La Cina rifiuta il compromesso Usa su Taiwan

placeholder

L’unità nazionale sarà sempre al centro degli interessi fondamentali della Cina.

“La parte statunitense dovrebbe aderire sinceramente al principio della Cina unica enunciato nei tre comunicati congiunti Cina-USA, rispettare la sovranità e l’integrità territoriale della Cina e opporsi chiaramente all’indipendenza di Taiwan”, ha affermato Wang Yi, membro dell’Ufficio politico di Taiwan . il Comitato centrale del PCC e direttore dell’Ufficio centrale per gli affari esteri, durante l’incontro con il segretario di Stato americano Antony Blinken a Pechino.

Wang Yi ha detto che la visita del Segretario di Stato americano Antony Blinken a Pechino “questa volta arriva in un momento critico nelle relazioni Cina-USA, ed è necessario fare una scelta tra dialogo o confronto, cooperazione o conflitto.

Ha chiarito: “La storia va sempre avanti e le relazioni Cina-USA alla fine andranno avanti” perché “non c’è modo di capovolgere la ruota della storia, figuriamoci ricominciare da capo”. Ha esortato gli Stati Uniti a “lavorare insieme per trovare un percorso corretto affinché Cina e Stati Uniti vadano d’accordo nella nuova era”.

Wang Yi ha affermato che “la base delle relazioni sino-americane è radicata nell’errata percezione della Cina da parte degli Stati Uniti, il che porta a cattive politiche nei confronti della Cina”.

Taiwan forze militari

L’alto diplomatico cinese ha invitato gli Stati Uniti a smettere di esagerare la “teoria della minaccia cinese”, revocare le sanzioni unilaterali illegali contro la Cina, smettere di sopprimere lo sviluppo tecnologico della Cina e astenersi dall’interferire arbitrariamente negli affari interni della Cina.

Antony Blinken ha presentato la prospettiva degli Stati Uniti, affermando di essere impegnato a tornare all’agenda fissata dai due capi di stato a Bali, e di auspicare una migliore comunicazione con la Cina, la gestione responsabile e il controllo delle differenze e la cooperazione nelle aree di comune interesse.

Le due parti hanno anche scambiato opinioni su questioni internazionali e regionali di interesse comune, riferisce CCTV, China Central Television.
Fonte: Observateur Continental

Secondo altre fonti, sui risultati dei colloqui, il Global Times, in particolare, ha osservato che i colloqui tra alti diplomatici cinesi e statunitensi da domenica a lunedì hanno raggiunto un certo consenso e il governo cinese apprezza molto lo sviluppo stabile delle relazioni Cina-USA.

Sebbene l’incontro tra Anthony Blinken e Xi Jinping sia stato di breve durata, conteneva informazioni significative. Durante i colloqui, Blinken ha rilasciato diverse dichiarazioni che lo hanno avvicinato alla posizione della Cina. Ad esempio, il Segretario di Stato ha affermato che gli Stati Uniti sono impegnati a tornare all’agenda fissata al vertice dei capi di stato di Bali e ha ribadito l’impegno di Biden a “cinque no” (ovvero, non cercare una “nuova guerra fredda”; non cercare di cambiare il sistema cinese; l’attivazione di alleanze non è diretta contro la Cina; non sostenere “l’indipendenza di Taiwan”; non cercare il conflitto con la Cina).

Tuttavia, va notato che la “stabilità” delle relazioni sino-americane richiede che entrambe le parti si incontrino, soprattutto affinché gli Stati Uniti siano coerenti sia nelle parole che nei fatti, ha concluso la pubblicazione.
Nota: La “prova del 9” per le relazioni Cina USA sarà quando il Congresso USA dovrà approvare il nuovo “pacchetto” di aiuti per Taiwan, per 1,1 miliardi di dollari che compende anche l’invio di missili anti nave che andranno a potenziare l’arsenale di difesa dell’isola.
Se questo si verificherà, le relazioni USA Cina andranno rapidamente sul piede di guerra. Indiscrezioni sui colloqui fra Biden e le autorità cinesi parlano di uno scambio fra Taiwan e Ucraina. Pechino si impegnerebbe a non inviare armi alla Russia e gli USA in cambio bloccherebbero l’invio di armi a Taiwan. Non è ancora chiaro se l’accordo sia stato raggiunto ma su questo esiste una ferma opposizione al Congresso USA di vari esponenti democratici e repubblicani contrari alla sospensione degli aiuti a Taiwan.

Traduzione: Luciano Lago

8 commenti su “La Cina rifiuta il compromesso Usa su Taiwan

  1. Sicuramente, per adesso gli Usa non invieranno armi a Taiwain, nel futuro non le cose cambieranno.
    La Russia, può benissimo essere supportata principalmente da Iran e Corea Del Nord. Nonché da altre nazioni.
    Quindi, può far a meno dell’aiuto della Cina, per adesso,

  2. Chiudi il sito visto che fai censura e non dire più che gli altri sono cattivi è poi non riesci a vincere una guerra con uno stato fallito e dici pure che sei una superpotenza fai ridere i rospi.hai perso la guerra punto e basta.

  3. La Cina si sta disaccoppiando dagli USA in tanti modi, aprirà un centro di addestramento per soldati di corpi speciali a Cuba, e probabilmente anche un centro di spionaggio elettronico, e lo yuan ha appena superato il dollaro e l’euro come valuta di pagamento per l’interscambio commerciale della Cina con gli altri paesi.
    Il commercio tra Russia e Cina ormai è all’80% in yuan e rubli, e la Russia sta fornendo tecnologia alla Cina anche nei motori aeronautici, i russi stanno sperimentando il loro aereo passeggeri MS-21 a medio raggio con i motori russi PD-14, sono cominciate le forniture di motori PD-8 per l’aereo a corto raggio Sukhoi SuperJet, e per il rinnovato aereo a lungo raggio Ilyushin Il-95 è in fase di sviluppo il motore PD-35, che sarà fornito anche al cinese CR-929.
    La cooperazione tecnologica tra le due potenze eurasiatiche è completa, i cinesi purtroppo non stanno mollando molto rapidamente il debito pubblico americano, le cui aste di emissione dei titoli da parte del Tesoro USA stanno andando drammaticamente deserte.

  4. Nelle trattative con gli Usa i cinesi non faranno gli errori che hanno commesso (per ingenuità) gli indiani d’America

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM