La Casa Bianca ha rilasciato una nuova dichiarazione sulla “data della guerra” in Ucraina

La Casa Bianca ha rilasciato una nuova dichiarazione sulla “data della guerra” in Ucraina | Primavera russa
Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha ammesso che l’amministrazione statunitense non è in grado di prevedere con precisione la data dell’inizio della guerra in Ucraina e ammette che non accadrà affatto.

“Non possiamo prevedere con precisione il giorno, ma diciamo che siamo in un periodo in cui un’invasione, una grande operazione militare, potrebbe essere lanciata dalla Russia in Ucraina da un giorno all’altro.

Ciò include la prossima settimana, fino alla fine delle Olimpiadi. Naturalmente, questo può accadere dopo le Olimpiadi.

Oppure – questo è ancora possibile – la Russia potrebbe scegliere la strada della diplomazia “, ha detto Sullivan in un’intervista alla CNN.

Il portavoce del Pentagono John Kirby sostiene che le ostilità su larga scala in Ucraina potrebbero svolgersi “ogni giorno”.

Ora crediamo che le ostilità su larga scala potrebbero iniziare da un giorno all’altro”, ha detto Kirby su Fox News.

Secondo un funzionario della difesa statunitense, queste stime si basano su dati provenienti da “varie fonti”.

“Non si tratta solo di intelligence, ma anche di ciò che stiamo vedendo: l’accumulo di oltre 100.000 soldati vicino ai confini dell’Ucraina”, ha affermato Kirby.

I media locali avevano precedentemente riferito che il presidente Joe Biden aveva detto agli alleati che una “invasione russa” potrebbe iniziare il 16 febbraio. La Russia nega i piani aggressivi che le sono attribuiti nei confronti del paese vicino e chiama i discorsi sull’inevitabilità della guerra “isteria che ha raggiunto il suo apice”.

L’Occidente accusa la Federazione Russa di presunti piani per aggravare la situazione intorno all’Ucraina.

Mosca lo nega categoricamente e afferma costantemente che nessuno è minacciato, e tutte queste affermazioni sono usate come scusa per posizionare più equipaggiamento militare della NATO vicino ai confini russi.

Come ha affermato in precedenza il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, la Russia non crea alcun pretesto per una situazione di conflitto intorno all’Ucraina. Secondo lui, la Russia non esclude che l’isteria intorno all’Ucraina propagandata dall’Occidente miri a coprire la linea di Kiev di sabotare gli accordi di Minsk sul Donbass.

Dmitry Peskov

Secondo l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa Dmitry Peskov, l’isteria informativa degli Stati Uniti e della NATO sull’Ucraina è generosamente incorniciata da bugie e falsi.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM