La Cina si avvicina al Fronte della Resistenza in Medio Oriente

In un recente numero, il Jerusalem Post ha mostrato preoccupazione non solo per il fatto che gli HQ-9 cinesi (un sistema antiaereo equivalente all’S-300) sarebbero presto comparsi nei cieli della Siria, ma che anche gli HJ-12 cinesi Kornet sarebbero apparsi in Gaza. Inoltre, gli esperti militari israeliani, ancora scioccati per non aver visto arrivare nulla a Gaza, tendono ad accusare la Corea del Nord di aver fatto la sua parte nel “vulcano balistico” di maggio a Gaza.

La Cina è determinata ad avvicinarsi all’asse della Resistenza? Alcuni vedrebbero in questo l’impatto del patto strategico di 25 anni che Pechino ha firmato con l’Iran. L’Iran è il bastione più importante dell’Asse della resistenza che include anche la Sira, Hezbollah, gli Houthy dello Yemen e le organizzazioni della resistenza palestinese. Altri tendono a vedere gli effetti di un cambiamento più profondo. La Cina cerca alleati sapendo che prima o poi dovrà opporsi agli USA

In Medio Oriente, dove i cinesi acquisiscono la maggior parte del loro fabbisogno di oro nero, la Cina può, per la prima volta, attraverso i suoi legami con la Resistenza, contrastare la strategia del caos americano che mira innanzitutto a mettere sotto controllo l’economia cinese con la contingenza di guerre senza fine. Da qui questa svolta imponente che ha fatto della Cina il nuovo difensore della Palestina.

Ecco un articolo pubblicato sulla pagina persiana del sito ufficiale di “Voice of China” che la dice lunga su questa felice svolta nella diplomazia cinese: “Il recente conflitto a Gaza ha smascherato l’ipocrisia degli Stati Uniti, che esprime preoccupazione per la situazione. Uiguri nello Xinjiang, nonostante la loro indifferenza per le atrocità israeliane contro i palestinesi musulmani. Pechino, che ha sempre seguito una politica di non intervento, sta abbandonando la sua neutralità “.

Gaza Bombardata

I combattimenti nei territori occupati sono iniziati quando la Cina ha assunto la presidenza di turno del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Date le nuove responsabilità della Cina alle Nazioni Unite, Wang Yi ha dovuto consultarsi con altri membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per mediare tra “Israele” e i palestinesi, ridurre le tensioni e chiedere alle parti in conflitto di fermare il fuoco.
Il punto era che gli Stati Uniti, in quanto principale sostenitore di “Israele”, hanno bloccato l’approvazione di qualsiasi risoluzione anti-israeliana del Consiglio di sicurezza dell’ONU e non hanno nemmeno permesso ai membri di rilasciare una dichiarazione congiunta che chiedesse la fine del conflitto, cosa che era uno scandalo. . Questo è stato il motivo principale che ha incoraggiato “Israele” a bombardare Gaza senza vergogna o ambiguità con il sostegno degli americani.

Gli Stati Uniti hanno suscitato un enorme clamore mediatico sul cosiddetto “genocidio” dei musulmani uiguri nello Xinjiang, ma la domanda è: se le accuse degli Stati Uniti sono vere, dove sono i corpi dei musulmani nello Xinjiang? La verità è che non sono i musulmani dello Xinjiang ad essere soggetti al genocidio, ma i palestinesi e i corpi dei musulmani, anche bambini e donne, che devono essere estratti dalle macerie non sono in Cina ma a Gaza. A ciò si aggiungono, ovviamente, le morti in Afghanistan, in Iraq e in tutto il Medio Oriente a seguito di azioni militari dirette e indirette degli statunitensi con il pretesto di combattere il terrorismo.

Navi cinesi in Siria

La Cina ora intende intervenire in Palestina finché “Israele”, il più stretto alleato di Washington in Medio Oriente, non smette di massacrare i palestinesi, sottrarre loro i territori e sottometterli con la politica di apartheid, sempre più condannata in tutto il mondo.

Fonti: Press TV Voice of China

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

5 Commenti
  • Idea3online
    Inserito alle 01:18h, 02 Giugno Rispondi

    Se il percorso vero l’abisso seguirà questo ritmo, sicuramente Dio, inizierà a breve ad eccitare gli animi dell’Elite. Sia chiaro Dio nota che la maggior parte di noi siamo diventate bestie, e del resto da bestie l’Elite ci tratta. Chi di noi desidera soccombere alla dittatura dell’amore di Dio? Non resta che accettare la dittatura della distanza sociale imposta da Cesare. Non c’è scelta, sembra essere arrivati ad un bivio, a sinistra l’Inferno, a destra il Paradiso. Dio osserva, ma è sempre il Magnifico e Supremo, il Dio di Abramo…..infatti questo Stupendo Dio rispose:

    Quegli uomini partirono di lì e andarono verso Sòdoma, mentre Abramo stava ancora davanti al Signore. Allora Abramo gli si avvicinò e gli disse: «Davvero sterminerai il giusto con l’empio? Forse vi sono cinquanta giusti nella città: davvero li vuoi sopprimere? E non perdonerai a quel luogo per riguardo ai cinquanta giusti che vi si trovano? Lungi da te il far morire il giusto con l’empio, così che il giusto sia trattato come l’empio; lungi da te! Forse il giudice di tutta la terra non praticherà la giustizia?». Rispose il Signore: «Se a Sòdoma troverò cinquanta giusti nell’ambito della città, per riguardo a loro perdonerò a tutta la città».
    Abramo riprese e disse: «Vedi come ardisco parlare al mio Signore, io che sono polvere e cenere… Forse ai cinquanta giusti ne mancheranno cinque; per questi cinque distruggerai tutta la città?». Rispose: «Non la distruggerò, se ve ne trovo quarantacinque». Abramo riprese ancora a parlargli e disse: «Forse là se ne troveranno quaranta». Rispose: «Non lo farò, per riguardo a quei quaranta». Riprese: «Non si adiri il mio Signore, se parlo ancora: forse là se ne troveranno trenta». Rispose: «Non lo farò, se ve ne troverò trenta». Riprese: «Vedi come ardisco parlare al mio Signore! Forse là se ne troveranno venti». Rispose: «Non la distruggerò per riguardo a quei venti». Riprese: «Non si adiri il mio Signore, se parlo ancora una volta sola; forse là se ne troveranno dieci». Rispose: «Non la distruggerò per riguardo a quei dieci». Genesi 18:22-32

    Che significa?

    Dio farà qualcosa a breve, certamente non fermerà il collasso o degrado che tutti noi abbiamo scelto, ma a motivo dei 10 giusti che ci saranno in ogni luogo e nel Pianeta che sta diventando come una Grande Sodoma, a motivo dei 10 giusti, il Dio di Abramo farà o applicherà questo:

    Disse allora il Signore: «Il grido contro Sòdoma e Gomorra(potremo dire del Pianeta) è troppo grande e il loro peccato è molto grave. Voglio scendere a vedere se proprio hanno fatto tutto il male di cui è giunto il grido fino a me; lo voglio sapere!». Genesi 18:20,21

    Dio in quell’occasione invio 3 Angeli, sicuramente l’Elite con la sua strategia ha causato un grido che è salito e sta salendo a Dio, sicuramente Dio invierà messaggeri a visitare luoghi e persone chiave nel Pianeta Terra.

    Non sarà indifferente, non è ancora giunto il momento della Fine, ma anche se il percorso verso la resa dei conti tra il Bene ed il Male è ancora lontano, non cadiamo nell’errore di pensare che Dio non agisca in caso l’Elite acceleri gli eventi, ma a motivo dei giusti che vivono sul pianeta ed a Gerusalemme sarà costretto ad interrompere il delirio di onnipotenza dell’Elite, perchè ancora l’Anticristo non ha fatto nessun accordo di 7 anni, ogni cosa al suo tempo, quando e come desidera Lui, il Supremo.

    • Brescia
      Inserito alle 06:17h, 03 Giugno Rispondi

      Buongiorno carissimo purtroppo Dio non esiste e solo un invenzione del uomo stolto e incapace di prendere le sue responsabilità e va sempre a delegare qualcuno altro purtroppo tutto qui!!!!

  • antonio
    Inserito alle 12:42h, 02 Giugno Rispondi

    ebrei che vivete in Palestina, dovete sottomettervi alle direttive dei diritti umani universali o trasferirvi in Australia e Canada

  • eusebio
    Inserito alle 21:00h, 02 Giugno Rispondi

    L’Asse della Resistenza avrà bisogno di tutto l’appoggio che Cina e Russia potranno darle, in queste ore l’Iran ha subito un attacco alla sua maggiore nave da guerra andata a fuoco nel mare dell’Oman e nelle stesse ore sta andando a fuoco la raffineria di Teheran, lo zampino sionista è palese.
    Russia e Cina devono essere edotte che i sionisti sono in guerra totale contro di loro, attraverso il loro golem USA, che nel governo ha quasi più ebrei dell’entità sionista, come risulta da questo elenco

    Ron Klain – Capo di Gabinetto
    Janet Yellin – Segretario del Tesoro
    Alejandro Mayorkas – Segretario della Sicurezza Nazionale
    Tony Blinken – Segretario di Stato
    Merrick Brian Garland – Procuratore Generale
    Jared Bernstein – Consiglio dei Consulenti Economici
    Rochelle Walensky – Direttore dei Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie
    Wendy Sherman – Vice Segretario di Stato
    Anne Neuberger – Vice consigliere per la sicurezza nazionale per la sicurezza informatica
    Jeffrey Zients – Coordinatore della risposta al COVID-19 Polly Trottenberg – Vice segretario dei trasporti
    David Kessler – Co-presidente del comitato consultivo COVID-19 e capo dell’operazione Warp Speed
    David Cohen – vicedirettore della CIA
    Rachel Levine – vicesegretario alla salute
    Jennifer Klein – copresidente del Consiglio sulla politica di genere
    Jessica Rosenworcel – presidente della Commissione federale per le comunicazioni
    Stephanie Pollack – Vice amministratore dell’Amministrazione federale delle autostrade
    Victoria Nuland – Vice Segretario di Stato per gli Affari Politici
    Se ci mettiamo che dei primi dieci uomini più ricchi d’America Zuckerberg, Ellison, Ballmer, Page, Brin e Bloomberg sono ebrei si capisce come i sionisti abbiano completamente gli USA nelle loro mani e quindi tutto l’occidente, che quindi combatte Russia e Cina senza esclusione di colpi.
    Difatti negli USA il fatto che una minoranza etnica dell’1% abbia tanti ministri e miliardari sta facendo incavolare parecchio tutte le altre etnie, con crescita esponenziale degli atti di antisemitismo, soprattutto dopo il massacro di Gaza.
    Tra l’altro il governo sionista che occupa la Palestina ha appena ottenuto un finanziamento per le forze armate (chiaramente a fondo perduto) di un miliardo di dollari dall’amministrazione sionista di Biden, e la cosa ha fatto incavolare molti contribuenti americani.

Inserisci un Commento