La Cina Sostiene La posizione della Russia, Indica I Rischi Posti Dai Laboratori Bio-militari USA Nell’ex Unione Sovietica

di Drago Bosnic
PECHINO – Le autorità cinesi sostengono la posizione ufficiale della Russia e credono che l’esistenza di laboratori statunitensi di armi biologiche nel territorio di alcune ex repubbliche sovietiche sia piena di molti gravi rischi per la salute, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang.
“Abbiamo preso atto della dichiarazione della portavoce del ministero degli Esteri russo [Maria Zakharova su questo punto]. Gli Stati Uniti hanno creato molti laboratori bio-militari nel territorio dell’ex Unione Sovietica, il che evoca gravi preoccupazioni pubbliche nei paesi limitrofi interessati “, ha detto Geng a un briefing informativo, secondo il fatto quotidiano.

“Il pubblico locale ha insistentemente richiesto che queste strutture fossero chiuse. Speriamo che la parte americana voglia mostrare un atteggiamento responsabile, tenga conto della preoccupazione ufficiale della comunità mondiale e compia passi concreti per eliminare tali paure “, ha aggiunto.

L’alto diplomatico cinese e portavoce del ministero degli Esteri ha affermato che gli Stati Uniti devono prestare particolare attenzione alle questioni che incidono direttamente sulla salute e sul benessere delle persone nei paesi in cui si trovano i laboratori statunitensi.

Laboratorio Bio-militare USA in Georgia

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato, a una conferenza stampa il 17 aprile, che i laboratori statunitensi al di fuori degli Stati Uniti d’America potrebbero sviluppare agenti patogeni mortali, che causano malattie pericolose. Zakharova ha osservato che il ministero degli Esteri russo ha preso atto della crescente presenza biologica degli Stati Uniti al di fuori degli Stati Uniti, in particolare in alcune ex repubbliche sovietiche.

Ha affermato che la Russia non poteva permettersi di ignorare il fatto che gli Stati Uniti stessero costruendo infrastrutture biologiche con un potenziale biologico pericoloso in prossimità dei confini della Russia. I casi più preoccupanti di spiegamento di laboratori biologici statunitensi sono quelli individuati in Ucraina e Georgia, dove hanno raccolto campioni di DNA di russi e altri cittadini delle ex repubbliche sovietiche.

Armi biologiche progettate dal Pentagono


Nota: I media atlantisti in Occidente non menzionano le accuse fatte dalla Russia e mantengono all’oscuro il pubblico occidentale circa l’esistenza di questi laboratori USA di armi biologiche, direttamente finanziati dal Pentagono e coperti da segreto militare. Questo mentre gli stessi media occidentali sono si sono accodati alla campagna di accuse contro la Cina per la presunta diffusione del corona virus ma quasi nessuno ha riportato la testimonianza del responsabile USA del centro di malattie infettive “Centers for Disease Control and Prevention” (CDC), Robert Redfield che ha confermato la presenza del virus negli USA già nel 2019, ben prima che questo si manifestasse nel febbraio/ marzo di questo anno.

Deposizione davanti al Congresso USA


Redfield apparentemente ha ammesso che gli Stati Uniti avevano avuto diverse morti per Covid-19 prima che potessero testarlo. Nel video della sua deposizione, Redfield ha riconosciuto che alcuni casi di coronavirus sono stati classificati erroneamente come influenza poiché i medici non avevano un test accurato per la nuova epidemia al momento. Non ha spiegato quando sono apparsi per la prima volta questi casi mal diagnosticati, dicendo solo che “alcuni casi sono stati diagnosticati in questo modo”.
Questo non ha impedito all’Amministrazione Trump di puntare il dito sulla Cina per avere un facile bersaglio ed un pretesto per dirottare l’attenzione e la rabbia della sua opinione pubblica.
Fonte: Fort Russ
https://www.fort-russ.com/2020/04/china-supports-russia-points-to-risks-posed-by-us-bioweapons-labs-in-former-soviet-union/
Traduzione e nota: Luciano Lago

Vedi Anche: https://www.controinformazione.info/armi-biologiche-del-pentagono-che-sono-state-create-dagli-stati-uniti-damerica/

3 Commenti

  • Teoclimeno
    30 Aprile 2020

    Come ho già accennato in un precedente commento, nel silenzio generale è stato traslocato dall’Egitto all’Italia, un Bio Laboratorio americ-ano, ed esattamente a Sigonella. Naturalmente anche in questo laboratorio si lavora per il “nostro bene”.

  • Fausto
    30 Aprile 2020

    O come l’impressione che la Cina stia facendo il doppio gioco, soprattutto riguardo al covid-19. Magari mi sbaglio.

  • eusebio
    30 Aprile 2020

    I russi e Putin per primo già molti mesi fa hanno reso pubblico il problema, Putin stesso ha fatto notare come le agenzie di intelligence americane abbiano acquisito campioni di DNA delle popolazioni dell’ex URSS, evidentemente da ex agente del KGB sa bene su cosa lavorano gli americani dal punto di vista delle armi biologiche.
    La reazione rabbiosa degli americani contro la Cina sul tema del covid potrebbe far supporre che questo virus molto contagioso e la cui natura mortale ancora non è ben chiara potrebbe essere stato studiato per aree urbane densamente popolate e molto inquinate, in grado di fare molti danni nelle megalopoli cinesi, ma contenuto sul posto e fuggito in modo assolutamente imprevedibile, russi e cinesi stanno facendo trapelare una pesante insofferenza per gli ormai molteplici atti di aggressione americani nei loro confronti.
    Sopratutto nel Mar Cinese del sud l’occasione dello scontro militare potrebbe essere imminente.

Inserisci un Commento

*

code