La città di Aleppo, già duramente colpita dal terremoto, subisce un nuovo attacco aereo di Israele

Israele lancia un’offensiva aerea contro l’aeroporto di Aleppo, in Siria
Gli aerei israeliani hanno effettuato un nuovo attacco contro la Siria, questa volta prendendo di mira l’aeroporto internazionale della città di Aleppo (nord-ovest).

Secondo i media siriani, citando una fonte militare, l’attacco aereo israeliano è stato effettuato martedì mattina presto dal Mar Mediterraneo, a ovest della città costiera di Latakia.

La fonte militare ha aggiunto che l’attacco ha causato solo danni materiali alla pista dell’aeroporto internazionale di Aleppo, mettendo fuori servizio l’aeroporto.
In precedenza, i media siriani hanno riferito che le difese aeree del paese hanno intercettato missili israeliani provenienti dal Mediterraneo, abbattendone diversi.

Siria: Israele deve essere ritenuto responsabile per la continua aggressione
Il nuovo atto di aggressione israeliano ha seguito un altro attacco a metà febbraio, quando il regime ha bombardato diversi quartieri residenziali a Damasco, la capitale siriana, uccidendo cinque persone , tra cui un soldato, oltre a ferirne 15.
Dallo scoppio del conflitto nel Paese arabo nel 2011, il regime di Tel Aviv attacca frequentemente obiettivi militari o civili in territorio siriano, utilizzando lo spazio aereo del Libano o le alture del Golan occupate.

Il governo di Damasco denuncia che i bombardamenti israeliani cercano di sostenere i terroristi attivi in ​​Siria , in un momento in cui il Paese arabo continua ad adoperarsi per ripristinare sicurezza e stabilità dopo anni di conflitto e dopo la tragedia del terremoto..
Nota: Il bombardamento israeliano dell’aeroporto di Aleppo rende impossibile l’arrivo degli aiuti per le vittime del devastante terremoto che ha causato decine di migliaia di vittime e milioni di sfollati. Si nota la vigliaccheria delle autorità israeliane che, anche questa volta, hanno approfittato del momento tragico che sta attraversando la Siria, fra terremoto, guerra e sanzioni, per attaccare strutture civili del paese.
La Siria ha avuto il torto di non volersi piegare ai piani egemonici degli Stati Uniti e di Israele di sottomettere e balcanizzare il paese. Per questo subisce i furiosi attacchi di Israele e dei gruppi terroristi sostenuti dagli USA e dai paesi occidentali.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM