La Cina avverte: gli Usa sono “il bandito economico numero 1 al mondo”


L’imposizione di sanzioni ad altri paesi e il congelamento dei loro beni hanno reso gli Stati Uniti il ​​numero uno dei banditi economici al mondo, afferma la Cina.
La portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying, riferendosi alle sanzioni statunitensi e al congelamento dei beni di altri paesi da parte di Washington, ha descritto Washington come il “bandito economico” numero uno al mondo.

“Truffare il mondo con il Quantitative Easing (QE). Congelamento delle riserve valutarie iraniane. Sequestro di beni afgani. Congelamento di 300 miliardi di dollari di riserve auree e valutarie della Russia oltre ai beni delle sue entità e individui all’estero. Sicuramente questi sono elementi sufficienti per rendere gli Stati Uniti il ​​bandito economico numero uno al mondo? , ha denunciato martedì tramite un messaggio pubblicato sul suo account Twitter.
Nella stessa giornata di martedì, la portavoce cinese ha condannato, attraverso lo stesso social network, che, a causa delle sanzioni statunitensi, circa un milione di bambini afgani di età inferiore ai cinque anni rischiano seriamente di morire di malnutrizione.

Famiglie afghane alla fame per causa sanzioni USA

Negli ultimi anni, il governo degli Stati Uniti ha utilizzato una serie di misure coercitive, comprese sanzioni unilaterali, per fare pressione sui paesi che non sono coerenti con le sue politiche. Anche nel bel mezzo dello scoppio del nuovo coronavirus, che causa il COVID-19, diversi paesi soffrono delle sanzioni unilaterali di Washington, che complicano la lotta contro la pandemia.

Dalla Russia, paese soggetto alle dure sanzioni statunitensi, il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha denunciato sabato che i paesi occidentali si sono comportati da “banditi” interrompendo le relazioni economiche con la Russia a causa del conflitto in Ucraina, assicurando che Mosca avrebbe sicuramente risposto alla crisi economica ed alla pirateria occidentale.
Infatti, dall’inizio dell’operazione militare russa in Ucraina, Washington, l’Unione Europea (UE) e altri stati alleati hanno applicato diversi round di embarghi finanziari e commerciali contro il Paese eurasiatico, misure considerate da Mosca come “una dichiarazione di guerra.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus