La breve ma brutta verità sul bluff di Biden in Ucraina

placeholder


di Gordon Duff (*)

Gli americani non arrivano, non saranno “a terra” né in aria né in mare. Non esiste un ambiente di combattimento per gli Stati Uniti contro una potenza di primo grado. Lascia che ti dica perché.

L’America è tutta una questione di bluff. Aerei stealth, armi nucleari quando quella minaccia non funziona, o scateneranno l’ISIS (è bandito in Russia) o al-Qaeda (è bandito in Russia) o qualcuno di una dozzina di gruppi terroristici come il MEK che la CIA tiene nella sua faretra.

Poi ci sono false bandiere, di solito sparatorie nelle scuole, attacchi chimici normalmente domestici o falsi in collaborazione con Israele, alcuni gruppi in Georgia presso il National Reference Lab, dove le armi biologiche e chimiche vengono prodotte e spedite via Bechtel e BP attraverso la Turchia e il sud per essere usate contro la Siria, lo Yemen o attraverso l’Africa.

Le prove esistono, in quantità inimmaginabili e questi rapporti, insieme alle testimonianze, sono stati presentati a ogni tribunale e agenzia immaginabile, dimostrando una cosa: il controllo delle organizzazioni investigative è il primo passo per uno stato nazionale che si rivolge al terrorismo come politica nazionale.

Parliamo della guerra in Ucraina.

Diciamo che gli Stati Uniti hanno deciso di entrare inserendo l’Ucraina nella NATO, qualcosa che Biden ha finora rifiutato, sebbene stia dispiegando alcune forze di riserva americane nell’Europa orientale.

Gli americani, il congresso, i dilettanti del Pentagono e la falsa stampa credono tutti che la potente forza aerea americana sopraffarà la Russia.
Non lo farà.
Vedete, anche se la Russia non potesse abbattere gli aerei furtivi americani, e lo fa con relativa facilità, una tecnologia questa sopravvalutata di sicuro, ma c’è uno “scacco matto” completo contro la potenza aerea americana.

Gli aerei americani devono avere una base.
Anche con carri armati esterni, qualsiasi potenziale campo di atterraggio americano, sia esso una base aerea o una struttura segreta della NATO al largo di un’autostrada tedesca, tutti questi luoghi sarebbero a portata di missili.

Peggio ancora, la Russia ha due tipi di missili, gli Iskander e i loro missili ipersonici, che possono penetrare qualsiasi difesa e abbattere facilmente gli aerei in qualsiasi hangar precedentemente “a prova di bomba” o distruggere qualsiasi struttura di terra.

L’aviazione americana e le navi di superficie della marina cesseranno di esistere rapidamente.

Non ci sarebbe alcuna potenza aerea americana, combattimenti aerei furtivi in ​​Europa, S-500 che abbattono gli aerei più costosi d’America con comprovata facilità mentre gli elicotteri da combattimento americani affronterebbero un nemico che non sarebbero mai stati in grado di affrontare.

Il problema non sono semplicemente decenni di guerre per procura, nemici del terzo mondo , false “coalizioni” e alimentazione di una parte contro l’altra.

Anche in Vietnam, con solo 58.000 morti in combattimento ufficiali, il pubblico americano ha sentito la perdita e alla fine si è alzato per opporsi all’ingiustizia e alle bugie. I figli e i nipoti di quella generazione si dimostreranno validi?

Soldati USA

L’America non può subire perdite in combattimento. Inoltre, non possono combattere una guerra convenzionale contro un nemico devastante che è “arrivato in proprio”, avranno una comprovata esperienza nella distruzione delle armi più avanzate d’America e nell’annullamento delle tattiche di combattimento da parte di ucraini addestrati dalla NATO sotto la guida del Pentagono.

In Vietnam, molto probabilmente gli Stati Uniti hanno perso circa 80.000 morti con successivi 50.000 o più per suicidi (primi 5 anni, stima del Dipartimento della Marina). Ciò che viene messo a tacere è la perdita in seguito.

Le stime di oltre 1 milione di morti per avvelenamento dell’agente Orange sono state cancellate dai registri, ma non dai cimiteri.

Il Vietnam ha ucciso il meglio di una generazione, ma ha anche significato la fine di qualsiasi “mobilitazione” per la guerra da parte degli Stati Uniti che ora pagano fino a 60.000 dollari all’anno per una recluta che potrebbe avere tossicodipendenza e precedenti penali.

Vedete, COVID ha lasciato gli Stati Uniti stranamente a corto di lavoratori e con una disoccupazione molto bassa e salari post-COVID molto più alti e una generale mancanza di fiducia nel governo, l’America non combatterà per l’Ucraina o la NATO.

I media sono stati in grado di mettere a tacere le grida dei familiari dei circa 250.000-400.000 già uccisi combattendo per Zelensky. Ogni giorno, Twitter si riempie di video di “gruppi di stampa” che rapiscono ucraini anziani per il servizio militare mentre le loro famiglie guardano urlarando con orrore.

E ogni giorno Elon Musk ripulisce questi video e li sostituisce con racconti di crimini di guerra russi generati dall’intelligenza artificiale.

Forse se Musk rimane a bordo e la lobby israeliana e l’ADL mantengono la loro totale morsa sulla stampa americana, una stampa di cui nessuno si fida con buone ragioni, Biden potrebbe ritenere opportuno inviare ciò che l’America ha, in Europa.

Le attuali forze statunitensi dispiegabili sono circa 70.000. Il problema qui, senza superiorità aerea o aerei e con l’artiglieria e i veicoli corazzati che il nemico ha “mangiato a colazione” per 17 mesi al momento della stesura di questo documento, quei 70mila soldati, anche con 70.000 “partner” della NATO saranno logorati rapidamente.

Questo è il combattimento in trincea della prima guerra mondiale per un militare abituato a pasti a buffet da 6000 calorie, aria condizionata e PlayStation.

Questo è anche un esercito che non ha più veri veterani di combattimento e non ha avuto una vera esperienza di combattimento dal Vietnam.

Quando i carri armati Abrams furono distrutti in Iraq e fu costruita una fabbrica segreta a Lima, nell’Ohio, per incollare di nuovo insieme le parti, l’ammissione che la sconfitta israeliana del 2006 in Libano aveva posto fine all’utilità del carro armato non fu notata dal Pentagono.

Allo stesso modo, amano le portaerei che oggi possono essere distrutte dai missili, e adorano i bombardieri da miliardi di dollari.

Portaerei USA

Fu il colonnello David Hackworth a coniare il termine “Principi Profumati del Pentagono”.

La matematica che è stata fatta al Pentagono nega le nostre affermazioni qui, affermazioni che qualsiasi vero esperto militare prenderà per valore nominale. L’America andrebbe in guerra senza una forza aerea.

Andrebbero in guerra anche senza la possibilità di fare assistenza medica con elicotteri. La maggior parte dei feriti in Ucraina muore.

Ciò che viene ignorato è questo, tutto viene sorvegliato, non da satelliti ma da droni che fluttuano con ottiche termiche di alta qualità. Coprono tutto in tempo reale e si coordinano con proiettili di artiglieria orientabili, droni suicidi e gli “Alligatori”, elicotteri che possono raggiungere qualsiasi bersaglio eludendo facilmente qualsiasi altro per sopprimerli.

Ciò rende l’Ucraina insostenibile per gli Stati Uniti e la NATO.

Ma allora la Russia non avrà una guerra civile o finirà le armi?

Toccando un’altra questione, la capacità di armi della Russia. Vengono forniti da altre nazioni? Bene, se no, e non ci sono prove concrete che la Russia stia usando armi importate nonostante le affermazioni della stampa, se una tale necessità fosse raggiunta, altre nazioni interverrebbero.

Se la Russia se ne fosse andata, la Cina sarebbe stata indebolita e vulnerabile.

Senza l’arsenale nucleare della Russia, la Cina sarebbe ormai caduta sotto gli sfacciati sforzi, non tanto degli “Stati Uniti”, quanto delle élite criminali globali che controllano gli Stati Uniti.

Ci sono centinaia di migliaia di militari, forse anche milioni, disposti e in grado di combattere la NATO in Ucraina. C’è anche la capacità di produzione per costruire facilmente un milione di droni suicidi all’anno o 100.000.000 di proiettili di artiglieria per colpire la NATO.

Ci sono anche la paura e la rabbia, in alcuni casi vecchie di secoli, che guidano un mondo che Biden sta ignorando.

*Gordon Duff è un ex diplomatico delle Nazioni Unite che ha prestato servizio in Medio Oriente e in Africa, un veterano della guerra del Vietnam che ha lavorato su veterani e prigionieri di guerra per decenni e ha consultato governi sfidati da problemi di sicurezza, in particolare per la rivista online “New Eastern Outlook “

Fonte: Journal Neo

Traduzione: Luciano Lago .

7 commenti su “La breve ma brutta verità sul bluff di Biden in Ucraina

  1. Condivido, gli U$A non possono permettersi perdite importanti in battaglia ma nemmeno qualsiasi paese europeo. Vorrei vedere la Germania o l’ Italia dopo le prime 1.000 bare di ritorno…

    1. Ti informo che già ci sono stati migliaia di morti tra i soldati e i mercenari Occidentali che combattono contro i Russi !
      La notizia della morte di queste migliaia di Mercenari -Soldati USA-UK-UE e anche ITALIANI non è stata diffusa in Occidente !
      Almeno un migliaio di soldati italiani (mercenari o professionisti matti guerra statali privilegiati ) sono già morti in Ucraina Nazista combattendo contro la Russia e sono ritornati in Italia a spese dei cittadini italiani onesti e poveri che sono stati pure Rapinati dallo Stato Italiano con nuove ESOSE TASSE !
      Un cittadino Veneziano che combatteva a gratis per i Leghisti Russi come volontario quando è morto in battaglia assassinato dagli Ucraini lo hanno sputtanato e calunniato a mezzo stampa in tutta Italia e hanno dato per 10 giorni massimo risalto alla notizia in tutta Italia !
      Quando sono rientrati in Italia i cadaveri di mercenari italiani che combattevano contro i Russi la notizia è stata censurata completamente .
      P.S.
      Occhio non vede cuore non duole !
      Se non dai la notizia oppure non né dai risalto tutto passa inosservato per l” opinione Pubblica !

  2. a quanto pare c’è una fronda repubblicani su invio continuo pacchetto armi , speriamo che vinca Trump anche se lo vogliono galerare perchè è uno dei pochi che si oppone al dominio nazisicuritario-tecnoglobalista del nwo. boh

  3. Redazione ha ragionissima Emidio , pura verità , morti tanti italiani nascosta la notizia sui media della meloni e di mediaset , per fortuna che su telegram arrivano notiizie vere e de-ideologizzate….è vero quando è deceduto quel povero combattente italiano della DPR lo hanno massacrato …andate a vedervi i video ante guerra dei ragazzi italiani in donbass nel 2017….ora invece sono minacce insulti bugie…è proprio vero la bugia è l’oppio dei popoli …scusata lo sfogo controin formazione , Cordiali Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM