Johnson avverte che i tentativi di risolvere il conflitto in Ucraina avranno conseguenze



Il primo ministro britannico Boris Johnson, in una conversazione con il presidente francese Emmanuel Macron, ha parlato dei rischi di una soluzione diplomatica della situazione in Ucraina, riferisce France Presse.

“Ogni tentativo di risolvere il conflitto ora porterà solo a un’instabilità prolungata”, ha affermato l’agenzia citando il politico.

La scorsa settimana, i leader tedesco, francese e italiano Olaf Scholz, Emmanuel Macron e Mario Draghi hanno fatto una visita congiunta a Kiev, dove avrebbero esortato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a riprendere i colloqui con la Russia .

Il capo del Consiglio di sicurezza russo, Nikolai Patrushev, ha precedentemente sottolineato che le azioni distruttive di Stati Uniti, Gran Bretagna e altri paesi della NATO per pompare armi a Kiev e incoraggiare i sentimenti nazisti hanno portato alla fine del dialogo russo-ucraino.

Il vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov, a sua volta, ha sottolineato che tutta la responsabilità per l’interruzione dei colloqui di pace spetta a Kiev e ai suoi “curatori occidentali”.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha fatto appello ai paesi del G7 e alla NATO con un appello a prevenire una “cattiva pace” in Ucraina, il che implica concessioni territoriali da Kiev, riporta il quotidiano Guardian.

Johnson ha affrontato il tema della risoluzione della situazione in Ucraina giovedì durante una visita nella capitale ruandese di Kigali.

“Il mio messaggio ai colleghi del G7 e della Nato, in particolare, suonerà così: “Non è il momento di incoraggiare gli ucraini ad accettare una cattiva pace, una pace per la quale si offre loro di rinunciare a pezzi del loro territorio in cambio di un cessate il fuoco. Penso che sarebbe un disastro”, ha detto Johnson.

Il vertice del G7 si terrà dal 26 al 27 giugno in Germania, pochi giorni dopo si terrà quello della NATO.

La Russia ha lanciato un’operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo “la protezione delle persone che sono state sottoposte al genocidio dal regime di Kiev per otto anni”.

Fonte: Russvesna.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

17 Commenti
  • luther
    Inserito alle 23:43h, 26 Giugno Rispondi

    Questi anglosassoni misurano il resto del mondo con la loro stessa miseria morale e mediocrità cognitiva. Come si fa a parlare di cattiva pace? Quella che vuole lui cos’è, una buona guerra? Il rischio di una escalation continuando a pompare armi che non si sa neanche in che mani finiscano, e tantomeno possano risolvere le sorti dell’operazione speciale russa, porterà ad una buona catastrofica guerra? Ah bè, dimenticavo lui è inglese, non ha tutti i tasti al loro posto. Anche se questo non è una scusante. È come quando quegli stupidi idioti degli americani parlano di caos costruttivo: è un ‘invenzione loro, non c’ è dubbio. Il caos non è altro che caos. Mica siamo a Hollywood. La vita vera non è un film, la gente muore veramente…quello che dovrebbe fare lui, insieme a qualcun altro, è lo dico così… per il bene del mondo.

  • andrea1964
    Inserito alle 01:50h, 27 Giugno Rispondi

    La Russia dovrebbe far saltar in aria ( in maniera non ufficiale ) un paio di piattaforme petrolifere Inglesi situate nel mare del Nord !
    Cosi al nostro Borioso Jhonson gli passa la voglia di fare il guerrafondaio !
    Quando ti ritrovi la guerra sotto la casa del Leoncino Britannico gli passa la voglia di andare a fare le guerre a migliaia di chilometri di distanza !

  • Nexus
    Inserito alle 08:12h, 27 Giugno Rispondi

    Gli anglo-jankee non vogliono la pace perché tanto la morte e la distruzione avvengono in Ucraina.
    Se gli ucraini fossero realisti dovrebbero avviare serie trattative diplomatiche con la Russia

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 08:17h, 27 Giugno Rispondi

    Ovvio, nella loro visione malata, arrivare alla pace oggi sarà il disastro. Si per loro,non per l’europa che si sta avviando all’autodistruzione. Questa guerra delle sanzioni, porterà al collasso l’Europa intera. Ed è proprio questo che vogliono gli psicopatici anglosassoni. Sono loro, insieme al sionismo, il cancro del mondo intero. Senza di loro il mondo rivedrebbe la pace assoluta.

    • blackarrow
      Inserito alle 14:00h, 27 Giugno Rispondi

      Beh se questa notizia è vera è arrivata la fine del sionismo.

      LA PISTOLA FUMANTE DEL GENOCIDIO IN CORSO. La linea di sangue degli ashkenaziti è praticamente immune alla proteina spike
      https://www.databaseitalia.it/la-pistola-fumante-del-genocidio-in-corso-la-linea-di-sangue-degli-ashkenaziti-e-praticamente-immune-alla-proteina-spike/

    • blackarrow
      Inserito alle 07:03h, 28 Giugno Rispondi

      Studia ragazzo che ti manca l’a,b,c i sionisti con gli ebrei centrano come i cavoli a merenda, gli ashkenaziti sono un popolo che viene dal territorio oggi ucraino, i quali furbescamente adottarono la religione ebraica peraltro senza essere ebrei, ciò permise loro di ripararsi dietro l’ebraismo per non essere perseguitati come ladri e assassini inventando il sionismo. Quindi come vedi gli ashkenaziti non sono ebrei come vorrebbero far credere. e molti te compreso ci sono cascati.

  • Farouq
    Inserito alle 08:32h, 27 Giugno Rispondi

    L’inglese è impazzito, quello dell’isola come dicono i russi, probabilmente ha notizie del fatto che i russi fucilano i mercenari inglesi sul posto, niente prigionieri

  • Giorgio
    Inserito alle 09:10h, 27 Giugno Rispondi

    Cari RUSSI …. fate recapitare nei soliti sacchi neri i corpi smembrati dei mercenari sulle scrivanie di johnson e della “sovrana” ….

  • Andrea
    Inserito alle 13:14h, 27 Giugno Rispondi

    Questo pazzo invasato imbecille bisogna farlo fuori

    • blackarrow
      Inserito alle 14:06h, 27 Giugno Rispondi

      Commenti del genere si tengono per te, non si espongono gli altri alle proprie farneticazioni o punti per caso a far chiudere il sito?

      • Andrea1964
        Inserito alle 15:38h, 27 Giugno Rispondi

        Fai bene nel rimproverare Andrea per fargli capire che potrebbe finire in galera per quello che ha scritto a chiare lettere !
        Sbagli però nel credere che il regime italiano abbia bisogno di una scusa plausibile per chiudere questo sito !
        Se il sito di controinformazione fosse seguito da un folto numero di lettori italiani il regime dittatoriale democratico (mafioso-fascista) lo avrebbe già fatto chiudere !
        Il regime italiano Mafioso-fascista vuol fare credere a tutto il mondo che in Italia paese “democratico” esista la libertà di informazione e di parola perciò OSCURA i siti internet oppure CENSURA gli organi di informazione tradizionale solamente se hanno un certo folto seguito !
        Censurare il sito di controinformazione frequentato da 4 gatti sarebbe politicamente controproducente !

      • Andrea
        Inserito alle 16:34h, 27 Giugno Rispondi

        Non punto a far chiudere il sito, ci mancherebbe altro, tra l’altro penso che ci siano dei moderatori che sono in grado di decidere di non pubblicare quello che non va bene. Quello che non mi va è di vedere inceneriti me e la mia famiglia da un missile nucleare per colpa di una banda di pazzoidi criminali. Con questo chiudo

  • Andrea
    Inserito alle 16:40h, 27 Giugno Rispondi

    OK, fare fuori no, ma fermare almeno sì. O ci lasciamo ridurre in cenere per un branco di criminali che non pensano altro che alla guerra totale?

  • Giorgio
    Inserito alle 07:40h, 28 Giugno Rispondi

    Sui commenti qua sopra ….. ne converrete tutti che l’umanità avrebbe un grande giovamento in seguito alla eliminazione fisica di gente come Soros, Gates, Kissinger, Musk, e di tutti i pupazzi liberal democratici e globalisti da loro manovrati in tanti paesi del mondo …..
    Direi che è una considerazione che si può fare tranquillamente ad alta voce …..

  • Luig De Vincentis
    Inserito alle 13:46h, 28 Giugno Rispondi

    RISPONDO AD ANDREA 1964
    Sono daccordo con te sul fatto che censurare siti come questo sia controproducente politicamente .
    Non sono daccordo che a frequentarlo siamo ” 4 gatti”….direi che SIAMO IN POCHI.
    Voglio parafrasare alcuni passi della prefazione che Nietsche fece al suo ultimo lavoro…l’Anticristo, per definire i siti come questo e chi li frequenta.

    I SITI COME CONTROINFORMAZIONE SONO RISERVATI A POCHI, OSSIA A COLORO CHE NON SI OMOLOGANO AL PENSIERO UNICO…AI PENSIERI UNICI DI TUTTI I TEMPI!!!
    AI POCHI CHE NON ACCETTANO IL DISGUSTOSO CIARLARE SULLA POLITICA E SUL POLITICUME, NON ACCETTANO IL VILE COMPROMESSO E TUTTE LE MEZZE COSE CHE LE TV COALIZZATE VORREBBERO PROPINARCI.
    AI POCHI CHE HANNO LA FORZA DI PORSI E DI PORRE DOMANDE SCOMODE, DI METTERE IL LUCE E DARE VOCE A VERITA’ MESSE A TACERE.
    QUESTI SONO COLORO CHE FREQUENTANO CODESTI SITI. TUTTI GLI ALTRI CHI SONO?
    SONO GLI AMLGAMATI NEL PENSIERO DOMINANTE NEL QUALE E DAL QUALE SI SENTONO PROTETTI.
    NON BISOGNA LASCIARSI IMPRESSIONARE DAL LORO NUMERO.
    A COSTORO BISOGNA SENTIRSI SUPERIORI PER CONVINZIONE, PER ALTEZZA D’ANIMO….PER DISPREZZO.

    Un saluto a tutti i “POCHI” frequentatori.

  • Gianni togni
    Inserito alle 21:51h, 28 Giugno Rispondi

    Come risulta dal quaderno di stazione del Rcc, il maresciallo Marzulli alle ore 22.27 trascrisse una comunicazione proveniente dall’Acc di Roma nella persona del maresciallo Bruschino, il quale comunicava che: “in zona incidente trovasi traffico americano, sentire se necessario informare ambasciata per notizie”.

    Caso Ustica
    Allora come. Adesso sudditi di tutti

    Nn si va da nessuna parte maiiiii

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 13:33h, 29 Giugno Rispondi

      Il tuo intervento amico Togni è la riprova di chi sono coloro che frequentano siti come questo…gente che HANNO LA FORSA DI PORSI E DI PORRE DOMANDE SCOMODE E RIDARE VOCE A VERITA’ MESSE A TACERE…..
      Il caso Ustica…..Fu colpito l’aereo civile italiano invece di quello su cui viaggiava UN’ALTA AUTORITA’ LIBICA”….indovinate di chi si trattava?

Inserisci un Commento