JP: Israele cambierà la sua posizione sull’Ucraina dopo la dichiarazione di Lavrov

Le autorità israeliane non potranno più mantenere una posizione neutrale sulla crisi ucraina, ne è certo il Jerusalem Post. La situazione sarebbe cambiata dopo un’intervista con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e le sue parole sugli ebrei.

Allo stesso tempo, il quotidiano sottolinea che Israele è interessato a non voler essere in inimicizia con la Russia, poiché ciò potrebbe influire sulla situazione nella vicina Siria. Tuttavia, le parole di Lavrov potrebbero finalmente privare Israele dell’opportunità di rimanere un partito neutrale.

JP sottolinea che alti funzionari della leadership israeliana, che in precedenza avevano aderito alla neutralità, hanno iniziato a criticare apertamente le dichiarazioni di Lavrov.

In precedenza, Lavrov ha rilasciato un’intervista ai media italiani. Ha affermato che l’Ucraina potrebbe essere nazista, nonostante il presidente ebreo, in relazione al quale ha ricordato che Hitler potrebbe avere radici ebraiche. Ha detto anche che gli stessi ebrei indicano alcuni ebrei come i principali antisemiti.

Le dichiarazioni del capo del ministero degli Esteri russo sono state percepite in modo estremamente negativo in Israele. Quindi, il primo ministro Naftali Bennett ha affermato che queste parole sono “false e oltraggiose”. E il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid ha chiesto scuse a Lavrov.

Contemporaneamente, la mattina del 3 maggio, è apparso sull’account Twitter del ministero degli Esteri russo un commento di critica ai colleghi israeliani. In esso, i rappresentanti del dipartimento russo hanno scritto che “hanno attirato l’attenzione sulle dichiarazioni antistoriche del capo del ministero degli Esteri israeliano”. “Spiegando in molti modi il corso dell’attuale governo israeliano a sostegno del regime neonazista a Kiev”, afferma il messaggio.

Fonte: http://k-politika.ru/jp-izrail-pomenyaet-poziciyu-po-ukraine-posle-zayavleniya-lavrova/?utm_source=politobzor.net

Traduzione: Sergei Leonov

5 Commenti
  • Andrea1964
    Inserito alle 16:09h, 04 Maggio Rispondi

    Israele fa il doppio gioco !
    Fa finta di essere amico della Russia però manda armi e attrezzature militari al” Ucraina !
    Se fossi la Russia fornirei ai mussulmani Libanesi un pò di lanciatori de un buon numero di missili Stinger e Jevelin catturati agli Ucraini stimo che i Russi abbiano catturato non meno di 1500 missili e non meno di 200 lanciatori .
    Inviando in Libano tali armi alla prossima invasione Israeliana del Libano perderanno Aerei-Elicotteri e tanti carri armati !
    Inviando tali armi in segreto e ordinando il segreto assoluto sulla detenzione di tali armi spargendole su un vasto territorio dovrebbero tornare utili !

  • Oriundo
    Inserito alle 16:40h, 04 Maggio Rispondi

    Attenzione: da questo momento in avanti le cose si faranno davvero terribili. Nessuno si mette contro degli indemoniati cabalisti senza pagarne un prezzo: Cave Sion… Lavrov ha detto semplicemente la verita’. Ed era ora che qualcuno lo facesse. Passo secondo: desecretare i rapporti completi di fonte russa sulla II G.M. Se si vuole evitare davvero la III occorre che tutti siano messi al corrente di come davvero andarono le cose, sia prima che DOPO l’ ultimo conflitto generale. Questo pero’ potrebbe ostacolare tutta la retorica, assai tronfia, dell’ innocenza dell’ URSS per le vicende, militari e diplomatiche, che lo precedettero. Di fatto stanno facendo la STESSA COSA dei tedeschi con la questione prussiana dell’ Est: di fronte alle provocazioni, allora polacche con migliaia di vittime, la Germania attacco’ e la Polonia fu spartita. Succedera’ la stessa cosa con l’ Ucraina ? In ogni caso siamo alla vigilia di avvenimento terribili.

  • Gabriella
    Inserito alle 17:35h, 04 Maggio Rispondi

    L’affermazione di Lavrov a me è sembrata molto semplice da capire: dire che il governo ucraino non sia nazista perché il presidente è ebreo è una frase senza senso; del resto tutti sanno che ci sono stati ebrei collaborazionisti, e sono state fatte anche ricerche storiche sulla presunta ma non dimostrabile origine ebraica di Hitler. Tutto questo già si sapeva, perché adesso fanno gli offesi? D’altra parte, noi abbiamo governanti italiani le cui azioni politiche sembrano proprio essere ispirate da un odio autentico verso la popolazione italiana . E allora?

    • Giorgio
      Inserito alle 07:57h, 05 Maggio Rispondi

      Già Gabriella ….. il governo italiano ha dichiarato guerra al proprio popolo con l’imposizione del Trattamento Sanitario Obbligatorio chiamato falsamente VACCINO ….
      imposto da un’esecutivo totalmente servo dei potentati economici anglo americani ….
      Non certo per il “bene della collettività” ma dei soliti noti ….

  • stefanogrim
    Inserito alle 15:43h, 05 Maggio Rispondi

    gli ucraini attuali sono molto peggio dei nazisti di una volta! a parte forse alcune eccezioni quei nazisti erano anche persone di cultura e di civiltà…ma questi ucraini ne sono solo la brutta copia al punto da essere meglio definibili come bestie e psicopatici drogati !

Inserisci un Commento