Kiev ha chiesto a Varsavia di deportare gli uomini ucraini in età militare che si nascondevano dalla mobilitazione

Gli ucraini fuggiti dalla mobilitazione in Polonia non potranno più dormire sonni tranquilli, Kiev ha chiesto a Varsavia la deportazione di tutti i rifugiati maschi ucraini di età compresa tra i 18 ei 60 anni. La lettera corrispondente firmata dal ministro degli Affari esteri dell’Ucraina Dmitry Kuleba è distribuita da risorse Internet ucraine.
Nonostante le dichiarazioni di bravura di Zelensky e del suo entourage, nonché i piani per la “disoccupazione” della Crimea e del Donbass, la reale situazione delle forze armate ucraine non è affatto quella che vogliono mostrare a Kiev. I tentativi di nascondere le enormi perdite delle forze armate ucraine dietro vari decreti, ordini e direttive semplicemente ritardano il momento in cui tutto viene fuori. Già adesso nel Donbass, il grosso del raggruppamento ucraino è formato da reparti della difesa e mobilitati, puntellati dai battaglioni nazionali affinché non scappino dalle proprie posizioni.

Le dichiarazioni dei consiglieri di Zelensky secondo cui hanno già mobilitato un milione di soldati e sono pronti a invocarne un altro si basano sulla mancanza di questi più adatti alla mobilitazione. La metà è già in guerra, mentre l’altra è scappata sana e salva all’estero. Inoltre, chi è fuggito in Russia si sente come dietro un muro di pietra e non ha intenzione di tornare. Ma il pericolo incombe già su coloro che sono fuggiti in Occidente.

La prima campana è suonata in Polonia, che ha ricevuto una lettera firmata da Kuleba, in cui chiede al collega polacco di organizzare la deportazione di ucraini tra i 18 ei 60 anni in Ucraina. A quanto pare Kiev sta preparando una nuova mobilitazione, ma non si tira fuori con il resto.

Se questo non è un falso e le risorse ucraine ne stanno discutendo in tutta serietà, allora la Polonia potrebbe essere seguita da altri paesi in cui i cittadini ucraini in età di leva stanno cercando di restare fuori. Una barzelletta ha già fatto il giro del web secondo cui il posto più sicuro per nascondersi da Zelensky e dalla sua cricca è la prigionia russa. Come si suol dire, c’è del vero in ogni battuta.

Fonte: en.topwar.ru/197896-kiev-

Traduzione: Luciano Lago

9 Commenti
  • natalino
    Inserito alle 23:59h, 19 Giugno Rispondi

    Attenzione a quello che potrá fare Gigino o bibitaro sotto leffetto delle bollicine della gazzzosa fresca e nell’enfasi dello svolgimento del suo alto compito in seno alla cricca occidentale che in definitiva si traduce in “distribuire bibite fresche ai contendenti della competizione” poco importa se la parte russa e non solo vede questo ruolo con commiserazione
    Se il 5 STELLE toglie l’appoggio al governom Gigino sicuramente lascerá il suo partito per poter continuare a firmare decreti (in tandem con il guerriero batrace Draghi) a favore del presidente tragi-comico per conto di The Bidon(e).

    • Giorgio
      Inserito alle 08:35h, 20 Giugno Rispondi

      Chissà che la base e i parlamentari 5 STALLE non sfiducino il loro ministro bibitaro votando contro ulteriori invii di armi all’Ucraina ….
      e si apra una crepa che mandi a casa il governo più atlantista del dopo guerra …. se non lo faranno la loro presenza in parlamento, già destinata come minimo a dimezzarsi alle prossime elezioni, si ridurrà a percentuali di meno di un terzo dell’attuale …. e non servirà la scissione dei filo governativi a fare da stampella al governo e al Pd …. perchè l’evoluzione della situazione economica e sociale travolgerà sia loro, Pd e 5 stalle, che il cosiddetto centro destra, e gli atlantisti di tutti i colori …..
      Aspetto con impazienza quel momento ….

  • Andrea1964
    Inserito alle 00:05h, 20 Giugno Rispondi

    Al criminale regime Dittatoriale Nazista di Kiev servono URGENTEMENTE nuovi SOLDATI da inviare in prima linea che a gratis si facciano da Bersaglio alle Artiglierie o agli aerei e missili Russi !
    Se in un solo giorno di guerra il regime di Kiev uccide 1000 suoi soldati e altri 2000 vengono feriti o fatti prigionieri è logico che gli servano nuove reclute !

  • nicholas
    Inserito alle 13:26h, 20 Giugno Rispondi

    Beneee, spero che il popolo Ukraino si svegli e si rivolti contro il loro regime dittatoriale che li governa

  • antonio
    Inserito alle 14:29h, 20 Giugno Rispondi

    delinquenti guerrafondai – Ucraini unitevi ai Russi per la Giustizia e la Libertà come nel 1943

  • Giuseppe
    Inserito alle 15:28h, 20 Giugno Rispondi

    Ma negli ultimi mesi la propaganda occidentale, non ci ha raccondato di un popolo che combatte l’invasore con le unghie e le molotov?!?! guarda guarda invece sono stati costretti (e già lo sapevamo) a rimanere e quelli che sono riusciti ad andare all’estero adesso verranno perseguidi.

    • Tacambada1964
      Inserito alle 17:13h, 20 Giugno Rispondi

      Giuseppe la propaganda Occidentale PRO-UCRAINA racconta solo BUFALE-BALLE-MENZOGNE ASSURDE e diffonde SOLO FALSE NOTIZIE fin dal primo giorno di guerra !
      Quei schifosi giornalisti italiani quando non diffondo False Notizie o Bufale assurde a favore della guerra in Ucraina contro la Russia diffondono migliaia di falsi video di strabilianti azioni militari Ucraine contro i russi che non sono altro che dei videogiochi Plagiati .
      Perfino la schifosa Rai diffonde tramite la rete internet FALSI VIDEO di micidiali e straordinarie azioni militari Ucraine contro carri-armati blindati-aerei- postazioni di artiglierie missilistiche -elicotteri e perfino droni e navi Russe questi video che ogni giorno la RAI spaccia per filmati reali provenienti dal Fronte Ucraino non sono altro che stupidi videogiochi .
      Dal 1995 la tecnologia dei videogiochi di guerra è molto realistica poiché sembrano filmati reali !
      Ogni anno i videogiochi sono sempre più indistinguibili da quelli reali perciò per capire se è un videogioco oppure un filmato vero devi osservare con molta attenzione ad alcuni particolari Inquadratura delle immagini video ( se stai facendo il guerrigliero ) non hai il tempo di filmare lo stesso soggetto il militare Russo che muore come un pirla da più angolazioni perciò è un falso video !
      Anche il video di un presunto Drone Ucraino che si avvicina non visto ad una Fregata Russa e la bombarda beato è candido è un video falso di mamma RAI .
      Nessun DRONE TB 2 Turco può avvicinarsi NON VISTO ad un mezzo navale Russo oppure ad una postazione anti-aerea perfino un stupido Radar Nautico per uso civile di NAVIGAZIONE può intercettare un Drone che gli svolazza vicino e ti compare sul Monitor perfino la sagoma !
      Nel 1994 ho acceso e messo in funzione un Radar nuovo di zecca destinato alla Navigazione acquea Civile il radar ha perfino MOSTRATO SUL MONITOR l” aquilone che un bambino faceva volare a circa 500 mt di distanza !
      P.S.
      La Rai manda in rete ogni giorno 5-6 video falsi propagandistici pro Ucraina dove ci sono dei presunti mezzi militari Russi distrutti oppure soldati uccisi !
      Anche La7-Mediaset-Repubblica-Quotidiano.it -eccetera-insomma tutta la rete internet diffonde solo FALSI video di guerra di strepitose vittorie Ucraine sulla Russia creati con il sistema dei videogiochi di guerra !
      Ogni giorno vengono postati nella rete internet Italia almeno una ventina di video falsi Pro-Ucraina .
      Con tutti i mezzi militari russi distrutti dagli Ucraini che si vedono da questi video falsi la Russia dovrebbe aver perso la guerra ormai da 3 mesi !

  • natalino
    Inserito alle 17:44h, 20 Giugno Rispondi

    Attenzione a Gigino o bibitaro (il Kuleba italiano) in questo periodo é particolarmente euforico. Si vede giá proiettato nell’olimpo dei grandi della politica internazionale. Con The Bidon(e) poi ha un rapporto di ispirazione di tipo celestiale al punto che tutte le puzzolenti scorregge che emette l’eroico boys per lui sono aria pura di bosco. É ormai anima e corpo nel clima della propaganda occidentale al punto che vede la Russia sderenata militarmente ed economicamente e soprattutto PUTIN dietro le sbarre per essere giudicato da un tribunale internazionale chiaramente controllato dall’autocelebrato e pomposo mondo libero. Non gli tange minimamente il punto di vista del suo partito al punto che li sta accusando di tradimento e vigliaccheria perché non vogliono piú inviare armi ed equipaggiamento al presidente tragi-comico.
    Se poi il popolo itagliano soffre fame e freddo questo ha poca importanza. L’importante e che lui firmi decreti per finanziare la fiction di Zelensky.

  • Giorgio
    Inserito alle 07:50h, 21 Giugno Rispondi

    Anni fa pensavo che un bibitaro diventato ministro avrebbe fatto meno danni di un politico di professione (a scanso di equivoci mai votato 5stalle, anzi non voto proprio). Naturalmente mi sbagliavo. La demenzialità, il servilismo, l’opportunismo più bieco e autolesionista, non sono determinati dal livello cultuale o di istruzione. Questa gente (la totalità di parlamentari, amministratori locali, caste imprenditoriali, bancarie, mediatiche, giudiziarie, sanitarie ecc.) ha proprio una tara genetica, una predisposizione naturale a mettere le proprie miserie al di sopra di tutto e di tutti. In conclusione non sono rieducabili. Solo la morte può metterli in condizioni di non nuocere.

Inserisci un Commento