"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Cina invia bombardieri strategici per rafforzare la cooperazione con la Russia

di Paul Antonopoulos

L’aviazione cinese invierà  in Russia bombardieri strategici, jet da combattimento e aerei da trasporto in luglio, mentre il paese cerca di sviluppare legami di difesa più forti con diversi governi stranieri – in questo caso, prioritariamente con Mosca.

Il bombardiere strategico cinese, Xian H-6K, che pattuglia il Mar della Cina e lo Stretto di Taiwan, parteciperà ai Giochi Internazionali dell’Esercito il 28 luglio nella Russia meridionale e nella regione  del Caucaso per la prima volta, secondo un portavoce dell’Aviazione. La Cina si unirà alle forze aeree della Russia, della Bielorussia, dell’Azerbaigian, del Kazakistan, dell’Armenia e dell’Iran nelle esercitazioni  di guerra. Questi paesi hanno di fatto costituito una alleanza militare nel gruppo dello SCO (Gruppo di Shangai) per uniformare le difese comuni. Una sorta di NATO Asiatica.

Yue Gang, un colonnello in pensione del PLE, ha dichiarato al “South China Morning Post” che l’obiettivo della Cina è quello di determinare i punti di forza e di debolezza del bombardiere in fase operativa.

“È davvero difficile conoscere l’entità della differenza tra gli aerei cinesi e quelli utilizzati dalle forze aeree straniere senza partecipare ad esercitazioni all’estero come questa”, ha detto Yue, aggiungendo che la Cina avrà la possibilità di testarlo in confronto ai “bombardieri avanzati” della Russia.
Il bombardiere è equipaggiato con missili da crociera con una portata  di quasi 1.000 miglia e ha un raggio di combattimento di oltre 2.000 miglia. Questo modello fu sviluppato da un aereo originariamente prodotto in Russia: il Tu-16 Badger, che l’Unione Sovietica concesse su licenza alla Cina nel 1958.

Dopo che i bombardieri B-52 della US Air Force hanno sorvolato il Mar Cinese Meridionale verso la fine di aprile, Pechino ha condotto test di decollo e atterraggio con gli Xian H-6K nell’area di mare  il mese successivo. Un certo numero di bombardieri pesanti H-6K è atterrato per la prima volta in strutture militari sugli Atolli Spratly. Questo è avvenuto pochi giorni dopo che il PLA( Esercito Cinese) ha schierato batterie missilistiche da superficie ad aria HQ-9B e missili anti-nave YJ-12 verso i suoi avamposti avanzati, accompagnati da caccia da superiorità aerea pesante J-11B, e condotto esercizi di combattimento marittimo con il suo nuovo caccia J-20 da combattimento, di quinta generazione . Di recente il PLA ha anche inviato in volo bombardieri H-6K scortati dai aerei Su-35 sul Mar Cinese Meridionale in pattuglie su larga scala, mentre dispiegava avanzate apparecchiature di guerra elettronica alle sue basi terrestri.

China-Sea-J-11B-jet-fighters

Questi schieramenti sono stati tutti realizzati con la stessa intenzione, per rafforzare le capacità di negazione dell’area anti-accesso cinese (A2AD) nella regione – la sua capacità di negare alle forze nemiche l’accesso al Mar Cinese Meridionale. A2AD è diventata una questione di fondamentale importanza alla luce della crescente presenza e dell’intervento militare del blocco occidentale nella regione Asia-Pacifico, rivolta principalmente alla Cina.

Queste  misure sono state condanante da  Washington  per avere tali misure  il potenziale per “aumentare le tensioni “e destabilizzare la regione.

Questo nonostante il fatto che gli Stati Uniti stessero conducendo voli in una regione molto lontana dagli Stati Uniti, rendendo la loro condanna come un atto di bullismo, e piuttosto, dovrebbe essere criticata  Washington per aver condotto manovre aggressive nella regione di pertinenza della Cina.

Sia la Cina che la Russia hanno significativamente migliorato le loro forze armate, rendendo sempre più stretta la loro cooperazione ed adesso questa rappresenta una seria minaccia per gli obiettivi di Washington di egemonia globale.

Fonti: Fort Russ     Military Watch Magazine

Traduzione: Sergei Leonov

*

code

  1. Ubaldo Croce 1 mese fa

    Vedremo dove si va a parare…Le banche centrali
    russe e cinesi sono ancora sotto controllo Rotschild…
    Quindi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 settimane fa

      la guerra alla democrazia non dev’essere dettata dall’ira, ma da una corretta e serena pianificazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace