La Batosta dell’Umbria riporta in auge la Destra pseudo sovranista

di Luciano Lago

Come si poteva facilmente prevedere, la sinistra dell’inedito connubio, PD 5 Stelle, in Umbria ha incassato la sua prima grande batosta da parte degli elettori che non si sano lasciati abbindolare dalle chiacchiere sconclusionate di Di Maio e dalla faccia di bronzo del premier Conte, il trasformista ricliclato che si autodefiniva l”‘avvocato degli italiani”.
Bocciati su tutta la linea con Di Mao e soci che vengono ridimensonati come un partitino di fronda ormai ininfluente nelle piazze (al 7,5%) anche se ancora ben piazzato nel palazzo.
D’altra parte si era ben capito che questa sinistra era una “sinistra truffa” mai esistita prima che oggi si qualifica per difendere soprattutto le oligarchie finanziarie, e di conseguenza disprezza i piccoli imprenditori, i lavoratori autonomi, gli autotrasportatori, gli artigiani e piccoli commercianti per schierarsi decisamente a favore delle banche, imponendo carte di credito obbligatorie , strumenti finanziari per favorire gli interessi del mondo bancario.
Da questa loro impostazione ideologica deriva la decisa lotta al contante, con il piano di perseguitare coloro che si ostinano a pagare in contanti e con l’idea di aggredire chiunque conservi soldi e risparmi sotto il materasso per non fidarsi delle banche. Le banche sono prioritarie per la sinistra PD e 5 Stelle, bisogna “dargli fiducia”, anche quelle che fanno crack come il Monte dei Paschei di Siena e vengono salvate dai governi filo bancari con i soldi dei contribuenti.
Lo hanno capito gli operai, quelli delle acciaierie di Terni come gli altri, quelli dei tanti tavoli di crisi delle aziende che delocalizzano, dall’ILVA alla Whirpool, abbandonati da Gigino Di Maio al loro destino per essersi trasferito lui al Ministero degli Esteri. Gigino desideroso di diventare un esperto conoscitore delle tematiche geopolitiche, nonostante che non conosca neanche una lingua straniera e che prende svarioni in geografia, scambiando il Cile per il Venezuela. Facile prevedere che farà danni anche in quella mansione, come ne aveva fatti occupandosi di lavoro senza aver mai svolto nella sua vita un lavoro serio.
Piuttosto cocente la sconfitta per i post comunisti del PD a cui, dopo 70 anni di governo regionale ininterrotto, hanno voltato le spalle gli elettori dell’ Umbria, nauseati dagli scandali e dalla gestione clientelare della sanità fatta in quella regione dai gerarchetti del “Partitone”, quello delle cooperative e delle clientele politiche sempre favorite nell’assegnazione dei posti e dei lavori pubblici.
I cittadini dell’Umbria , con il loro voto, hanno dato uno scossone a queste maggioranze ibride legate fra loro dalla difesa delle proprie poltrone ed hanno dimostrato una perspicacia molto superiore a quanto poteva prevedeva il ceto politico e intellettuale della sinistra del pensiero unico. Nello stesso tempo, gli elettori dell’Umbria, hanno smascherato il “bluff” dei finti rivoluzionari della “premiata ditta Casaleggio”, quelli che volevano cambiare tutto e poi si alleavano con i peggiori circoli delle oligarchie finanziarie dominanti. I voti determinanti dei 5 Stelle al Parlamento Europeo per far eleggere la Ursula Von der Leyen, una delle vestali del liberismo finanziario, erano stati la conferma della doppia natura del movimento.
Possiamo essere orgogliosi su questo sito di aver individuato fra i primi tale natura (in un n.s articolo dell’aprile 2014), ricevendo valanghe di critiche e di insulti ma i fatti ci hanno dato ragione. Vedi:

http://www.controinformazione.info/casaleggio-getta-la-maschera-lavora-per-la-grande-finanza/

Discorso a parte per la coalizione di centro destra che vede il trionfo della Lega di Salvini, la forte risalita dei F.lli d’Italia, grazie alle indubbie capacità della Giorgia Meloni, trascinandosi a rimorchio lo stanco partito di Berlusconi, ormai a fine corsa. Tutte le contraddizioni e le ambiguità di questi partiti che si sono proclamati sovranisti (ad eccezione di Forza Italia) ma che sono ancora legati mani e piedi al traino della UE, dell’euro e della NATO, dovranno poi esplodere quando arriverà il momento delle scelte essenziali.

Salvini con Donatella Tesei Governatrice eletta in Umbria


Non è escluso che, arrivati a questo punto, partirà una campagna a testa bassa di tutti i media, delle reti TV e degli esponenti della stampa di regime, per criminalizzare Salvini e la Lega in modo di fermarne l’ascesa, in parallelo con le manovre di infiltrazione dall’esterno. Si sono già viste le prime avvisaglie con il “Russiagate all’Italiana” dei servizi di Report e presto possiamo scommettere sulla partenza di una nuova forte campagna antifascista per accusare Salvini e la Meloni di essere contigui con ambienti del neofascismo irriducibile.
Non avendo più argomenti e giustificazioni alle proprie posizioni di potere, rimane questa l’ultima speranza della sinistra, dopo averle tentate tutte per frenare l’ascesa dei sovranisti nel panorama politico italiano.

15 Commenti

  • Eugenio Orso
    28 Ottobre 2019

    Premesso che piccoli imprenditori, commercianti e compagnia cantante non sono degli eroi, ma in passato hanno supportato il “libero mercato” (quelli che “lavoriamo solo noi”, i lavoratori dipendenti non fanno niente, eccetera), contrinuendo così ad aprire la strada alla dittatura dell’élite finanz-globalista-giudaica anche in Italia, trovo giusto sottolineare, come fa L. Lago, che in merito a lega e fratelli d’Italia:
    “Tutte le contraddizioni e le ambiguità di questi partiti che si sono proclamati sovranisti (ad eccezione di Forza Italia) ma che sono ancora legati mani e piedi al traino della UE, dell’euro e della NATO, dovranno poi esplodere quando arriverà il momento delle scelte essenziali.”
    Io non sono ottimista, in proposito, e credo che siamo davanti a falsi “rivoluzionari” che abbasseranno la testa, nel momento topico, davanti a troika, nato, ue e compagnia global-liberista.
    Basti pensare a salvini, passato da “basta euro!” all’intangibilità della moneta unica, o alla sua deferenza – da sguattero vostro! – nei confronti dell’amministrazione federale usa e trump.
    Ancora, salvini in pellegrinaggio filo-sionista in israele …
    La fornero, intesa come legge contro lavoratori e pensionati, è ancora qui, nonostante i 14 mesi di governo 5s e lega. ….
    Eccetera.
    Le premesse per un futuro tradimento ci sono tutte, quindi!

    Cari saluti

    • atlas
      29 Ottobre 2019

      certamente caro Eugenio, premesso che chi sta quì, quei pochi, non sono di sicuro avvezzi a tematiche suinocratiche

      unica considerazione, non che me ne freghi più di tanto : se Salvini e la Melone hanno un pò di melone, visto la fine che hanno fatto fare a Bossi e a Haider, si stacchino completamente da BerLuxCohen e lo abbandonino al suo destino miserabile. Quel tipo è come il cancro. E infetta tutti

      poi, se vorranno fare le cose sul serio, se non verranno supportati dal controspionaggio russo, sappiamo tutti come andrà a finire: malattie, inchieste, isis, anarchici … incidenti stradali …

      • Eugenio Orso
        29 Ottobre 2019

        Purtroppo la Russia di Putin continua con la sua politica difensiva e prudente e non credo che prenderà iniziative di peso, sottobanco, per liberare l’Europa.
        Va detto che salvini e melone non possono non sapere che se escono troppo dal seminato – slogan elettoralistici per i fessi a parte – rischiano il collo ….
        Credo che se nestaranno composti, allineati alle politiche neoliberiste imposte all’Italia, se per caso – o per la perversa volontà elitista – arriveranno al governo ….
        Comunque sia, preparati caro Atlas, perché i “Draghi sono alle porte”.

        Cari saluti

        • atlas
          30 Ottobre 2019

          la valigia è sempre pronta

  • Max Dewa
    28 Ottobre 2019

    Ma si ma lo sappiamo Orso si sa che ci sarebbe da farne un bivacco per manipoli quel parlaminkio Bubbone pestilenziale causa delle Nostre Disgrazie pero’ agli italioti piace illudersi e che s’illudano ,gli italiani sono un popolo in via d’estinzione, gli Italiani non capiscono niente vaglielo a spiegare a loro che chiunque vinca sono sempre dei burattini quelli che si salgono al potere, bisogna Mettersi in testa che L’italia e’ sempre stata una repubblica voluta fatta e guidata da massoni ,I massoni sono gli strumenti con I Quali gli Ebrei padroni di tutto controllano ll Mondo punto . Quando se ne parlera’ pubblicamente di queste due associazioni a delinquere di criminal Banditi depravati corrotti I con la Kippah e con la squadra compasso Sara’ sempre troppo tardi

    • Eugenio Orso
      29 Ottobre 2019

      Una sola precisazione indispensabile:
      La democrazia è l’ancella politica del “libero mercato globale”/finanz-globalista-giudaico … per i meno eleganti, la sua puttana politica!

      Cari saluti

  • Sed Vaste
    28 Ottobre 2019

    Quelli della Lega Fanno Solo qualche carnevalata Giusto da far sembrare che si stia facendo qualcosa digitate” a Strasburgo ciocca Della lega butta la cioccolata turca” sono dei bambinoni e’ bastato che I’ll Presidene europeo Ebreo impestato David sassoli multasse I’ll Ciocca che il poverino non si e’ nemmeno presentato come I bambini che sanno di aver commesso una marachella son dei teatranti meglio Allora I sinistri loro soon sempre con il listino pronto I’ll tariffario pronto , pronti a vendersi a chiunque basta che paghi in contante sono dei professionisti !!

  • Alvise
    28 Ottobre 2019

    Draghi si sta scaldando. La propaganda del main-stream si è già scatenata e da oltre oceano è partito l’affossamento di Conte. A breve Draghi PDC e rimpasttino di governo, con qualche ministro PD che salta.

  • Cagliostro
    28 Ottobre 2019

    Incredibile il tifo di logo x la lega, un tifo che gli fa dimenticare dei piccoli particolari
    1 salvini è un servo di bannon
    2 salvini è un servo di by by Netanyahu
    Arrivando persino a dichiarare che gli hezbollah sono dei terroristi,
    Mi stupisce che un giornale di controinformazione sia in mano ad un simile pseudo giornalista,
    Dovrebbe fare domanda d’assunzione alla padani, sarebbe molto più adatto lì che non qui.

    • Nicola
      28 Ottobre 2019

      Signor Cagliostro lei ha ragione.
      In quanto al sg. Lago lo definirei un Ircocervo.

      • atlas
        29 Ottobre 2019

        ognuno è libero si fare il sito che vuole finchè ancora non comandano i cagliostro e i Nicola. Liberi di scrivere quì provocatoriamente proprio per i principi di libertà e non censura di Luciano Lago che, non solo rispetto a voi, ma a molti altri, è sicuramente un SIGNORE

    • Eugenio Orso
      29 Ottobre 2019

      Piccolo particolare evidente già nel titolo dell’articolo di L. Lago, “destra pseudo sovranista”.
      Si dovrebbe tener conto di questo … Significa che Lago manifesta dubbi su salvini e anche meloni, cioè sulla loro effettiva volontà politica di contrastare concretamente i neoliberisti-sinistri-giudaici.

      Cari saluti

  • Sed Vaste
    29 Ottobre 2019

    Non voglio accodarmi al musulmano nel difendere lago che non so neanche che faccia abbia ma onestamente gia’ ad ospitarmi e’ un mezzo Santo , pure quell’altro sciancato nel cervello di Atlas se n’e’ accorto , e poi se devo essere since ro Con Salvini e LA meloni almeno si puo sperare in una minima resistanza ma con I sinistri manco quella ,I Sinistri sono dei Giuda allucinati darebbero le chiavi di casa degli italiani ai Negri pur di Far piacere ai padroni Giudei , seppure Mazzini e I carbonari mi stanno egregiamente sui cogl…. Devo ammettere che Loro sapevano come colpire e silenziare I traditiri e I politici infami

  • g
    29 Ottobre 2019

    che il gruppo delle 5 comete fosse un’allucinazione lo si capiva già dal tempo dei meetup quando il grillo divenne mannaro; gli orchetti urlanti una volta saliti al governo non persero un secondo ad infierire contro i bimbi appena nati e vennero sostenuti dal divoratore di carni andate a male dei maxdonnel che impazzava con il sovranismo di cui non capiva bene il significato mentre prometteva il paese a chi gli strizzava l’occhio …………..
    adesso che il 60% ha votato puntiamo su quel 40 che forse è ancora pensante.

  • Monk
    30 Ottobre 2019

    Non sputo nel piatto ove magno ma certi avvocatucci d’ufficio sono letteralmente ridicoli, detto questo, la Lega che lecca il culo agli ebrei-massoni non è credibile.

Inserisci un Commento

*

code