"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Israele si prepara ad una terza guerra contro il Libano

Il regime di Israele si sta preparando per lanciare una terza guerra contro il Libano ed il Movimento di Resistenza del Libano Hezbollah, come informano i media libanesi.
Il giornale libanese Al-Akhbar ha pubblicato Sabato informazioni ricevute da fonti statunitensi secondo le quali ci sono piani israeliani per lanciare un altra guerra contro il Libano, seguendo l’esempio delle misure prese contro Hezbollah dall’Arabia  Saudita.

Come dettaglia l’informativa, il regime di Tel Aviv si sta preparando ad una guerra, visto che “le autorità israeliane non vogliono continuare a restare in silenzio davanti alla presenza di Hezbollah in Siria e il suo considerevole rafforzamento sul campo di battaglia”.


Le fonti statunitensi, quelle che hanno fatto queste rivelazioni nel corso di un viaggio delle autorità libanesi a Washington, affermano che, mentre la priorità dichiarata di Washington nel Medio Oriente presuppone la lotta contro il gruppo terrorista takfiri dell’ISIS (Daesh in arabo), gli israeliani mettono il loro obiettivo su Hezbollah, movimento che vedono come un “pericolo concreto” per la loro sopravvivenza.
Nello scorso mese di Dicembre, Giora Eiland, ex presidente del Consiglo di Sicurezza Nazionale del regime israeliano, ha dichiarato che una eventuale guerra contro il Libano non dovrebbe puntare soltanto contro Hezbollah ma anche contro tutto il Libano. Vedi: Times of Israel

Ieri Sabato, le fonti citate dal portale web israeliano Debka File, hanno informato che caccia israeliani hanno realizzato simulacri di attacchi aerei contro il territorio libanese. Queste esercitazioni militari sono state effettuate su Baalbek, nell’est del Libano, vicino alle zone dove si trovano le installazioni di addestramento e gli arsenali di Hezbollah.

Tutto questo ha luogo mentre, in varie occasioni, i responsabili dell’intelligence israeliana hanno avvisato che Hezbollah potrebbe sorprendere il regime di Tel Aviv con un massiccio attacco di rappresaglia per i crimini israeliani commessi contro le popolazioni della Palestina e del Libano. Nel Gennaio passato, l’armata israeliana ha assicurato che Hezbollah già adesso conta con missili da crociera e antinave tipo Yajont, forniti dalla Russia, cosa che costituisce una grave minaccia per il regime di Israele.
A sua volta l’ex ministro israeliano delle questioni militari, Ehud Barak , ha riconosciuto il potere militare di Hezbollah ed ha avvisato che il regime di Israele non ha la capacità di fare fronte ai 100.000 missili di cui dispone il movimento di Resistenza.
Una informativa della rivista statunitense Foreign Policy, divulgto il Sabato, sottolinea che Hezbollah avrebbe la capacità di recuperare i territori palestinesi occupati dal regime israeliano in una prossima guerra.

Secondo alcune fonti, Israele vuole approfittare del conflitto in Siria in cui sono fortemente impegnate le formazioni di Hezbollah per colpire alle spalle il movimento di resistenza libanese.
La strategia di Israele è emersa chiaramente anche dalle ultime dichiarazioni del ministro della Difesa israeliano Moshe Yaalon, il quale aveva di chiarato di considerare il vero pericolo per Israele costituito da Hezbollah e dalla Siria, alleati dell’Iran.   Vedi: Il ministro di Israele: in Siria meglio lo Stato Islamico che l’Iran

Gli avvenimenti di questi ultimi anni e le guerre di destabilizzzazione portate avanti dagli USA e dai loro alleati hanno messo fuori gioco due dei paesi ostili e fra gli avversari più temibili che Israele aveva nella regione: l’Iraq e la Siria. Entrambi i paesi oggetto di aggressione da parte dgli USA e dei loro alleati, il primo in forma diretta e il secondo per mezzo di un esercito mercenario finanziato anche da sauditi, turchi e dal Qatar.
Evidente quindi che, per sentirsi sicuri, gli israeliani dovrebbero annientare il terzo incomodo che è fortemente cresciuto in capacità militare in questi ultimi anni: il movimento di Hezbollah.

Fonti:     Hispan TV

Foreign Policy

Traduzione e sintesi : Luciano Lago

*

code

  1. nessuno 2 anni fa

    lo sbaglio di questi piagnucoloni cronici vivendo ed edificando su una terra che non gli
    appartiene pensano che sono solo loro gli illuminati, sono così pieni di boria che si sentono
    di avere il mandato Divino per fare e disfare a loro gradimento, non capiscono o fanno
    finta di non capire che le cose sono cambiate e stanno cambiando dalle loro parti, pastori
    libanesi sono diventati “guerrieri”, l’arco è stato sostituito con un moderno mitra, e le
    catapulte con moderni missili, finita l’epoca delle guerre facili, sono così arroganti che
    pensano di fare una passeggiata in Libano, che ci provino, non verranno certo accolti
    con ramoscelli di ulivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace