La Cina presenta il conto a Biden e chiede di aprire le sue attività sporche


La Cina richiede a Biden spiegazioni per i 200 laboratori segreti statunitensi per la guerra biologica, e per la simulazione degli attacchi di gas in Siria.

Washington Post: La Cina ha reagito con rabbia alle richieste dell’amministrazione Biden per un’indagine più approfondita sulle origini della pandemia di coronavirus, accusando gli Stati Uniti di ipocrisia e suggerendo di dover aprire i propri laboratori biologici all’ispezione internazionale.

Parlando a un briefing con i media a Pechino, il portavoce del Ministero degli Affari Esteri Zhao Lijian ha affermato che l’appello del presidente Joe Biden per un maggiore controllo sulle origini ancora controverse del coronavirus era motivato politicamente e ha dimostrato che agli Stati Uniti “non interessano i fatti e la verità, né è interessato a una seria tracciabilità scientifica dell’origine del virus”.

Zhao, uno dei diplomatici più notoriamente falchi del paese, ha fatto riferimento a una posizione militare statunitense che è stata collegata all’epidemia di coronavirus dai media cinesi.
Descrivendo Fort Detrick a Frederick, Md., come “pieno di sospetti”, Zhao ha affermato che gli Stati Uniti hanno bisogno di aprirlo al controllo internazionale. “Ci sono più di 200 laboratori biologici statunitensi sparsi in tutto il mondo. Quanti segreti ci sono?” Egli ha detto.

Fort Detrick ospita elementi del programma di difesa biologica del paese. Nel tentativo di deviare le critiche sulla loro gestione dell’epidemia di coronavirus, i funzionari cinesi hanno ripetutamente risposto chiedendo l’apertura della base statunitense agli ispettori internazionali.

La Cina sfida gli USA

Nelle sue osservazioni, Zhao ha anche menzionato l’intelligence menzognera sulle armi di distruzione di massa che ha portato all’invasione dell’Iraq nel 2003 e implicava che i servizi di intelligence statunitensi fossero collegati a un attacco con armi chimiche attribuito al regime di Assad contro l’ISIS e al Qaeda in Siria.

Fin dai primi giorni della pandemia, alcune agenzie di stampa cinesi hanno spinto la speculazione che ci fosse un collegamento estero con l’epidemia a Wuhan, osservando che la città ha ospitato i Giochi militari mondiali nell’ottobre 2019.

Lo scorso 12 marzo, Zhao ha twittato: “Potrebbe essere [l’]esercito americano che ha portato l’epidemia a Wuhan”. Sviluppi in corso.

https://news.yahoo.com/us-calls-focus-covid-origins-182232823.html

Traduzione. Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM