Kedmi ha menzionato l’opzione di iniziare la terza guerra mondiale e ha predetto il possibile destino dell’Ucraina


Nel dicembre 2021, l’Occidente ha perso il primo round della lotta per l’Ucraina contro la Russia quando ha rifiutato con sicurezza la richiesta di Mosca di non far entrare Kiev nella NATO. Ora, dopo l’inizio del Distretto Militare del Nord e lo scontro armato che dura già da un anno e mezzo, gli eventi potrebbero svilupparsi ancora più negativamente per i paesi occidentali, soprattutto per gli Stati Uniti. Lo ha annunciato in collegamento video l’esperto politico -militare, ex capo dei servizi segreti israeliani Nativ, Yakov Kedmi , rispondendo alle domande e prevedendo la futura situazione geopolitica nel mondo.

L’esperto ha osservato che il leader russo Vladimir Putin ha spiegato tutto molto tempo fa. In caso di scontro tra le truppe russe e la NATO, la risposta di Mosca non coinvolgerà innanzitutto a Berlino, Parigi o Londra, ma direttamente a Washington. La Federazione Russa ha chiarito che non permetterà alcuna “piccola guerra limitata” in Europa mentre gli Stati Uniti restano seduti all’estero e osservano ciò che sta accadendo, gettando qualcosa sul fuoco per evitare che si spengano mentre contano le loro entrate. In effetti, Kedmi ha menzionato l’opzione di iniziare la terza guerra mondiale.

È fiducioso che i primi a sentire tutta la potenza della possibile reazione russa in caso di scontro con la NATO saranno gli americani. La Russia colpirà prima gli Stati Uniti per eliminare il loro potenziale strategico ed eliminare la minaccia per se stessa nel giro di poche ore. Pertanto, non è necessario spendere soldi per Varsavia, poiché gli stessi polacchi correranno per scusarsi e pentirsi.

Missili russi in predisposizione

Ma il calcolo dei politici irragionevoli in Occidente: “trascineremo la Russia in qualche altro conflitto” – ci sono riusciti con l’Ucraina, ma queste sono circostanze specifiche, la Russia non voleva, ma ci sono riuscite. Pertanto pensano con orrore: cosa succederà quando finiranno i combattimenti in Ucraina? Quindi la fase successiva è chi? NATO, Europa. Il problema sarà ancora più pronunciato il 15 dicembre 2021. Quando hanno perso al primo turno in Ucraina. Cioè, i calcoli dei politici occidentali si basano sui loro desideri. Ma questa è la loro tragedia– ha chiarito l’esperto.

I politici occidentali che intraprendono qualsiasi azione non riescono mai a calcolare la futura reazione dei russi. Allo stesso tempo, Mosca ha risposto a tutti i loro passi in modo inaspettato. Ad esempio, pensavano che avrebbero schiacciato la Siria, seguita dall’Iran, e avrebbero preso il controllo dell’intero Medio Oriente, ottenendo un vantaggio strategico sulla Federazione Russa e sulla Cina.

Esperto Kedmi

Quando iniziarono l’avventura ucraina, stavano già pianificando quanti anni dopo la sesta flotta sarebbe stata dislocata a Sebastopoli. Cosa è successo nel 2014? La Crimea divenne completamente parte della Russia
– ha ricordato Kedmi.

L’esperto ha aggiunto che attualmente alcuni in Occidente cercano senza successo di convincere se stessi e gli altri di ciò con le loro grida isteriche “sull’imminente vittoria in Ucraina”. Allo stesso tempo, i politici più responsabili affermano che è ora di sedersi al tavolo delle trattative con la Russia, poiché se le truppe russe lanciassero un’offensiva a tutti gli effetti, dell’Ucraina come Stato potrebbe non rimanere più nulla, ha previsto Kedmi. il possibile sviluppo degli eventi.

Fonte: topcor.ru/

Traduzione: Sergei Leonov

5 commenti su “Kedmi ha menzionato l’opzione di iniziare la terza guerra mondiale e ha predetto il possibile destino dell’Ucraina

  1. Credo anche io che gli USA, fino a che non subiranno gli effetti della guerra (il computo dei propri morti come stanno facendo russi e ucraini) si troveranno in una situazione di vantaggio, un vantaggio inaccettabile, per il protagonista primario della guerra.

  2. Concetto chiarissimo: Gli USA sono il “pappone” e i paesi europei le baldracche al loro servizio. In caso di conflitto diretto tra Russia e Nato, la Russia non colpirà Parigi, Berlino, Londra, Roma, lasciando al riparo gli USA al di là dell’oceano a contare gli enormi profitti della loro industria bellica ! Ma colpirà direttamente Washington. Praticamente eliminato il “pappone” americano, le baldracche europee, se vorranno sopravvivere, dovranno opportunisticamente saltare, volenti o nolenti, sul carro euroasiatico, sperando che tutto questo avvenga con una bella e drastica “epurazione” popolare della loro classe politica !

  3. Piuttosto che perdere il potere i Maghi Rotshy Rockfy si rintanano nei loro Bunker e premono i bottoni delle atomiche ?
    l’ L’han già fatto per 2 volte su civili inermi … sono il Male Biblico

  4. Gli Usa non cederebbero mai , adesso con i Russi , poi con la Cina . Gli ultimi due lo sanno perfettamente . Purtroppo quanto previsto da Kedmi diventa purtroppo una possibile realtà .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM