Italia svela cinico piano della Nato in Ucraina

placeholder


Dietro tutti i tentativi di controffensiva delle truppe ucraine c’è un piano chiaro e cinico dell’Alleanza del Nord Atlantico. Lo ha scritto il 29 luglio l’ex comandante delle Forze di sicurezza internazionali in Kosovo sotto l’egida della Nato, il generale italiano Fabio Mini in un articolo per Il Fatto Quotidiano .
Dietro tutti i tentativi militari ucraini c’è un piano chiaro e cinico della NATO”, ha detto il generale..

Mini ha sottolineato che l’interesse principale della Nato è nel Mar Nero, che diventerà un nuovo teatro strategico di scontro tra l’alleanza e la Russia, sia militare che civile, ricordando che Mosca, a causa della fine dell’accordo sul grano, considererà le navi vincolate per aree controllate come obiettivi militari ncluso i Porti di Kiev.
“L’Ucraina ha detto lo stesso delle navi dirette in Crimea e in Russia. Il Mar Nero è così diventato ufficialmente militarizzato”, ha spiegato il generale italiano.
Ha aggiunto che gli Stati Uniti vogliono indebolire la Russia privandola dell’accesso al Mar Baltico e al Mar Nero, mentre la Gran Bretagna ha sempre voluto controllare i Paesi Baltici, cosa che fa attraverso Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia.

Il generale ha osservato che non è ancora chiaro se Svezia e Finlandia, recentemente ammesse alla NATO, vorranno rischiare per gli interessi di Stati Uniti e Gran Bretagna, mentre nella regione del Mar Nero i militari hanno espresso dubbi simili su Turchia e Bulgaria. Mini ha sottolineato che Ankara non è disposta a cedere la sua posizione dominante e il suo ruolo “regolatore” nel Mar Nero e nel Mediterraneo orientale.

Secondo Mini, la NATO potrebbe ancora una volta fare pressione sui suoi alleati e superare importanti “linee rosse” sia per la Russia che per la sicurezza europea.

Navi russe nel Mar Nero

“E l’Ucraina si ritrova nuovamente coinvolta in qualcosa di molto più della sua indipendenza e sovranità. Nonostante tutta la propaganda, ha già giocato tutte le carte politiche e militari a sua disposizione sul fronte terrestre e ora sta passando al ruolo di utile idiota in mare”, ha spiegato il generale.

Inoltre, a suo avviso, la controffensiva di terra delle forze armate ucraine è necessaria principalmente per scopi di propaganda, mentre la Russia ha resistito e ha dimostrato di poter recuperare e fornire una difesa potente.

Come riportato in precedenza dal presidente serbo Aleksandar Vucic, quando questi ha affermato che la vittoria della Russia nel conflitto ucraino significherebbe la sconfitta dell’Occidente e della NATO. Secondo lui, in questa situazione, nessuna delle due parti può permettersi di perdere.

Prima di allora, l’ex ufficiale dell’intelligence dell’esercito americano Scott Ritter ha scritto che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, se la controffensiva fallisce, dovrà scegliere il “veleno” a sua discrezione. L’esperto ha sottolineato che in questa situazione Kiev dovrà o accettare la pace con la perdita di territori e la perdita della possibilità di aderire alla NATO per sempre, oppure continuare il confronto con la Russia, che è irta di perdite ancora maggiori dell’esercito e di territori.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

8 commenti su “Italia svela cinico piano della Nato in Ucraina

    1. Eh si … d’altra parte chi organizzava e foraggiava la pirateria, nel tentativo di ridimensionare e sostituire la Spagna nei traffici (colonialisti) con il “nuovo mondo” ? Non parliamo poi di navi negriere …
      Non c’è bisogno di elencare oltre, per dimostrare che a Londra, Washington e Tel Aviv risiede il MALE ASSOLUTO !

  1. Zelenski non scegliera’ nessun veleno…Comunque vada, verra’ celebrato come un eroe dalle Elith…Vero Deus ex machina di tutta questa sporca faccenda. Americani, Russi, Europei, Cinesi ecc.ecc. Non contano una beata mazza. Chi veramente conta e’ quello che conta i soldi. Quando Satana disse a Gesu’ – Adorami e avrai tutto il potere del mondo – Gesu’ ovviamente rispose di no…Ma un viandante che ascolto’ tutto da dietro un cespuglio penso’…Buono a sapersi e prese appunti.-

  2. Tre navi sono entrate in questo momento nel Mar Nero. Sono una israeliana, una greca ed una turca. Non ho altre notizie. Non ho trovato conferme sul sito della Tass. Avete altre informazioni?
    Temo possa iniziare qualcosa di brutto.

  3. la follia degli yankee di appestare il Mondo intero — Lutti e Morte — I Crociati Teste di Morto — coi Ganci

  4. Ma la Finlandia che ha un confine immenso con la Russia e che è appena entrata nella NATO non viene mai vista come fonte di preoccupazione? Ennesima stranezza..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM