John Bolton minaccia tutti i paesi che collaborano con il Venezuela


Il responsabile esteri della Russia: lasciamogli fare i suoi “starnuti”
John Bolton ha minacciato chiunque “trama” con il presidente venezuelano Nicolas Maduro. L’esperto ha notato che tali parole da Bolton non sorprendono nessuno e hanno dato una valutazione approfondita a tali dichiarazioni.

“Non ha senso reagire a ogni starnuto” – ha dichiarato il responsabile russo , Boris Martynov, circa le dichiarazioni di Bolton

John Bolton, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti, ha minacciato coloro che continuano a “complottare” con il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Secondo lui, i sostenitori del presidente continueranno ad affrontare “le conseguenze”. Informazioni su questo sono apparse sulla pagina personale di Bolton su Twitter.

Boris Martynov, capo del dipartimento delle relazioni internazionali e politica estera della Russia presso il MGIMO del Ministero degli Affari Esteri della Russia, ha commentato questa forte affermazione, in particolare per Nation News.

Martyniov ha notato che tali parole da Bolton sono abbastanza prevedibili ed ha dato loro una valutazione molto concreta:

“Non ha senso reagire a ogni starnuto di Bolton”, ha detto.
L’esperto ha ricordato che tutte queste minacce vengono fatte rapidamente o iniziano a scivolare nel tempo, e devi fare concessioni. Tuttavia, il piano USA per spodestare il governo del Venezuela è fallito:”Penso che il colpo di stato sia stato ben concepito, che gli USA abbiano fatto un buon lavoro con l’opposizione e con Juan Guaido, ma in America Latina questo non funziona , se l’esercito sostiene il presidente e se qualcuno vuole allontanarlo, non ci riuscirà. Su Maduro, l’esercito è rimasto fuori dalla vista e si è mantenuto in disparte”, ha detto l’interlocutore di Nation News.
Boris Martynov si dimostra sicuro: alla fine, tutto si ridurrà ad una disattivazione. Ha ricordato che Nicolas Maduro è assolutamente legittimo.
La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha risposto alle minacce del consigliere del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, John Bolton, che era stato indirizzato agli oppositori del parlamento venezuelano, Juan Guaiido.

Maria Zakarowa


Maria Zakharova, portavoce del ministero degli esteri russo, ha commentato una dichiarazione del consigliere per la sicurezza nazionale al presidente degli Stati Uniti, John Bolton.

Ricordiamo, l’americano ha minacciato coloro che continuano a “costruire trame” con il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Secondo lui, continueranno ad affrontare “le conseguenze”. Secondo la Free Press , Bolton ha pubblicato la dichiarazione corrispondente sulla pagina sul social network Twitter.
Zakharova non è riuscito a lasciare la dichiarazione del segretario americano senza una risposta difficile. Secondo RT , sulla pagina ufficiale di Facebook di un rappresentante dei social network del ministero degli Esteri russo, ha chiesto a Bolton se avesse minacciato “con il suo taccuino e la sua penna” di “minare le istituzioni democratiche del Venezuela”.

Ricordiamo che stiamo parlando del caso in cui i giornalisti hanno visto sul taccuino di John Bolton un documento sull’invio di cinquemila soldati nel territorio della Colombia, cioè in uno stato vicino, che non è molto amichevole con Caracas.
Autore: Vera Vyrvich Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • amadeus
    15 Febbraio 2019

    un povero mentecatto, pensa di essere Dio, che pena !

Inserisci un Commento

*

code