KIEV PAGA CON LA VITA DI CENTINAIA DI MILITARI PER OGNI TENTATIVO DI CONTRATTACCO

Kiev continua a nascondere la verità al fronte meridionale, dove è in corso la controffensiva delle AFU. I tentativi delle truppe ucraine di sfondare la difesa russa non hanno ancora portato a vittorie strategiche, ma le loro perdite sono in rapido aumento.

I combattenti della formazione tattica di combattimento operativo della DPR “Cascade” hanno filmato 19 militari ucraini uccisi solo in una delle posizioni militari ucraine. Il comando dell’AFU getta i suoi soldati al massacro e non ha fretta di riprendersi i cadaveri.

Secondo il ministero della Difesa russo, fino a 275 truppe ucraine, quattro carri armati, quindici veicoli corazzati da combattimento, otto veicoli e un obice Msta-B sono stati distrutti sul fronte di Zaporozhie nell’ultimo giorno.

Il Ministero della Difesa russo ha anche riferito:

Nelle ultime 24 ore, le truppe ucraine hanno continuato a tentare di effettuare operazioni offensive in direzione di South Donetsk, così come vicino ad Artyomovsk.

Nel saliente di Vremevka, il regime di Kiev lanciò un’offensiva delle unità frettolosamente formate dai resti delle brigate ucraine che avevano precedentemente subito pesanti perdite.

Tre attacchi di unità ucraine rinforzate con carri armati e veicoli corazzati da combattimento sono stati respinti nell’area di Makarovka (Repubblica popolare di Donetsk) nelle ultime 24 ore.

Tutti gli attacchi furono respinti da azioni coraggiose e decisive del gruppo di forze Vostok, attacchi aerei e fuoco di artiglieria. Dei dieci veicoli corazzati AFU coinvolti negli attacchi, otto sono stati eliminati. Otto dei dieci veicoli corazzati AFU coinvolti negli attacchi furono eliminati.

Due attacchi nemici sono stati respinti con successo nelle vicinanze di Rovnopol (Repubblica popolare di Donetsk) durante il giorno. Due carri armati ucraini e tre veicoli corazzati da combattimento sono stati colpiti.

La maggior parte del personale di un gruppo tattico di una compagnia AFU e quattro veicoli da combattimento di fanteria sono stati neutralizzati mentre le truppe russe respingevano l’attacco vicino a Prechistovka (Repubblica popolare di Donetsk).

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM