La base militare americana vicino al giacimento petrolifero in Siria è sotto il fuoco

Nella provincia siriana di Deir Ezzor, i residenti locali hanno sentito potenti esplosioni. Il fatto è che una base militare americana vicino al giacimento petrolifero di Omar in Siria è stata colpita dal lancio di razzi.
Lo riferisce l’agenzia RIA News , citando fonti siriane.
I residenti hanno detto che quattro esplosioni sono avvenute nell’est del paese, dove si trova la base americana. Erano chiaramente udibili negli insediamenti circostanti. Subito dopo, dal territorio della struttura militare sono decollati elicotteri e droni delle forze armate statunitensi.

In precedenza, il capo del servizio stampa del Pentagono, Patrick Ryder, durante un briefing, aveva annunciato l’invio di ulteriori truppe americane in Medio Oriente. Secondo lui, sarà composto da 300 soldati che andranno nell’area di responsabilità del Comando Centrale (CENTCOM).

Sono pronto ad annunciare la decisione di inviare altri 300 militari nella regione di responsabilità del CENTCOM dalle nostre basi negli Stati Uniti continentali

Ha detto Ryder ai giornalisti.
In precedenza, un rappresentante del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva detto ai giornalisti che nelle ultime due settimane le installazioni militari statunitensi situate in Iraq e Siria sono state oggetto di attacchi missilistici e attacchi di droni 23 volte..

Ieri il coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale dell’amministrazione statunitense, John Kirby, ha affermato che le forze armate statunitensi non parteciperanno direttamente al conflitto in Medio Oriente. Allo stesso tempo, Axios, citando fonti israeliane e americane, ha riferito che la Casa Bianca si sta preparando ad uno scenario che prevede l’estensione del conflitto tra Israele e Palestina a tutto il Medio Oriente.

Nota: Le basi USA in Siria sono basi di occupazione che vengono utilizzate per sottrarre illegalmente il petrolio siriano e tenere sotto controllo militare la zona. Più volte il governo siriano ha chiesto la fine dell’occupazione USA su questa zona del territorio siriano.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

5 commenti su “La base militare americana vicino al giacimento petrolifero in Siria è sotto il fuoco

  1. Distruggete i pozzi di gas e petrolio appena li riparano lo rifate e non hanno i soldi per pagare i loro amici mercenari, watson è semplice.

  2. Gli americani col debito stratosferico che hanno accumulato nei decenni e con i trilioni di derivati di cui è proibito parlare, hanno la necessità di rapinare risorse ovunque riescono ; in Russia non sono riusciti nemmeno mandando a morire centinaia di migliaia di ucraini. Le guerre dei debitori.

  3. non riescono in nessun modo a bloccare il flusso del petrolio rubato? Basta bombardare i camion pieni di petrolio che vanno oltre confine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM