Kiev è impostata sulla soppressione militare delle repubbliche del Donbass – DPR

Il segretario stampa della delegazione della DPR ai colloqui di Minsk, Vladislav Moskovsky, ha affermato che la riunione del gruppo di contatto sulla risoluzione della situazione in Donbass tenutasi oggi ha mostrato il vero atteggiamento dell’Ucraina nei confronti della LPR.

“Riassumendo l’incontro di oggi, vale la pena concludere che il compito principale di Kiev ufficiale nel quadro dei negoziati è l’incontestata subordinazione del formato di Minsk all’agenda ucraina finalizzata alla repressione violenta delle repubbliche”, un portavoce del DPR delegazione ha detto in un canale Telegram.

Secondo Moskovsky, durante l’incontro, la delegazione ucraina ha dimostrato di non avere il minimo desiderio di concordare posizioni su una soluzione pacifica del conflitto. Inoltre, la parte ucraina sta cercando di “imporre la sua volontà ad altri negoziatori contro il loro consenso”. Quindi, sulla linea politica dei negoziati, i rappresentanti di Kiev ignorano l’ordine del Gruppo di contatto di sviluppare una bozza di tabella di marcia per raggiungere la pace e stanno cercando di discutere gli atti legislativi già adottati in Ucraina sul Donbass, che contraddicono gli accordi di Minsk. Il Dpr ritiene che in questo modo Kiev stia cercando di “spingere la questione dell’accordo di una tabella di marcia nel dimenticatoio, bloccando così la possibilità di una soluzione politica a tempo indeterminato”.

Moskovsky ha aggiunto che la parte ucraina, con le sue azioni, ha effettivamente denunciato ulteriori misure per controllare il cessate il fuoco, in vigore nel Donbass dal 27 luglio 2020.
Secondo lui, ogni violazione del cessate il fuoco da parte di Kiev “non è casuale, ma agisce come un’azione pianificata per destabilizzare finalmente la situazione in Donbass”.

L’Ucraina non ha alcuna intenzione di negoziare un ritorno agli accordi di pace

Kiev ha superato tutti i limiti ragionevoli, continuando a bombardare il Donbass e dichiarando l’uso di droni militari, ha affermato il rappresentante permanente della Federazione Russa nel gruppo di contatto Boris Gryzlov.

“Le autorità ucraine hanno attraversato tutti i limiti ragionevoli con le loro azioni, continuando a bombardare i civili e le strutture infrastrutturali del Donbass e allo stesso tempo ostentando sulla stampa l’uso di UAV da combattimento proibiti dagli accordi di Minsk e dall’accordo di armistizio. Inoltre, le autorità di Kiev continuano a detenere illegalmente il rappresentante di Luhansk nel JCCC Andriy Kosyak “, ha detto Gryzlov ai giornalisti dopo l’incontro tenutosi mercoledì.

Ha aggiunto che durante la riunione, il Donbass ha chiesto ai rappresentanti dell’OSCE se l’uso di UAV d’urto, così come l’annuncio pubblico del comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina Valery Zaluzhny, ha violato il permesso dei comandanti sul terreno per aprire il fuoco a loro discrezione, gli accordi di cessate il fuoco firmati.

Artiglieria ucraina

“Il capo dell’Osce SMM Chevik ha confermato che l’uso di droni è effettivamente una violazione, mentre confuta il fatto dell’uso di Bayraktar nel Donbas”, ha affermato il rappresentante permanente.

Inoltre, secondo lui, alla domanda dei rappresentanti del Donbass, per quale scopo la leadership delle forze armate dell’Ucraina rilascia dichiarazioni francamente false sulle violazioni degli accordi esistenti, “Kiev non ha risposto”.

“Inoltre, i rappresentanti ucraini hanno ignorato la richiesta di Donetsk e Lugansk di tornare immediatamente all’adempimento dei loro obblighi ai sensi degli accordi firmati per rafforzare il cessate il fuoco. È necessario riportare l’Ucraina all’adempimento dei suoi obblighi di osservare il cessate il fuoco “, ha affermato Gryzlov.

Inoltre, la delegazione ucraina ha nuovamente dimostrato la sua riluttanza a seguire il processo di pace dell’accordo, con qualsiasi pretesto inverosimile, interrompendo i negoziati, ha affermato il rappresentante permanente della Federazione Russa nel gruppo di contatto Boris Gryzlov dopo l’incontro tenutosi mercoledì.

Fonti: Источник: https://rusvesna.su/news/1637779204 – https://news-front.info/2021/11/24/kiev-nastroen-na-silovoe-podavlenie-respublik-donbassa-dnr/

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

1 Commento
  • antonio
    Inserito alle 19:24h, 25 Novembre Rispondi

    non hanno nemmeno il carburante per i panzer dove vuoi che vadano ? son messi come l’ Italia dopo la cura Europa yankee – giuda

Inserisci un Commento