APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Israele abbatte un caccia siriano nello spazio aereo della Siria

Le autorità siriane hanno confermato l’abbattimento di un caccia Sokoi  dell’aviazione siriana mentre questo si trovava nello spazio aereo siriano e le stesse autorità di Damasco hanno indicato questa azione di  Israele come un flagrante appoggio ai gruppi terroristi.

“Il nemico israeliano conferma il suo appoggio ai gruppi terorristi armati ed attacca uno dei nostri aereri da combattimento che stava operando contro le posizioni dei terroristi nell’area di Saida, nei pressi della valle di Yarmuk (est di Daraa) nello spazio aereo siriano”, ha dichiarato oggi una fonte militare all’agenzia SANA.

Pochi minuti dopo le autorità militari di Israele hanno annunciato che le batterie dei missili Patriot israeliane avevano abbattuto un caccia siriano Sukoi che, secondo Israle, avrebbe sorvolato le alture del Golan occupate da Israele.

L’agenzia Sputnik ha informato successivamente dell’abbattimento dell’aereo siriano e della morte di uno dei piloti mentre l’altro risulta disperso.

Il rappresentante della Siria pressol’ONU, Munzer, ha denunciato l’azione di Israele che dimostra ancora una volta il solido appoggio di Israele al terrorismo, visto che l’aereo abbattuto di trovava nello spazio aereo siriano, in fase di attacco sulle concentrazioni di gruppi terroristi dell’ISIS, nella zona  est della provincia di Daraa. Lo stesso rappresentante ha chiesto al CSU delle Nazioni Unite di adottare misure immediate  per fermare la continua aggressione di Israele contro il territorio siriano.

Il diplomatico ha messo in risalto l’appoggio diretto di Israele ai gruppi terroristi ,come ultimamente dimostrato dalla recente operazione di trasferimento e messa al sicuro di centinaia dei denominati “caschi bianchi”, come flagrante azione di ingerenza di Israele  nelle questioni interne della Siria.

Munzer ha messo in evidenza conme queste azioni siano una ulteriore sfida alla sovranità della Siria ed ha richiesto al CNSU di porre in atto tutte le misure per far rispettare le risoluzioni dell’ONU contro il terrorismo e quelle relative al ritiro di Israele dalle alture del Golan occupato.

Fonti: Hispan Tv    Al Masdar News

*

code

  1. Geometrio 3 mesi fa

    Sarà guerra x il golan, oppure lo restituiranno in cambio della pace,? A non restituirlo innescano un meccanismo in cui , se i fatti volgessero al peggio, rischiano di essere ridimensionati alla sola area di Gerusalemme occupata dalla ambasciata usa. Evidentemente devono avere qualche tipo di arma sconosciuta potentissima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tania 3 mesi fa

    Ma l’ONU a che cavolo serve? A parte il fatto della stranezza della sede, non ricordo una sola sua presa di posizione contro USA/ISRAELE&amici di merende…
    Ah, ecco, l’ONU è l’ufficio reclami contro la premiata Ditta “Assatanati&C.” , che logicamente non risponde mai essendo finto…

    ONU. Ovvero come smettere di credere nella serietà delle istituzioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Horus 3 mesi fa

    Il Golan e’ la spina nel fianco dei sionisti.
    Se lo restituiscono restano letteralmente scoperti e di fatto da quelle alture TelAviv e’ sotto il tiro dei siriani.
    Se non la restituiscono devono continuamente stare sotto pressione per tenerselo, come con TO, e alla lunga la tensione non li fa reggere.Anche per loro sara’impossibile.
    Il rischio e’che se la Siria si riprende il Golan di fatto Israele non esiste piu.
    Per questo per i sionisti e’di primaria importanza combattere la Siria con ogni mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. geometrio 3 mesi fa

    non so, conta che un obice da 203 ha una gittata da 16km,e obice da 240 mm ha 23 km, mentre telaviv dista , dal golan meridionale intorno ai 100km

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Anonimo 3 mesi fa

    Certamente gli armamenti non sono come nel 1967 per cui i sionisti ne dovrebbero tener conto.Tenersi le alture del
    Golan dove nessuno li vuole perche da sempre siriane sembra una situazione obsoleta.Ma tant è. I sionisti costruiscono sui TO di fatto non suoi.Chi mai lo farebbe?
    In Palestina chissa perche il buon senso non esiste piu’ e senza buon senso non solo non si e’ degli eletti ma proprio del genere umano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace