La Cina afferma che gli Stati Uniti non sono qualificati per dirci come rispettare la sovranità statale

Il ministero degli Esteri cinese afferma che gli Stati Uniti non sono qualificati per indicare al paese asiatico come rispettare la sovranità statale e l’integrità territoriale dopo che Washington ha affermato che Pechino aveva l’obbligo di esortare la Russia a fare marcia indietro e ad attenuare la crisi ucraina.

Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price mercoledì ha affermato che la Cina dovrebbe usare la sua “notevole influenza” sulla Russia per esortare il presidente Vladimir Putin a fare marcia indietro e ad attenuare l’attuale crisi in Ucraina.

Price ha anche accusato Mosca e Pechino di lavorare insieme per creare quello che ha definito un nuovo ordine mondiale “profondamente illiberale”.

I commenti di Price sono arrivati ​​appena un giorno prima che Putin, in un discorso televisivo alla sua nazione, ordinasse “un’operazione militare speciale” nella regione separatista ucraina del Donbass per “difendere le persone che da otto anni subiscono persecuzioni e genocidi dal regime di Kiev”.

In una dichiarazione più tardi giovedì, la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha criticato le osservazioni di Price, dicendo che Washington non è in grado di insegnare alla Cina come rispettare la sovranità statale e l’integrità territoriale.

“Temo che la parte statunitense non sia qualificata per dire alla Cina come fare cose come rispettare la sovranità nazionale e l’integrità territoriale di uno stato. Il popolo cinese ha una comprensione e sentimenti molto reali e profondi sulla questione della sovranità nazionale e dell’integrità territoriale”, ha affermato.

Forze cinesi d’elite

Hua ha affermato che la stessa Cina è stata vittima delle invasioni coloniali delle “forze alleate delle otto potenze e delle potenze straniere” e che ha un ricordo estremamente amaro di come il paese sia stato umiliato con la sua sovranità persa e che circa 20 anni fa la sua ambasciata nell’ex Jugoslavia è stato bombardato da aerei da guerra della NATO, provocando la morte di tre giornalisti cinesi e molti altri feriti.

A tutt’oggi la NATO ha ancora un debito di sangue con il popolo cinese. E oggi, la Cina deve ancora affrontare le vere minacce degli Stati Uniti in combutta con molti dei suoi cosiddetti alleati che interferiscono intenzionalmente negli affari interni della Cina e minano la sovranità e la sicurezza della Cina su questioni relative allo Xinjiang, Hong Kong e Taiwan”, ha affermato Hua. Non siete voi che potete darci lezioni, ha ribadito la portavoce della Cina.

Fonte: Press Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM