"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Karzai accusa: Gli USA collaborano con i terroristi del Daesh in Afghanistan

L’ex presidente afgano Hamid Karzai assicura di avere le prove che gli USA stanno collaborando con Daesh (ISIS) in Afghanistan e che il gruppo terrorista si sta insediando in questo paese.
“Dal mio punto di vista, sotto la presenza totale degli USA, è venuto fuori un insediamento del Daesh con una struttura militare, politica e di intelligence, ha affermato Karzai in una intervista rilasciata il Sabato al canale TV Al-Jatzeera.

L’ex mandatario afgano ha denunciato inoltre che l’Amministrazione del presidente USA, Donald Trump,  ha utilizzato i gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo) come scusa per lanciare la denominata “madre di tutte le bombe”, la GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast bomb (MOAB, come sigla in inglese), sull’Afghanistan nell’Aprile del 2017.

Rispetto a questo ha affermato che il giorno dopo l’esplosione dell superbomba, il Daesh ha conquistato un altro distretto in Afghanistan. “Questo dimostra che c’è una mano in tale evento e questa mano non può essere di nessuno altro che non appartenere a quelli (gli Stati Uniti) in Afghanistan”, ha spegato.

Afghan president Hamid Karzai Kabul Sobhani/File Photo –

Karzai ha criticato allo stesso modo che questa prova della bomba ha presupposto un “un abuso inumano e il più brutale possibile” contro l’Afghanistan da parte di Washington, a cui ha rivolto l’accusa di trasformare il suo paese in “un campo di esercitazioni per armi nuove e pericolose”.
In questo senso, Karzai ha dato il benvenuto ad un recente richiamo del procuratore generale della Corte Penale Internazionale (CPI), Fatou Bensouda, per investigare circa i crimini di guerra commessi in Afghanistan, visto che, a suo giudizio, defintivamante è accertato che ci sono state molte violazioni da parte degli USA e dei loro alleati.

I componenti della banda takfiri del Daesh, che operano maggiormente in Iraq ed in Siria, negli ultimi tempi hanno cercato di espandersi in Afghanistan, paese estremamente insicuro dopo circa 17 anni di presenza militare straniera diretta dagli USA con il pretesto di combattere il terrorismo.

Nonostante il fatto che lo stesso Trump avesse riconosciuto che “Washington sta perdendo ” nella sua prolungata guerra in Afghanistan, lui  ha annunciato che invierà ancora più truppe in questo paese.

Fonti: Al Jazeera

Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Vedi anche: Gli USA mettono in salvo i terroristi della Siria inviandoli in Afghanistan

*

code

  1. Mardunolbo 2 settimane fa

    Queste sono dichiarazioni-BOMBA che il presidente Karzai fa ! Incredibile che nessun media parli di ciò poichè accusa esplicitamente gli Usa di dare appoggio ai talebani (e Daesh) per esercitare il controllo sull’Afhanistan…
    Queste dichiarazioni sono talmente esplosive che mi aspetto che Karzai venga zittito o eliminato presto da agenti Cia o Mossad.
    Vedremo se ciò succederà, ma suppongo che il sistema migliore che adotteranno sarà di imporre il silenzio assoluto su queste parole tonanti, di accusa !
    Posso immaginare che il coraggio di accusare così apertamente gli Usa, sia dovuto al fallimento della guerra provocata in Siria. Questo fallimento Usa sta provocando degli sconvolgimenti poco percepibili, per ora, ma certamente di impatto ben più profondo e duraturo di quel che si suppone.
    Indicativo è il fatto che su giornale israeliano sia comparso un articolo che denuncia come l’Arabia Saudita abbia cercato di spingere Israele ad una guerra contro Siria ed Iran per fare un favore alla stessa Arabia.
    E’ una denuncia, anche questa, eclatante che sconvolge i piani sia degli Usa, sia di Israele, che potrebbe, a questo punto, tentare un riavvicinamento con Iran e Siria per non cadere nella trappola preparata dagli arabi.
    Vedremo ! Ma le novità si annunciano incredibili e fuori da ogni aspettativa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace