La coalizione diretta dagli USA bombarda una scuola nel nord della Siria: strage di alunni

Redazione –Una nuova strage causata dai bombardamenti della coalizione diretta dagli USA nel nord della Siria: centrata una scuola. Le prime infomazioni parlano di almeno 30 vittime fra i bambini presenti nell’edificio scolastico ed un numero imprecisato di feriti.

Questo episodio avviene dopo soltanto tre giorni dall’ultima strage provocata dai bombardamenti USA, che avevano centrato una moschea con 200 fedeli in preghiera, nelle vicinanze della città di Idlib causando 45 vittime ed oltre 120 feriti. Episodio attentamente occultato dai media occidentali come tutti quelli che coinvolgono le vittime di bombardamenti della coalizione USA e Arabia Saudita.

Notizia in corso di svolgimento. Ci saranno aggiornamenti successivi quando le squadre di soccorso siriane potranno accertare il numero esatto delle vittime.

17 Commenti

  • Giorgio
    22 Marzo 2017

    Ma è proprio vero che le difese russe guardano da un’altra parte.

    • Marco
      22 Marzo 2017

      Se i russi rispondono i media mondiali gli danno contro e nasce il pretesto per scatenare la 3 guerra mondiale. Pretesto che gli americani cercano con ansia e folle determinazione e che prima o poi troveranno.

      • Nicola
        22 Marzo 2017

        @Marco, però la Russia può condannare apertamente in sede ONU… e così i media saranno costretti a riportare l’accaduto!

        • Marco
          22 Marzo 2017

          Ottima osservazione, attendiamo…

      • Giorgio
        22 Marzo 2017

        In altro commento ho già scritto che Putin può effigiare i suoi missili con le insegne della Corea del Nord e che le rimostranze conseguenti gli sionisti e gli ammeriggani possono presentarle a Kim Jŏng-ŭn, se avesse bisogno di aiuto, Putin, può sempre chiederlo a qualche napoletano che tarocca le Ferrari e trova i gonzi che le comprano, non potremmo mica suggerirgli sempre tutto o no?

  • Manente
    22 Marzo 2017

    Sono provocazioni gravissime che mirano a scatenare la reazione russa, cui addossare poi la colpa di un ulteriore aggravamento del conflitto. Una tecnica super-collaudata che finora ha funzionato solo grazie al controllo dei media appecoronati che mentre si guardano bene dal fare la minima pubblicità a questi crimini, si scatenano come forsennati per “denunciare” ogni presunta violazione dell’esercito siriano o russo. L’apparato di propaganda anglo-sionista, oggi come in passato, gioca un ruolo fondamentale nelle guerre di aggressione dell’impero del caos e tale fatto rende ancora più spregevole il ruolo dei pennivendoli di regime che, pur essendo parte essenziale di questa piramide criminale, dalle presstitute che sono hanno anche la faccia tosta di rappresentare la “libera informazione” e la “democrazia” !

    • Tania
      22 Marzo 2017

      Gli USA hanno obbligato la Russia di quelle ciofeche TRADITRICI di Gorbaciov e Jeltsin, a disarmarsi, luridi porci satanisti, meno male per noi che è apparso Putin all’orizzonte, che ha dato una frenata alla feccia satanica ebrea che ambisce a imporre la “parola di Dio” ovunque… Ma pensa un pò che bel “progetto”.
      Ognuno di noi ha qualcosa di strano in se, io più di una, tra le mia stranezze c’è che quando provo “quella” sensazione, si avvera, succede. Vale per le persone e per il pianeta.
      E l’ho provata all’uscita del film 1949, e del film Stranamore.
      Il grande fratello è qui, ora, e la fine del mondo per mano russa provocata da quei folli degli americani succederà.
      E’ per questo che per sfatare questa cosa di me che so premonitrice spero che Putin non raccolga nessuna provocazione, ma quanto potrà resistere senza l’aiuto di nessuno? Ha assolutamente bisogno di solidarietà, con referendum nei paesi europei, ci dovrebbero essere organizzazioni atte all’uopo, se ne nasce una mi iscrivo subito. Certo bisogna votare i partiti non ostili alla Russia, questo è FONDAMENTALE.
      Dio mio, ci stiamo dando la morte da soli a seguire i matti sanguinari fanatici ebrei che si sono presi gli USA e ne hanno fatto la loro casa_madre!

      • Tania
        22 Marzo 2017

        Scusate, 1984. Orwell, ovvio.
        Nel 1949 lo hanno pubblicato, chiedo scusa davvero.

      • Manente
        22 Marzo 2017

        @ Tania – Il modo per fermare la “piramide” mafiosa khazara dei Rothschild/Soros/Neo-con/Israello è il combinato disposto di potenza militare e finanziaria, cosa di cui Putin è perfettamente a conoscenza. In Europa, dal 1789 in poi, in quasi tutte le “rivoluzioni” e le guerre c’è stato lo zampino delle banche Rothschild che le hanno finanziate, con l’esito che alla fine di ogni conflitto i banchieri di cui sopra hanno via via preso possesso delle banche centrali di tutti i paesi belligeranti, Inghilterra, Francia, Germania e perfino della Russia dopo la cosiddetta “rivoluzione bolscevica” e lo sterminio dei Romanoff che, guarda caso, si erano fieramente opposti alla richiesta dei Rothschild di entrare nella banca centrale russa ! Un potere satanico che si è nutrito del sangue di milioni di europei e non solo. Putin e l’attuale leader cinese Xi Jinping queste cose le sanno bene ed il terrore della setta di banchieri sionisti è che per loro diventa sempre più difficile conservare questo immenso potere, visto che Russia e Cina insieme hanno il potere militare ed economico per porre fine ad un dominio che dura da oltre due secoli. Il problema è che la piramide mafiosa khazara si è saldamente insediata ai vertici Usa e come tutti i “parassiti opportunisti” cerca di usare la potenza militare americana ai loro fini che peraltro sono del tutto opposti a quelli dei popoli, quello americano compreso. E’ una corsa contro il tempo e speriamo che la Divina Provvidenza faccia la sua parte, come pare abbia iniziato fare con la dipartita di Rockfeller, uno dei massimi esponenti della cabala mafiosa khazara.

        • Tania
          22 Marzo 2017

          Manente, ottimo commento, lo quoto totalmente.

    • Massimo
      22 Marzo 2017

      Una scuola a caso bombardata dai soliti liberatori , ovvero Gorla . Corsi e ricorsi storici

      • PieroValleregia
        22 Marzo 2017

        … esatto Gorla o l’Abbazia di Montecassino, il Cimitero Monumentale di Staglieno a Genova, Dresda, città culturale senza alcun obiettivo militare
        saluti
        Piero e famiglia

        • Tania
          22 Marzo 2017

          Mia mamma mi raccontava che a Ravenna erano rimasti una 20ina di tedeschi e un cannone, che spostavano da un posto all’altro che solo quello avevano, gli “alleati” lo sapevano perfettamente perché i partigiani glielo avevano detto, ebbene, bombardarono Ravenna per ore, ne distrussero la metà e fecero 3000 morti solo di civili, sti porci…
          Un amico di famiglia dei nonni mi raccontava che suo padre aveva scavato una cantina dove nascondeva prosciutti, salami, pancetta, strutto, formaggi, etc. Ha fatto quasi tutta la guerra indenne, i tedeschi non l’hanno mia travata, arrivano gli americani, la trovano subito, e si sono presi tutto, non hanno lasciato nemmeno un salamino, razza pura di saccheggiatori. Ma una qualità, dico una, questi americani la possiedono, o sono solo feccia umana senza empatia?

        • PieroValleregia
          22 Marzo 2017

          …sottacendo dell’inutilità di bombardare Hiroshima e Nagasaki che, tra l’altro, erano le uniche dui città giappponesi a forte componente cattolica.
          saluti
          Piero e famiglia

          • Giorgio
            23 Marzo 2017

            Erano cattolici perché prima del CVII, dal momento che restavo loro poco futuro gli ameri-cani hanno deciso per la soluzione finale.

  • Paolo
    22 Marzo 2017

    Concordo con Piero e Massimo, non ci sono innocenti o memorie storiche che tengano, quando devono raggiungere uno scopo la loro barbarie è totale ma come insegna il passato anche per i più grandi imperi è giunta l’ora dei conti, i loro saranno molto salati

    • Manunta di Jago stianti
      22 Marzo 2017

      Paolo I loro ,conti ,saranno anche i nostri ,dato che siamo da sempre la loro dependance
      C era solo il dubbio se avrebbero scelto medio Oriente ,o Ucraina per una escalation.
      Le truppe che il trio Trump Mattis Dunford hanno schierato nel nord della Siria
      Non sono sufficienti per una offensiva con mezzi tradizionali.

      Quindi,purtroppo c’è da pensare che ,abbiano in mente qualcosa di adeguato al quintetto
      Di folli Trump dunford mattis Bibi liberman
      Roba da fungo nucleare
      Scatenare il populista mad dog Trump fino magari a un episodio di uso di armi tattiche nucleari ,per poi presentarsi (i kazaro globalisti)come unica alternativa
      Per una pacifica(e microchippata) transizione verso il loro traguardo della globalizzazione.
      Sono mesi che lo dico ,tra lo stupore e lo scetticismo di coglioni illusi dal populismo
      Di Trump.
      Se ci fosse stata l accettazione popolare delle politiche globaliste di ObamaClintonfeller
      Non avrebbero dovuto attuare il piano b. Che fossero rimasti spiazzati dall’ elezione di Trump
      era una novelletta da speranzosi illusi (con la sindrome del redentore)
      Chi sta in cima alla piramide gli eventi li crea, mai e’ successo che ne fossero presi alla sprovvista
      Saluti ai ,sempre in attesa dell’ arrivo dell uomo della provvidenza.
      Che mai arriverà , usare cervello e spirito critico est unica spes.

Rispondi a Tania cancella risposta

*

code