La Cina avverte di un potenziale scontro navale per la concentrazione di forze aeronavali degli Stati Uniti nella regione Asia-Pacifico

placeholder

BEIRUT, LIBANO (20:30) – Un alto funzionario cinese ha detto martedì che l’esercito americano sta schierando un numero “senza precedenti” delle sue forze navali nella regione Asia-Pacifico, aumentando il rischio di uno scontro navale accidentale tra la Cina e il Stati Uniti.

“Lo spiegamento militare degli Stati Uniti nella regione Asia-Pacifico è senza precedenti”, ha affermato Wu Shixun, presidente dell’Istituto nazionale per gli studi sul mare della Cina meridionale, un centro di ricerca governativo, rilevando che “la possibilità di un incidente militare o di sparatorie accidentali ha iniziato a aumentare.”

Ha detto: “Se scoppia una crisi, le conseguenze per le relazioni bilaterali saranno catastrofiche”.

Wu ha reso la dichiarazione mentre presentava al suo istituto un rapporto sulla presenza militare degli Stati Uniti nella regione, affermando che gli Stati Uniti avevano schierato 375.000 soldati e il 60% delle loro navi da guerra negli Oceani Indiano e del Pacifico e avevano inviato tre portaerei.

Wu ha rivelato che durante gli otto anni trascorsi nella presidenza dall’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, la Marina americana ha condotto 4 operazioni navali rispetto alle 22 sotto il presidente Donald Trump.
Il portavoce ha affermato che i due eserciti dovrebbero “intensificare le comunicazioni” al fine di “prevenire incomprensioni e giudizi errati”.

Gruppo navale US. Navy

Wu ha raccomandato di riprendere riunioni militari di alto livello, aprire una linea telefonica diretta e condurre esercitazioni navali congiunte, e ha affermato che la Cina non considera gli Stati Uniti un potenziale concorrente o “prevede una nuova guerra fredda o calda con gli Stati Uniti”.

Ha avvertito che “il deterioramento delle relazioni militari aumenterà in modo significativo la possibilità di incidenti gravi, conflitti o persino crisi”.

Fonte: AFP

Traduzione: L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus