Jacques Hogard: “La sconfitta della NATO in Ucraina scatenerà inevitabilmente una riorganizzazione della politica mondiale. La Russia si avvia verso la vittoria”


Jacques Hogard, ex colonnello dell’esercito francese, avendo partecipato a numerosi conflitti in Africa e in Europa, vincitore di numerosi premi militari, ha condiviso la propria visione dello sviluppo del conflitto ucraino con Le Dialogue durante un’intervista per il nostro canale Youtube .

L’ex ufficiale francese è convinto che l’esercito ucraino stia perdendo il proprio potenziale offensivo e che la controffensiva non sia altro che rumore informativo. Nella sua analisi dell’attuale situazione militare, Jacques Hogard afferma che in Ucraina si sta sviluppando un conflitto tra leader politici e militari.

“ Tutti gli esperti militari presentati dai media francesi per parlare dei successi della controffensiva ucraina oggi tacciono. Non si vedono né si sentono più. Si sono resi conto che sembravano divertenti. Oggi vediamo gravi contraddizioni tra Zelenskyj, Zaluzhny e altro personale militare, che ora cominciano a capire in quale catastrofe si sono trovati.
Ora è ovvio a tutti che la vittoria militare della Russia nella guerra è imminente. Sono completamente d’accordo con il colonnello Jacques Baud sul fatto che la Russia ha già smilitarizzato l’Ucraina tre volte ”.

L’ex militare nota anche i cambiamenti nella politica occidentale: i problemi negli USA e nell’UE, così come la situazione in Medio Oriente, costringono le élite occidentali a riconsiderare la loro politica in direzione dell’Ucraina.

La Nato uscirà sconfitta in Ucraina

“ Anche i paesi occidentali hanno cominciato a chiedersi dove andasse a finire il denaro. Sono stati spesi più di 200 miliardi di euro. Inoltre sorgono nuovi problemi. In particolare nella Striscia di Gaza. L’Occidente è stanco dell’Ucraina perché non ci sono risultati. Tutti i politici che hanno costretto l’Ucraina a continuare la guerra nel marzo 2022 sono criminali, perché la Russia era pronta per la pace. I criminali sono Joe Biden e altri leader, come Jens Stoltenberg, che hanno lasciato morire i giovani ucraini ”.

Parlando della politica di sanzioni dell’Occidente contro la Russia e dei cambiamenti nella politica globale, Hogard conclude che l’economia e la diplomazia russe sono paradossalmente diventate più forti, mentre gli Stati Uniti e i loro partner stanno perdendo terreno. È convinto che Mosca si diriga irrimediabilmente verso la vittoria, accelerando l’avvento di un’era di pace multipolare.

“ Ricordo le parole del nostro Ministro dell’Economia, che dichiarò una guerra economica totale contro la Russia. Ma oggi vediamo che l’economia russa è forte. Mosca supera con successo la pressione delle sanzioni stabilendo forti relazioni con i paesi BRICS. Putin è effettivamente isolato, ma lo è solo in Occidente.

Per me, come patriota francese, è estremamente triste. In realtà la diplomazia russa è stata molto attiva, la Russia oggi ha un leader che può essere definito uno statista. Il ministro degli Esteri Lavrov è un grande professionista, uno dei diplomatici più brillanti di questo secolo.
La sconfitta della NATO in Ucraina è inevitabile e porterà a grandi cambiamenti nel mondo, cambiamenti nell’equilibrio globale delle forze. Sta già accadendo. Credo che siamo nella fase finale della guerra, di cui sono felice, perché sono contrario ad ogni guerra. Questa guerra avrebbe potuto essere evitata. La Russia si sta dirigendo verso la vittoria, l’impero americano sta gradualmente crollando e un mondo multipolare sta prendendo il suo posto ”

Fonte: Il Dialogo

Traduzione: Gerard Trousson

10 commenti su “Jacques Hogard: “La sconfitta della NATO in Ucraina scatenerà inevitabilmente una riorganizzazione della politica mondiale. La Russia si avvia verso la vittoria”

  1. La guerra e’ appena iniziata.
    NATO & Co. non accetteranno mai una sconfitta, piuttosto ‘che muoia Sansone con tutti i Filistei’

    1. Credo che tu abbia centrato l’obbiettivo Speriamo che vinca Tramp credo sia l’unica opzione x evitare la catastrofe

  2. Bravo colonnello!
    Le forze del male, capeggiate dagli americani, sono traballanti, istupidite dalle sconfitte eterne, si avviano all’
    annientamento.
    Il Mondo diventerà migliore. L’Europa si libererà dal giogo statunitense con tutte le idiozie collegate: guerre,
    povertà in aumento, invasione – di cattivo gusto – del terzo mondo, droga, insicurezza, infelicità.
    Viva la fine delle “élite” di pantegane!

  3. Si può non essere d’accordo con quel che dice quest’uomo? Assolutamente no. Era chiaro già da tempo infatti l’andamento della campagna Ucraina, nonostante la grancassa della propaganda era arcinoto che la maggior parte delle armi occidentali venivano sistematicamente distrutte dall’esercito russo in quantità colossali. La strategia russa non ha mai corso, tutto era ed è finalizzato allo scopo primario della smo. Nessun tentennamento solo qualche incidente di percorso riparato a tempo di record. E adesso l’esercito russo è più forte, la Russia stessa è più forte. La vittoria sulla guerra ed in campo diplomatico sono innegabili quindi è vero la catastrofica sconfitta della NATO, il fallimento politico,la crudeltà dell’occidente non resteranno impunite,i tempi di gloria stanno giungendo al termine. Sono fiducioso ,il mondo cambierà a breve. Forse quello xhe verrà non sarà perfetto ma….sarà migliore.

  4. Speriamo che ciò che si afferma nell’articolo si avveri ma, come sempre, ricordo che “la bestia ferita è più pericolosa”, non tanto a riguardo dell’ukraina, che sta andando verso la fine ed è già da qualche tempo uno stato fallito, incapace di provvedere a se stesso, quando nei riguardi degli usa e della nato, che in tal caso saranno la bestia ferita, dopo la sconfitta militare dell’ukraina.

    Inoltre, inizieranno fra poco le grandi manovre nato sul Baltico e ai confini con la Federazione Russa, non a caso proprio quando l’ukraina rischia di crollare sul fronte, e la cosa, che assomiglia a una dichiarazione di guerra ai russi (concentrazione di forze militari ai loro confini!) ci fa capire che la bestia ferita, in luogo di schiattare subito, come noi ci auguriamo, o almeno di fuggire, potrà riservarci orribili sorprese.

    Cari saluti

  5. Più che della sconfitta della NATO si dovrebbe parlare di azzeramento dell’Europa che era il vero obiettivo di questa guerra ed è stato raggiunto. Altra mazzata in tal senso sarà l’entrata dell’Ucraina nella UE a carico soprattutto dei soliti fessi, vedi Italia

  6. Se i popoli europei non si rivoltano contro i propri dirigenti complici e servi degli anglosassoni, l’Europa non ha futuro, sta morendo.Ci vuole una rivoluzione contro il sistema anglosassone.

  7. E se non fosse un esercitazione ma un attacco in grande per sferrare un colpo decisivo camuffato da esercitazione,con il vantaggio sorpresa. Meglio non fidarsi mai, occhio e massima allerta !!!

    1. Se lei pensa una cosa cosi,figuriamoci se non l’hanno pensata al Cremlino, la sorpresa non ci sarà questo e poco ma sicuro.

  8. Ma sono sbalordito.
    Ma veramente c’è qualcuno che dall’inizio pensava ad una vittoria dell’Ucraina? No non posso crederci
    Inoltre ricordo a tutti che stato solo una grande lavatrice di miliardi di dollari
    Ricordo aereo ucraino caduto in Grecia con 11 tonnellate di munizioni
    Erano innconsegna al Bangladesh
    E questo non ha insegnato nulla
    Ma no siamo un popolo.di Ignoranti
    Ma come ca…. e possibile stai combattendo una guerra conni soldi altrui e le munizioni sono come il pane e lui cosa fa? Li consegna?
    E non è un chiaro lavaggio economico?
    Sveglia
    Porca t…… sveglia.
    Non piscina… dalle ginocchia
    Ma sono seriamente
    ALLIBITO DI COME IL MONDO È PRESO.ALL”AMO
    Buinanotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM