"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La CIA spende – in segreto – milioni di dollari per reclutare scienziati

Secondo un rapporto pubblicato sul The Guardian, la CIA ha speso – in segreto – milioni di dollari per realizzare conferenze scientifiche in tutto il mondo. Il suo scopo era quello di portare scienziati nucleari iraniani fuori dalla loro patria e in un luogo accessibile dove i loro ufficiali di intelligence potessero avvicinarli individualmente e spingerli a disertare.

In altre parole, l’agenzia ha cercato di ritardare lo sviluppo di armi nucleari dell’Iran approfittando dell’ internazionalismo dell’accademia scientifica e tirando fuori un inganno di massa sulle istituzioni che organizzano conferenze e gli insegnanti che hanno partecipano  e che   parlano i tali conferenze.

Secondo l’articolo di Daniel Golden, la CIA ha speso segretamente milioni di dollari in conferenze scientifiche in tutto il mondo con il fine di attrarre scienziati nucleari iraniani nel loro paese, in modo che fossero disponibili per gli agenti dell’intelligence che lavorano con loro.

Le persone che hanno partecipato alle conferenze non avevano idea di agire in un dramma che simulasse la realtà, ma che era diretto dall’esterno. Se la missione di sicurezza nazionale giustifica questa manipolazione della facoltà può essere discussa, ma non c’è dubbio che la maggior parte degli accademici avrebbero rifiutato di essere ingannati in uno schema creato dalla CIA.

Secondo Golden, le lezioni si prestano allo spionaggio. A loro volta, grazie alla globalizzazione, questi riti sociali ed intellettuali sono diventati onnipresenti.

Secondo lo scrittore, l’importanza della conferenza non è solo il numero dei vincitori del Premio Nobel o dei decani di Oxford che sono attratti dal premio, ma il numero di spie che partecipano. Gli agenti di intelligence statunitensi e stranieri arrivano alla conferenza a causa del gran numero di opportunità di reclutamento.

“Ogni servizio di intelligence nel mondo lavora alle conferenze, sponsorizza conferenze e cerca modi per far conoscere le persone alle conferenze”, ha dichiarato un ex agente della CIA.

“Il reclutamento è un lungo processo di seduzione”, afferma Mark Galeotti, ricercatore senior dell’Istituto di Relazioni Internazionali di Praga e ex consigliere speciale dell’Ufficio Estero Britannico.

Nelle conferenze ospitate dall’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica di Vienna, “probabilmente ci sono più ufficiali di intelligence che veri scienziati”.

Golden afferma che anche l’FBI e la CIA organizzano le conferenze. La CIA è coinvolta in conferenze in diversi modi: invia ufficiali a questi eventi; li riceve attraverso aziende leader nella zona di Washington, in modo che la comunità di intelligence possa sfruttare la saggezza accademica; e crea finte conferenze per raggiungere i potenziali disertori provenienti da paesi ostili.

Secondo Golden, per gli accademici iraniani che fuggono a ovest, le conferenze accademiche sono una moderna ferrovia sotterranea. La CIA ha sfruttato al meglio questa vulnerabilità. A partire dal presidente George W. Bush, il governo americano aveva “soldi infiniti” per gli sforzi segreti destinati a ritardare lo sviluppo delle armi nucleari iraniane.

Base militare iraniana

Poiché era difficile avvicinarsi agli scienziati iraniani, la CIA li ha attirati a conferenze in paesi amichevoli o neutrali. Secondo un ex funzionario dell’agenzia, molti scienziati sono riparati negli Stati Uniti, attraverso conferenze accademiche e altri percorsi, per impedire il programma di armi nucleari iraniano.

Con l’accordo dell’Iran nel 2015 per limitare lo sviluppo di armi nucleari in cambio di revocare le sanzioni internazionali, l’assunzione di programmi disertori dall’intelligence degli Stati Uniti ha perso una certa urgenza. Ma se il presidente rifiuta Trump o tentativi di rinegoziare l’accordo, ha denunciato in un discorso nel mese di settembre durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la CIA potrebbe organizzare altre conferenze per catturare scienziati nucleari iraniani importanti e farli tornare clandestinamente.

Fonte: The Guardian

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code