Israele ruba più terra ai palestinesi con il pretesto di creare riserve naturali

Il regime israeliano continua la sua politica di confisca delle terre palestinesi con la scusa di istituire riserve naturali nei territori occupati.

Mercoledì scorso, il ministro israeliano per gli affari militari Naftali Bennett ha approvato la creazione di sette nuove riserve naturali nella Cisgiordania occupata, provocando una reazione dalla Palestina, che ha promesso di presentare una causa alla Corte penale internazionale (ICC) durante l’ultimo “Schema” per rubare più terra palestinese.

Israele ha distrutto o confiscato 617 edifici palestinesi nel 2019 per dare spazio a nuove colonie israeliane considerate illegali dall’ONU.
Le autorità israeliane hanno anche annunciato l’espansione di 12 riserve naturali esistenti in Cisgiordania, tra cui Qumran, dove decenni fa i manoscritti del Mar Morto furono trovati in alcune grotte.

La pace israeliana ora ha affermato che le riserve designate ammontano a circa 13.000 acri (5300 ettari), di cui circa il 40% sono di proprietà privata palestinese.
La “Hagit Ofran of Peace Now” ha affermato che le leggi israeliane che regolano le riserve naturali vietano ai palestinesi di coltivare la propria terra.

Demolizione case palestinesi

Il ministero degli Esteri palestinese ha considerato questa misura del regime israeliano come un tentativo di sviluppare ulteriormente gli insediamenti israeliani e afferma che porterà la questione alla corte di Giustizia Internazionale (ICC) con sede a L’Aia (Paesi Bassi).

L’ICC vede basi concrete per studiare i crimini commessi da Israele contro i palestinesi.
“Il Ministero degli Affari Esteri (palestinese) condanna nel modo più netto le decisioni colonialiste ed espansionistiche di Bennett e afferma che le cosiddette riserve naturali sono solo un altro schema per l’appropriazione e il sequestro delle terre palestinesi”, ha detto in una nota, aggiungendo che Il progetto mira a “sostenere gli insediamenti israeliani nella Cisgiordania occupata”.

Secondo gli esperti, la misura sarebbe la prima nel suo genere dopo la firma degli accordi di Oslo tra Israele e la Palestina Liberation Organization (PLO) nel 1993.I palestinesi e la maggioranza della comunità internazionale considerano gli insediamenti israeliani “illegali”.

Demolizione di case dei palestinesi.

ONU: Israele ha sviluppato 22.000 case illegali in tre anni sui territori palestinesi della Cisgiordania da cui sono stati cacciate migliaia di famiglie palestinesi che vivevano da sempre in quelle terre.
La risoluzione 2334 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC), che è stata adottata nel dicembre 2016 , ha dichiarato che gli insediamenti nella West Bank e East El-Quds (Gerusalemme) “sono una flagrante violazione secondo il diritto internazionale”.
Nonostante le tante risoluzioni di condanna dell’ONU per gli insediamenti illegali delle colonie, Israele ha continuato nella sua attività di espropriazione delle terre palestinesi e ha dichiarato la sua intenzione di annettersi la Cisgiordania, così come Gerusalemme ed incluso le alture del Golan siriano occupate dal 1967.
L’Amministrazione Trump ha appoggiato e sostenuto queste posizioni di Israele.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti

  • Sed Vaste
    17 Gennaio 2020

    Digitate” salvini chi nega Israele e’ un nostro avversario ” e ” banksy benvenuti a Gaza” gli auguro a salvini di Rinascere palestinese con le pezze al Culo sto leccapiedi di ebrei vergognoso che sto sottovuoto spinto di padano Della val suca si gurdi sto video digiti ” occupation 101 sub ita” quasi quasi sono meglio I Negri che sto pagliaccio esperto di correnti d’aria, vien voglia di votare bonaccini ( dico per dire ) piuttosto di votare un pagliaccio simile da sagra della porchetta , tra una sbafata e l’altra in Emilia mentre strisciava durante le digestioni e’ riuscito perfino a trovare il Tempo di strisciare fino a Roma per fare il convegno contro l’antisemitismo lecchino di segre ! LA vecchietta stavolta ha fatto bene a non riceverlo, I ruffiani alla lunga stufano tutti

  • Sed Vaste
    17 Gennaio 2020

    Finche’ gira a piede libero ancora gente come LA Boldrini vuol dire che siamo ancora nella cacca fino al collo ,questa Donna e’un segnale e’ come quando nel medioevo si esponeva fuori dalle mura un simbolo diacritico per scoraggiare i viandanti xche’ non passassero di LA’ ,questa Donna e’ come LA peste nera del medioevo lei e I sinistri stanno uccidendo l’europa hanno dato via libera ai dannati Della Terra affinche possano venire e ditruggere impunemente tutta LA civilta’ europea ,Sta strega di Donna infausta e nociva e’ come un parassita che infesta il corpo del moribondo finche’ e’ in vita ,lei e I sinistri andrebbero trasportati sul Titanic con al Timone Schettino mentre si fa fare un succio come l’ultima Volta ,questi ministri son dei veri ministri di Satana altroche ‘

Inserisci un Commento

*

code