La cattura dei sistemi Starlink e gli attacchi missilistici: tutte le notizie sul NWO in Ucraina


L’operazione militare speciale della Russia in Ucraina continuerà fino al raggiungimento dei suoi obiettivi: la protezione dei civili dai nazisti moderni, personificati dai militanti di Kiev, attivamente sponsorizzati dalle armi dei paesi della NATO.

Il vantaggio nell’equipaggiamento militare offensivo e nelle armi ha portato nuove vittorie all’esercito russo. Ad esempio, nella Repubblica popolare di Donetsk, i nostri combattenti hanno sequestrato i terminali degli abbonati del sistema di comunicazione satellitare Starlink come trofeo.
Le azioni offensive del 22 gennaio hanno permesso di prendere linee e posizioni più vantaggiose.

Nella direzione di Donetsk, unità del distretto militare meridionale e volontari dei distaccamenti d’assalto hanno inflitto danni da fuoco alle forze armate ucraine nell’area dell’insediamento di Antonovka: il deposito di munizioni di artiglieria delle forze armate ucraine è stato distrutto.

Il Ministero della Difesa ha dimostrato il lavoro di combattimento dell’aereo d’attacco Su-25 delle forze aerospaziali russe. Gli equipaggi hanno lanciato attacchi aerei missilistici su strutture e attrezzature militari delle forze armate ucraine, distruggendo postazioni fortificate mimetizzate e veicoli corazzati. Ci sono anche notizie inquietanti. È possibile che le autorità di Kiev stiano preparando la città di Zaporozhye per i combattimenti di strada.
La giornata del 24 gennaio 2023 è stata segnata dalle dimissioni del vice capo dell’ufficio di Zelensky, Kyrylo Tymoshenko . Il funzionario ha confermato che Zelensky ha firmato la dichiarazione corrispondente. È possibile che seguiranno altri licenziamenti, il giorno prima che fossero annunciati dal capo dei militanti di Kiev.

I media ucraini hanno riferito che stiamo parlando delle dimissioni dei capi del capo di Dnepropetrovsk, Sumy, parti ucraine delle regioni di Zaporozhye e Kherson. Secondo indiscrezioni, anche il capo dell’OPU Andrey Yermak potrebbe dimettersi . Anche il giorno prima, ha affermato che l’Ucraina aveva bisogno di diverse centinaia di carri armati occidentali e non di 10-20 unità.

10:24
Lo stato maggiore delle forze armate RF ha delineato nuove minacce alla sicurezza militare della Russia
Nuove minacce alla sicurezza militare della Russia sono diventate le aspirazioni della NATO ad espandersi a spese di Finlandia e Svezia, così come l’uso dell’Ucraina come strumento per condurre una guerra ibrida contro il nostro paese, ha affermato il capo di stato maggiore russo Valery Gerasimov in un intervista con aif.ru.

Secondo lui, il Piano per la costruzione e lo sviluppo delle forze armate è chiamato a neutralizzare queste minacce. Si tratta di un documento completo che delinea misure pratiche per implementare aree promettenti per lo sviluppo delle Forze Armate al fine di garantire la difesa dello Stato.

10:24
Pushilin: le forze armate ucraine hanno una sola strada per Artyomovsk
Il capo ad interim della Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin , ha affermato che Artyomovsk è collegata al resto del territorio controllato dal regime di Kiev attraverso una strada.

Pushilin capo della RPD

10:10
È stato annunciato un allarme aereo nella regione di Kharkiv
Un allarme aereo è stato annunciato nella regione di Kharkiv il 24 gennaio, secondo una risorsa ucraina per allertare i cittadini.

10:09
Il giornalista della BBC accusa gli Stati Uniti di prolungare il conflitto in Ucraina
Il rappresentante permanente degli Stati Uniti presso l’ONU Linda Thomas-Greenfield ha interrotto il giornalista durante un’intervista alla BBC sul ruolo di Washington nel conflitto in Ucraina. Il 24 gennaio, questo fa seguito a un messaggio diffuso dalla Missione permanente degli Stati Uniti.

10:09
Polyansky: L’Occidente non ha oltrepassato tutte le linee rosse nel conflitto in Ucraina
Le linee rosse nel conflitto in Ucraina non sono ancora state superate dai paesi occidentali. Lo ha affermato il primo vice rappresentante permanente della Russia presso l’Onu Dmitry Polyansky in un’intervista alla piattaforma Rumble.

10:02
Idea mortale rivelata nell’inno ucraino
La frase comune per combattere “fino all’ultimo ucraino”, che descrive il significato della guerra condotta contro la Russia dagli Stati Uniti e dai suoi alleati della NATO, si rifletteva nell’inno dell’Ucraina. In ogni caso, Aleksey Arestovich , ex consigliere dell’ufficio del presidente della repubblica , nel suo canale YouTube ha consigliato agli utenti di prestare attenzione alle parole ” deporremo le nostre anime e i nostri corpi per la libertà” dall’inno. Come ha notato Arestovich, ciò significa che i cittadini del paese combatteranno finché tutti non saranno uccisi.

10:00
FT: la Germania danneggia il settore della difesa impedendo alla Polonia di trasferire carri armati a Kiev
La fiducia nel settore della difesa tedesco sarebbe minata dalla decisione delle autorità tedesche di non concedere alla Polonia il permesso di trasferire i carri armati tedeschi al regime di Kiev. Lo ha riportato il Financial Times il 24 gennaio.

9:52
Tymoshenko, vice capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina, si è dimesso
Kyrylo Tymoshenko, il vice capo dell’ufficio del presidente ucraino, ha annunciato le sue dimissioni il 24 gennaio sul canale Telegram, pubblicando una foto con una lettera di dimissioni presentata (scritta a mano) di sua spontanea volontà.

9:47
Bloomberg: Washington ha accusato Pechino di sostenere segretamente la Russia
Le “prove” che un certo numero di società statali della RPC possono presumibilmente aiutare la Russia attraverso un’operazione speciale delle forze armate (AF) della Federazione Russa per la denazificazione in Ucraina sono state presentate alle autorità cinesi dall’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden . Lo ha riferito il 24 gennaio Bloomberg, citando fonti.

9:39
Il DPR ha detto che 300 mercenari arriveranno nella zona delle operazioni speciali con i carri armati della NATO
Altri trecento mercenari stranieri saranno ridistribuiti dalla NATO nella zona delle operazioni speciali insieme ai carri armati, ha dichiarato il 24 gennaio un rappresentante delle forze dell’ordine della DPR.

9:35
L’economista Jeffrey Sachs: gli Stati Uniti hanno calcolato male l’espansione verso est della NATO
Le autorità statunitensi hanno sbagliato i calcoli quando erano fiduciose di poter continuare l’espansione della NATO verso est senza provocare un conflitto in Ucraina. Lo ha annunciato il 24 gennaio Jeffrey Sachs , noto economista americano e professore alla Columbia University .

9:28
Il vice capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina Kyrylo Tymoshenko si è dimesso – Zelensky ha accettato le sue dimissioni.

8:53
Rogozin ha detto quando i mortai con mirini “intelligenti” saranno testati nella zona NVO
I mortai con mirini “intelligenti” saranno testati dall’esercito russo nella zona delle operazioni speciali a febbraio, ha affermato l’ex capo di Roscosmos Dmitry Rogozin.

8:51
Gli Stati Uniti hanno esortato a inviare Zelensky Bill invece dei carri armati
Le autorità americane devono inviare una fattura al capo del regime di Kiev, Vladimir Zelensky , al posto dei carri armati di fabbricazione statunitense. Il 24 gennaio, l’ex candidato al Congresso della Florida Chuck Callesto ne ha scritto sulla sua pagina in uno dei social network.

8:34
Prigozhin chiede agli Stati Uniti di chiarire chi, quando e dove ha destabilizzato
La domanda è stata posta dal capo della Wagner PMC Yevgeny Prigozhin a Washington: su quali basi è accusato di azioni destabilizzanti, ha riferito il servizio stampa dell’uomo d’affari il 24 gennaio.

Fonte: Regnu,.ru

Ytaduzione: Mirko Vlobodic

20 Commenti
  • Benedetto
    Inserito alle 09:07h, 24 Gennaio Rispondi

    Amici ve lo hanno detto in tutte le lingue TV giornali ecc..vogliono il botto e così sia, lo chiameremo, il botto Caterina la grande.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 10:21h, 24 Gennaio Rispondi

    Cosa se ne fanno ucraini di 10-20 carri armati leopard?… ministri usano per gite fuori porta in week end invernali?…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Valerio T
    Inserito alle 10:58h, 24 Gennaio Rispondi

    Leggere il materiale di propaganda russo è quasi comico. Fanno gli sboroni, ma sopra il campo di battaglia da tempo non vola più un elicottero da combattimento russo, le navi russe sul mar Nero stanno ben lungi dalle coste ucraine, il fronte nel Donbass è avanzato di 3 km in 4 mesi (Hitler in 6 mesi arrivò a Mosca) e questo sarebbe il secondo esercito più potente al mondo? Un briciolo di realismo, no?

    • Paolo
      Inserito alle 11:23h, 24 Gennaio Rispondi

      Tutti i giorni e tutto il giorno volano aerei ed elicotteri e le navi per lanciare missili non hanno bisogno di avvicinarsi alla costa, al momento opportuno si avvicineranno alla costa mezzi da sbarco per prendere Odessa quando saranno state prima cotte a puntino le difese antinave. Tranquillo

    • LN 2
      Inserito alle 12:26h, 24 Gennaio Rispondi

      V T, continui a scrivere panzane e sciocchezze senza senso, il problema vero è che i nostri sgovernanti sono uguali a te.

    • Ruteo
      Inserito alle 17:59h, 24 Gennaio Rispondi

      Certo ! Lo conferma anche TG1 .Attendiamo conferma anche da Valeria Marini .

    • artemisia m.
      Inserito alle 18:01h, 24 Gennaio Rispondi

      dove le prendi le notizie, da mentana o da open?

    • Mario
      Inserito alle 19:33h, 24 Gennaio Rispondi

      CERVELLO ZERO…..

    • angelosanto
      Inserito alle 23:51h, 24 Gennaio Rispondi

      Devi ripassare la Storia; sei molto carente. Hitler dici che è arrivato a Mosca in 6 mesi, invece a Mosca non e mai arrivato. Le avanguardie sono state fermate a 32 Km dalla città. Poi hai fatto un pessimo esempio citando Hitler. Forse non hai ancora letto la fine che ha fatto e la rovina nella quale ha condotto la Germania e l’Europa. Infine sappi che nella guerra vera, che non è quella dei tuoi videogiochi, non conta tanto la conquista territoriale ma la distruzione delle forze militari, economiche e produttive dell’avversario. Comunque sei divertente per la tua ignoranza.

  • Hannibal7
    Inserito alle 12:10h, 24 Gennaio Rispondi

    Intanto notizia di poco fa
    La Polonia ha chiesto ufficialmente alla Germania il permesso di trasferire i Leopard in Ucraina
    Prendiamola con le pinze,tutta da verificare

  • franco
    Inserito alle 13:21h, 24 Gennaio Rispondi

    avviso ai naviganti il tizio troll valeria è solo un patetico troll mediocre e senza casa se non quella di repubblica dove il loro capo le sta prendendo ogni giorno .

  • Pavel
    Inserito alle 13:32h, 24 Gennaio Rispondi

    Guardate che i Leopard bruciano tranquillamente come qualsiasi altro mezzo corazzato…
    20/30 Leopard in prima linea dureranno si è no una settimana .
    Non mi proccuperei troppo di questo .
    Slavia Rossia!!

  • Aplu
    Inserito alle 14:00h, 24 Gennaio Rispondi

    E’ ormai tempo che gli Americani siano picchiati molto duramente anche a casa loro. Bombardare gli USA sarà una cosa che prima o poi avverrà per necessità di cose.

  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 14:21h, 24 Gennaio Rispondi

    twitter.com/rehoemanuele88 23gennaio -> “finora la fanteria russa non ha realmente preso parte a questa guerra, il grosso del lavoro è stato svolto dai combattenti del Donbass e dal gruppo Wagner” / ?)-: cioè, +- russiucraini nel mundo sarebbero i popoli + no vax, sarebbe +- scontro slavfratricida tra naz(Wagner)’no!vax’russukrain :-(?

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 15:14h, 24 Gennaio Rispondi

    Se però ogni Nazione UK-UE con regime dittatoriale Filo-USA fascista-mafioso invia in Ucraina 10 o 20 rottami di carri armati tedeschi Leopard fine anni 70 altri 10-20-30 rottami di carri armati ex Sovietici Lettoni-Estoni-Polacchi-Yugoslavi-Bulgari-Rumeni -Francesi -Inglesi -Spagnoli -Svedesi-Norvegesi-Danesi-Finlandesi -Turchi-Greci-eccetera avrai una forza militare Ucraina composta da circa 400-500 rottami di carri armati molto “vintage” che però sono pur sempre una tremenda forza militare da non sottovalutare e che richiedono un sforzo bellico alla Russia non indifferente per la loro distruzione !
    Se la Russia distrugge o mette fuori uso 400 carri armati o mezzi corazzati -blindati Ucraini ogni mese il mese dopo però gli Ucraini ricevono da USA-UK-UE 400-500 carri-armati e mezzi corazzati o blindati la Russia dovrà di nuovo distruggere la nuova armata Ucraina !
    USA-UK-UE sono ormai 12 mesi che inviano in Ucraina migliaia di vecchi rottami di carri-armati o di mezzi corazzati blindati vari e migliaia di cannoni ed obici che la Russia distrugge sempre o mette fuori gioco .
    Appena gli Ucraini sono senza più radar-batterie anti aeree -carri-armati -blindati-Cannoni e munizioni il dittatore Nazista fantoccio degli USA di Zeleschi Frigna e gli arrivano subito nuovi armamenti “VINTAGE” in Ucraina !
    La Russia ormai si è specializzata da circa 10 mesi a distruggere le potenti forze corazzate Ucraine usando le vecchie artiglierie pesanti molto economiche con un costo di circa 250 euro fai fuori un carro-armato VINTAGE del costo di 500 mila euro oppure usa i missili laser guidati economici che costeranno sui 2000 o 3000 euro al pezzo anche se oggi considerati vecchi funzionano molto bene oppure Droni economici di vario tipo Kamikaze o Riciclabili .
    La Russia dal” inizio di Maggio 2022 sta rapidamente producendo massicce quantità di Droni Made in Russia per colmare la spaventosa mancanza di Droni Russi in quantità perlomeno sufficienti ad una guerra moderna contro Ucraina-USA-UK-UE che aveva fino ad Aprile 2022 !
    Da quello che vedo nei siti on-line dove si danno notizie vere la Russia sta facendo a pezzi usando droni economici le migliaia di mezzi corrazzati di cannoni o di munizioni che USA-UK-UE inviano in Ucraina !

    P.S.
    Colui che doveva essere logorato sta logorando USA-UK-UE a mio avviso !
    Ormai presumo che di armamenti “VINTAGE” Occidentali non né siano rimasti molti da inviare in Ucraina !

    • Pavel
      Inserito alle 19:11h, 24 Gennaio Rispondi

      Faccio una precisazione Tacabanda ; I carri sovietici delle ex repubbliche sovietiche si sono esauriti tantè che gli unici che potrebbero fornire ad oggi un centinaio di T72B è il Marocco. E’ per questo motivo che il clown di Kiev stà chiedendo disperatamente i Leopard a tutta Europa.
      Ma non credo che l’ europa concederà tutti i sui Leopard e rimanere cosi priva di difesa… e la Germania non potrà mai coprire le richieste di nuovi tank per tutta europa.
      Per cui credo che per gli Ukronazi sia solo questione di tempo per arrivare al collasso militare .
      Slava Rossii!!!!

    • angelosanto
      Inserito alle 00:06h, 25 Gennaio Rispondi

      Qualsiasi tank vale quanto il suo equipaggio è in condizione di utilizzarlo . Se tu hai un tank eccellente con un equipaggio poco preparato, perderai di sicuro contro un avversario con un tank leggermente inferiore ma condotto magistralmente. Gli ucraini avranno poca preparazione quindi i risultati si vedranno sul campo. sarebbe come se un neopatentato guidasse un TIR per la prima volta e lo confrontassimo con un autista che lo guida da dieci anni. Il risultato sarebbe impietoso.

  • natalino
    Inserito alle 17:38h, 24 Gennaio Rispondi

    Non credo che ai russi interessi molto sconfiggere solo lo strimpellatore di piano con il pene anche perché sta strimpellando sempre piú in solitaria: le defezioni nel suo entourage sono in aumento esponenziale.
    Ai russi interessa coinvolegere l’occidente in modo che non si possa tirare indietro in stile “the bidon(e)”, Stoltenberg, Ursula von der Leyen, Borrell etc. che dichiarano che non sono in guerra con la Russia ma contemporaneamente inviano armi in quantitá enormi e dichiarano che la Russia deve essere sconfitta e distrutta e non deve assolutamente vincere contro l’Ucraina.
    Ma la furbata occidentale sembra che stia per finire: con maestria e con mosse da cesellatore la Russia li sta tirando dentro il conflitto con manovre tipo “rana bollita”, manca ormai poco.
    Il conflitto si sta allargando e ormai l’occidente non puó tirarsene fuori pena la derisione della sua stupida arroganza.
    E QUANTO PIÚ I RUSSI SEMBRANO CEDEVOLI E TITUBANTI TANTO PIÚ LA STUPIDITÁ E IMBECILLITÁ ARROGANTE SPRONA L’OCCIDENTE AD ESPORSI E RECIDERE LA POSSIBILITÁ DI TORNARE INDIETRO,
    Per la Russia é esistenziale arrivare allo scontro reale e totale con l’occidente. Deve tacitare tutte le mire di disgregazione che l’occidente nutre nei suoi confronti.
    Lo scontro frontale non é dato sapere come finirá. in ogni caso se la Russia non agirá la sua disgregazione sará é un fatto certo.

  • eusebio
    Inserito alle 23:20h, 24 Gennaio Rispondi

    La Russia sta utilizzando ogni risorsa interna per vincere la guerra, appoggiandosi anche all’Iran e alla Corea del Nord, due paesi mega-sanzionati con ottimi apparati industriali, tanto che l’industria automobilistica russa potrebbe appoggiarsi anzi integrarsi con quella iraniana.
    L’occidente accusa Iran e Corea del Nord di rifornire di armi la Russia, la quale certamente si sta rifornendo i droni e missili dall’Iran e proiettili dalla Corea del Nord, la quale produce anche macchine industriali utensili di tipo sovietico compatibili con l’industria russa.
    Anzi la Russia potrebbe avvalersi della manodopera qualificata nord coreana, già molte migliaia di lavoratori del Regno Eremita sono presenti in Russia, dove dopo l’acquisto dei territori a sud dell’Amur e di Sachalin finirono già cospicue minoranze coreane quantificabili oggi in 3-40000 persone perlopiù ortodosse, impiegando 2-3 milioni di lavoratori coreani la Russia potrebbe valorizzare l’Estremo Oriente e mandare a pieno regime l’industria bellica.

  • jail to valerio
    Inserito alle 08:45h, 25 Gennaio Rispondi

    valeria t ovvero un povero scemo di troll disturbatore calunniatore della russia pure scarso

Inserisci un Commento