La Cina alla Gran Bretagna: “Siamo pronti per il combattimento”

La Cina ha avvertito il gruppo d’attacco britannico, guidato dalla portaerei HMS Queen Elizabeth, di non commettere “atti illegali” quando dovesse entrare nel conteso Mar Cinese Meridionale, riporta la BBC.

“La Marina dell’Esercito di Liberazione del Popolo è in allerta”, ha riferito il Global Times, organo filogovernativo.

La Cina sta monitorando da vicino i progressi del gruppo d’attacco britannico, che attualmente sta navigando attraverso il Mar Cinese Meridionale verso il Giappone, mentre accusa la Gran Bretagna di pensare di “vivere ancora nei suoi tempi coloniali “.
La Royal Navy sta conducendo esercitazioni con la Marina di Singapore e il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace non ha nascosto la sua intenzione di condurre la cosiddetta esercitazione ” Libertà di navigazione” attraverso il Mar Cinese Meridionale .

Contrariamente alla sentenza della Corte internazionale di giustizia del 2016, la Cina rivendica gran parte di questo mare come proprio e sta costruendo scogliere artificiali e parchi eolici, alcuni dei quali sono vicini alle acque territoriali dei paesi vicini.

Le navi da guerra degli Stati Uniti e della Royal Navy hanno recentemente messo in dubbio la pretesa di sovranità della Cina nel Mar Cinese Meridionale poiché lo attraversavano di proposito.

Quindi la domanda ora è: vedremo un incontro ravvicinato simile a quello che ha avuto luogo nel Mar Nero a giugno , quando l’HMS Defender britannico, un cacciatorpediniere classe 45, è stato accolto da aerei militari russi mentre passava vicino alla contesa penisola di Crimea? , scrive la BBC.
“La Cina non è alla ricerca di uno scontro diretto con un importante alleato degli Stati Uniti nel Mar Cinese Meridionale”, ha affermato Weerle Nuvens, membro anziano del Royal United Services Insitute, un think tank con sede a Londra.
“Ma sicuramente chiarirà le sue intenzioni”.

Armata di mare cinese

Se il Regno Unito condurrà esercitazioni di navigazione unilaterali attraverso questo mare, probabilmente vedremo una ripetizione di ciò che accadde quando l’HMS Albion lo attraversò nel 2018. Allora una nave da guerra cinese passò a solo 200 metri, con l’avvertimento di lasciare le acque mentre i gli aerei cinesi sorvolavano la nave britannica.
La Cina sta conducendo importanti esercitazioni militari nella regione questa settimana, praticando uno sbarco , che preoccupa alcuni analisti i quali pensano che sia in preparazione di un attacco a Taiwan.

La marina cinese utilizzerà la presenza del gruppo d’attacco britannico nel Mar Cinese Meridionale “come un’opportunità per esercitarsi e studiare da vicino le nuove navi da guerra del Regno Unito “, scrive il Global Times.

Ha citato un portavoce dell’ambasciata cinese a Londra dicendo: ” La minaccia alla libertà di navigazione può venire solo da qualcuno che ha un gruppo di attacco nel Mar Cinese Meridionale dall’altra parte del mondo e mostra muscoli navali per aumentare le tensioni militari in quest’area.
Il dispiegamento della HMS Queen Elizabeth e delle sue navi di accompagnamento nell’Asia orientale è visto come parte della richiesta del governo britannico di svolgere un ruolo più importante nella sicurezza globale , come stabilito in una recente revisione del governo integrato.

Incrociatore cinese nel mare cinese meridionale

La Francia, come altri paesi europei, sta rivolgendo la sua attenzione al Mar Cinese Meridionale , poiché la crescente potenza militare ed economica della Cina sembra inarrestabile .

La Cina ha recentemente intrapreso un importante aumento del suo arsenale di missili balistici nucleari, costruendo nuovi silos di lancio nella remota regione dello Xinjiang.
La Cina sta anche sviluppando missili ipersonici ad alta velocità che possono raggiungere velocità fino a otto volte la velocità del suono, che chiama “killer di aerei “.

Fonte: New Front

Traduzione: Sergei Leonov

2 Commenti
  • mario
    Inserito alle 13:23h, 31 Luglio Rispondi

    w cina w russia ultima speranza di liberta”………………………………………………………………………………………………………………..

  • Giorgio
    Inserito alle 09:08h, 01 Agosto Rispondi

    Se la Cina non dovrebbe avere sovranità sul Mar cinese meridionale, nè la Russia sulla Crimea ………….
    Chi dovrebbe averla ……. gli anglo americani ?
    E infatti loro non la chiamano sovranità …… ma libertà di navigazione e provocazione ……

Inserisci un Commento