"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Cina dimostra il suo appoggio alla politica della Russia in Siria e accusa gli USA di destabilizzare M.O.

L’Inviato speciale della Cina per la Siria, , Xie Xiaoyan ha dimostrato oggi in una intervista concessa ai media russi, il forte appoggio di Pechino alla presenza russa in Siria.
La Cina, che non ha svolto alcun ruolo importante nel corso del conflitto di sette anni in Siria, adesso cerca di giocare un suo ruolo più efficace nelle questioni del Medio Oriente, come segnalano vari osservatori politici.

Per quello che riguarda il ruolo degli USA in Medio Oriente, il giornale cinese ufficiale, Global Times, scrive:
“dopo la violazione degli accordi con l’Iran da parte di Washington, l’atmosfera di sfiducia verso Washington regna più che mai in Medio Oriente, fino al punto che adesso gli Stati Uniti si trovano in una condizione debole. In tale situazione, è venuto il momento che la Cina sostituisca gli USA nella regione”.

“Pechino e Mosca hanno il potenziale di fortificare la loro cooperazione per trovare soluzioni al problema della Siria e d entrambe le parti devono continuare a fare sforzi per proteggere gli accordi di cessate il fuoco e promuovere il processo politico”, ha detto il 13 maggio il diplomatico cinese.

Lo stesso diplomatico ha aggiunto che i due paesi continueranno a realizzare gli sforzi in diverse aree, incluso il contributo al processo di ricostruzione del dopoguerra in Siria.

Putin con premier cinese

La Cina appoggia l’indipendenza e la sovranità della Siria

Pechino ha richiesto anche il rispetto per l’indipendenza e la sovranità della Siria ed ha dichiarato che la Cina appoggia una composizione politica della crisi in questo paese che sia promossa dagli stessi siriani.
Secondo i media cinesi, Teheran, Pechino e Mosca rimarranno uniti di fronte alle politiche distruttive di Washington nella regione.

La Cina necessita di un Medio Oriente stabile per dare un impulso all’iniziativa della “Nuova Via della Seta”. Il progetto sarà attuabile soltanto se la Cina potrà cooperare con la Russia in Siria e nella regione, come hanno segnalato i media.

Fonte: Press Tv

Traduzione e sintesi. Luciano Lago

*

code

  1. Mardunolbo 3 mesi fa

    Ottimo che finalmente la Cina prenda una posizione piu’ decisa per il Medio Oriente…Peccato che non tocchi mai l’argomento di Gaza, per non turbare i sionisti !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Walter 3 mesi fa

    “Forte appoggio” significa uomini e mezzi sul terreno: qualcuno ha mai visto un soldato, un carro armato o un aereo cinese in Siria? Sono furbi, aspettano che la Russia abbia finito il “lavoro sporco” per poi proporsi con i loro prezzi competitivi per la ricostruzione. Hanno imparato bene la lezione di Confucio: sedersi sulla riva del fiume aspettando che passi il cadavere del nemico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace