonte:
https://journal-neo.org/2018/12/27/the-plight-of-children-in-a-neoliberal-world/

2 Commenti

  • Sed Vaste
    28 Dicembre 2018

    In un marasma simile gli Ebrei padroni dei Media ci sguazzano ,marasma in cui non si capisce chi siano I responsabili a cui poter addossare le colpe cosi I veri manovratori occulti Gli Ebrei se ne stanno comodi dietro le quinte a Manovrare e a ghignare di gusto ,riuscire a strippare I cervelli e le volonta dei non ebrei e’ un obbiettivo un traguardo per quella schiatta di circoncisi e I loro lacche massoni sparsi tra I vari rotary club lion club presenti nei vostri paesini piu disparati

  • Sed Vaste
    28 Dicembre 2018

    Ma a trump cosa volete che importi Della sorte di sti bambini a lui interessa and are al country club incontrarrsi con I piu granosi Della Terra e dare una passata diLingua sul didietro degli Ebrei ,difatti pur venendo via dalla Siria Trump ha detto che I 4,5 miliardi di dollari all’anno dati ad Israel’s come contributo per spianare I “pidocchi” palestinesi non calera’ ,Anche Trump ha voluto fare I’ll babbo natale a suo modo ,con quei soldi si puo risollevare l’intera Afrika e invece trump gli ha dati a uno stato Israele piu piccolo Della Puglia

Inserisci un Commento

*

code