La CIA avverte della guerra climatica globale entro il 2040

Il mondo è a rischio di essere alle prese con un conflitto armato globale a causa del cambiamento climatico globale nei decenni a venire, afferma un rapporto della CIA.

“Le sempre più forti conseguenze fisiche del cambiamento climatico potrebbero esacerbare gli hotspot geopolitici transfrontalieri mentre gli stati agiscono per difendere i propri interessi”, afferma un rapporto.
Secondo gli autori, entro il 2040, nel mondo inizieranno gli “scontri climatici” in cui i campi utilizzeranno tecnologie che rafforzano gli uni contro gli altri disastri naturali come siccità e inondazioni. Queste sono principalmente tecnologie di geoingegneria. Si sostiene che la comparsa di un’arma così climatica in diversi paesi sia del tutto possibile.

Gli esperti hanno anche avvertito dell’aumento delle tensioni tra i paesi per le controversie sul raggiungimento dell’accordo sul clima di Parigi che prevede una riduzione delle emissioni di gas serra per prevenire il riscaldamento globale.

“La maggior parte dei paesi dovrà affrontare una scelta economica difficile e probabilmente conterà su una svolta tecnologica per ridurre rapidamente le proprie emissioni in un secondo momento. Cina e India svolgeranno un ruolo decisivo nel determinare la traiettoria dell’aumento della temperatura”, specifica il documento.

Inoltre, gli autori del rapporto parlano di un rischio di conflitti interni nei paesi emergenti a causa delle conseguenze del cambiamento climatico, perché questi Stati sono meno capaci di adattarsi alle nuove condizioni.

I paesi possono cambiare il letto dei fiumi per reindirizzarli verso regioni più secche. Avrà anche un impatto sul clima e potrebbe privare i paesi vicini dell’acqua, portando a scontri armati. Possibili futuri punti caldi nella guerra per il clima includono regioni come i bacini dei fiumi Congo, Indo, Mekong e Nilo.

Il rapporto elenca 11 paesi che saranno maggiormente colpiti dalle conseguenze negative del cambiamento climatico globale. Gli analisti dicono che questi stati potrebbero adottare misure estreme per sopravvivere. Questi includono Cina, India e Pakistan con armi nucleari. L’elenco delle minacce della CSI include anche Afghanistan, Myanmar, Corea del Nord, Iraq, paesi dell’America centrale e meridionale.

Sapendo che gli analisti ritengono che la comunità internazionale sarà probabilmente in grado di risolvere tutti i problemi climatici senza ricorrere alle armi.

Alexandre Lemoine

Fonte: Observatour Continental

Traduzione: Gerard Trousson

10 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 21:57h, 25 Ottobre Rispondi

    Pregliasco: “se qualcuno mi tende la mano io la schivo”. (anche quando sarai sommerso di merda. Potrai solo sprofondare)

  • Manente
    Inserito alle 22:32h, 25 Ottobre Rispondi

    Il capo della Cia di qualche decennio fa ebbe a dire: “Il nostro lavoro sarà compiuto quando tutto quello che la gente crederà sarà falso”.

    • atlas
      Inserito alle 05:17h, 26 Ottobre Rispondi

      “hanno dovuto mentire sul fascismo, demonizzare il nazionalsocialismo, contar balle sul comunismo e storpiare il socialismo per farvi amare le catene del capitalismo”.
      Cornuti e mazziati gli arditi. W Bombacci

      • Giorgio
        Inserito alle 10:49h, 26 Ottobre Rispondi

        Grande Atlas ……… da incorniciare e imparare a memoria ……..

        • atlas
          Inserito alle 12:41h, 26 Ottobre Rispondi

          oggi Burioni mi ha rassicurato. Era solo miocardite benigna. Si cura con le erbe ed incenso

          • Giorgio
            Inserito alle 13:01h, 26 Ottobre

            Sta blaterando di terza dose per tutti ………. come no ?
            Li capisco dovranno pure smaltire i vaccini avanzati per colpa “nostra” …….
            Ma si dai …….. ci sarà anche una quarta dose …….. anzi facciamone una ogni sei mesi ……..

          • atlas
            Inserito alle 14:09h, 26 Ottobre

            terza e quarta dose. Come gli aggiornamenti di Windows … (ma se non li fai funziona lo stesso)

  • atlas
    Inserito alle 13:13h, 26 Ottobre Rispondi

    la verità sapete qual’è … è da quando ha preso democraticamente potere BerLuxCohen (loggia massone P2) che le cose NON vanno bene. Però ci facevano respirare e chi se ne frega. Ora che i democratici hanno deciso di soffocarci tutti in piazza. Ma col sistema democratico le cose NON sono MAI andate bene. Berlusconi sarà il presidente dell’italia democratica coi militari. Sarà presidente del consiglio, farà miracoli. Chi gli crederà e si subordinerà sarà perso per sempre, non solo rappresenta, è, il male assoluto

  • atlas
    Inserito alle 14:15h, 26 Ottobre Rispondi

    il porco di un troll democratico di merda è tornato, ho già avvertito Luciano Lago che al momento è irrintracciabile

    • Giorgio
      Inserito alle 15:46h, 26 Ottobre Rispondi

      Ho visto ……. ha incollato le sue canzoncine sotto ad ogni commento …….
      ma ora (15,30) sembra tutto risolto ……….

Inserisci un Commento