Israele: pulizia etnica, furto di terra e apartheid

Nelle ultime settimane, il razzismo contro i palestinesi e l’espansione delle politiche di apartheid sono aumentati. La lobby israeliana e i suoi sostenitori hanno attaccato la libertà di parola negli Stati Uniti, mostrando quanto lontano andranno per impedire al pubblico americano di essere a conoscenza del loro comportamento.

Se più persone negli Stati Uniti diventeranno consapevoli della verità sulle politiche di genocidio di Israele, la linea di vita economica e la protezione politica degli Stati Uniti scompariranno. Israele potrebbe essere costretto a fare cambiamenti significativi che riconoscono i diritti umani e l’autodeterminazione dei palestinesi.

Israele sa che senza il sostegno degli Stati Uniti, non potrebbe continuare questi crimini contro il popolo palestinese. La lezione per gli attivisti statunitensi: continua a dire la verità sulla brutale occupazione israeliana della Palestina.

“L’esercito israeliano ha abbastanza pallottole per ogni palestinese”.

Questo è quello che ha minacciato la settimana scorsa il presidente del comitato di difesa del parlamento israeliano, Avi Dichter (nella foto in alto) . Stava commentando le proteste della Grande Marcia del Ritorno che hanno avuto luogo lungo la recinzione orientale della Striscia di Gaza. Dire che Israele ha abbastanza pallottole per ogni palestinese sta dicendo che Israele potrebbe uccidere ogni palestinese, la definizione di pulizia etnica.

Dichter non è un politico marginale ma un membro anziano del partito Likud al governo del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu . Questo ex direttore del servizio di sicurezza interna di Shin Bet e il ministro della Sicurezza interna hanno detto che l’esercito israeliano è pronto a usare tutti i mezzi per fermare i palestinesi.

E il ministro degli affari strategici, Gilad Erdan, ha ripetutamente fatto riferimento ai palestinesi uccisi a Gaza come “nazisti”. Uccidere i palestinesi era accettabile, perché “il numero [dei pacifici palestinesi] non ha significato nulla perché sono comunque solo nazisti”.

Gilad Erdan, uccidere i palestinesi è accettabile

Le truppe israeliane hanno sparato e ucciso 240 palestinesi e quasi 6.000 sono stati feriti e feriti durante la Grande Marcia del Ritorno, quest’anno. Gli altri 24.000 palestinesi sono stati feriti da Israele durante le proteste, dove gli israeliani sono stati aiutati da grandi corporations .

Un video pubblicato la scorsa settimana ha mostrato che i soldati israeliani hanno ucciso a colpi d’arma da fuoco un giovane palestinese disabile da 80 metri. Il gruppo per i diritti, B’Tselem ha caricato il video che smentisce la versione israeliana che sostiene che questi sia stato ucciso durante violenti scontri. Il video mostra il ventiduenne Mohammed Habali, colpito fatalmente da soldati israeliani all’inizio di dicembre in Cisgiordania. “Mostra chiaramente che non ci sono stati scontri tra residenti e soldati nelle immediate vicinanze del punto in cui sono stati uccisi Habali”, ha detto il gruppo .

La scorsa settimana, un bambino palestinese di quattro anni è morto dopo essere stato ferito da colpi di arma da fuoco israeliani durante una protesta di routine vicino al confine di Gaza . Suo padre, Yasser Abu Abed , di solito non portava suo figlio alle proteste regolari, ma il ragazzo insisteva. Entro due minuti dall’arrivo, i cecchini hanno iniziato a sparare. Erano a poche centinaia di metri dal recinto. Yasser ha detto: “Stiamo semplicemente chiedendo diritti di base … Tutto ciò che avremmo sempre desiderato era vedere il blocco di Gaza finire”. Il blocco di 11 anni ha causato immense sofferenze e violazioni dei diritti umani.

Questi sono solo due esempi recenti tra molti. Mondoweiss riporta che ci sono molte uccisioni indiscriminate tra cui fuoco su bambini che giocano a calcio , da una famiglia di poliziotti , durante un party in spiaggia per la Coppa del Mondo, con i feriti ricoverati in almeno sei ospedali tra cui un ospedale geriatrico. Questo mentre si richiedono più case sicure gestite dall’ONU per civili, giornalisti , sopravvissuti in cerca di familiari , ambulanze , tra gli altri .

bambini palestinesi arrestati

Furto di terra dell’apartheid: 700 comunità israeliane Ban Arabi

Nel 2006, quando ilpresidente Jimmy Carter ha scritto, Palestina: “Peace Not Apartheid” , questi è stato attaccato dai difensori israeliani per aver usato la parola apartheid. Il professore di legge di Harvard, Alan Dershowitz, ha scritto che “l’uso della parola caricata” dell’apartheid di Carter, “suggerendo un’analogia con le odiate politiche del Sudafrica, è particolarmente oltraggioso”.

Nella sua recensione del libro , Karen DeYoung ha spiegato: Carter riconosce che “la parola” apartheid “si riferisce al sistema di separazione razziale legale una volta utilizzato in Sud Africa … è un termine appropriato per le politiche israeliane dedicate all ‘” acquisizione di terre “in Palestina territori attraverso gli insediamenti ebraici e l’incorporazione di Israele di terra palestinese dalla sua parte di un muro di separazione che sta erigendo. “Carter ha anche criticato gli israeliani che credono” hanno il diritto di confiscare e colonizzare la terra palestinese e cercare di giustificare la soggiogazione prolungata e la persecuzione di palestinesi disperati e aggravati “.

Israel at Seventy: Symbol of War, Racism, Reaction
Tutte le pretese che Israele non sia uno stato di apartheid con politiche a volte peggiori del sud di Jim Crow sono state rimosse dal momento che Israele si fa più palese nel suo razzismo . Questa settimana la Knesset ha approvato altre 200 comunità in cui gli abitanti non ebrei possono essere banditi. Ora 700 comunità hanno leggi come l’apartheid di Jim Crow. Bandire gli arabi dal vivere nelle comunità cancella la storia palestinese, ruba la terra e rende i palestinesi cittadini di seconda classe o peggio.

La Knesset ha anche respinto una proposta di legge per “mantenere uguali diritti tra tutti i suoi cittadini “. La legge fondamentale: la legge sull’uguaglianza, era chiara: “Lo Stato di Israele manterrà diritti politici uguali tra tutti i suoi cittadini, senza alcuna differenza tra religioni, razza e sesso.” Questa è una citazione diretta della Dichiarazione di Indipendenza di Israele, respinta la scorsa settimana dal parlamento israeliano.

Mondoweiss descrive come questa azione abbia svelato la verità su Israele, scrivendo: “Nonostante uno dei più grandi principi politici della storia – ‘Israele è l’unica democrazia in Medio Oriente’ – la legge israeliana non ha mai riconosciuto l’uguaglianza tra i cittadini. Un tentativo di inserire una clausola di uguaglianza per la dignità umana e la libertà di base, nel 1992, fallì – principalmente a causa dell’opposizione dei partiti religiosi “.

Lo scorso luglio la Knesset, tra le diffuse proteste in Israele e negli Stati Uniti, ha adottato una legge fondamentale che definisce Israele “lo stato nazionale del popolo ebraico”, con più diritti per gli ebrei di altri gruppi, che codifica Israele come stato di apartheid . La legge ha fatto dell’arabo non più una lingua ufficiale, l'”insediamento ebraico” un valore nazionale, e il diritto di “autodeterminazione nazionale” “unico” per gli ebrei.

Aida Touma-Sliman, un raro membro palestinese della Knesset, ha spiegato che la nuova legge dello stato-nazione sancisce ufficialmente l’apartheid come legge nella “terra di Israele” dal fiume al mare. Gli ebrei americani hanno criticato la clausola come reminiscenza delle leggi razziste di Jim Crow contro i neri negli Stati Uniti.

Palestinesi assassinati a Gaza

Israele lavora per indebolire il discorso libero negli Stati Uniti

Israele e i loro sostenitori statunitensi temono che la gente dica la verità su Israele. Ci sono stati attacchi contro il movimento di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni, che ha avuto vittorie nel 2018 e ha trasformato il dibattito su Israele. Le persone esercitano i loro diritti costituzionali e la libertà politica di opporsi a Israele. Ci sono sforzi per vietare il BDS in tutto il paese, ma i tribunali hanno scoperto che il BDS vieta l’incostituzionalità. Il senatore Ben Cardin sta conducendo gli sforzi per vietare il BDS secondo la legge federale .

La CNN ha licenziato Marc Lamont Hill per aver parlato sinceramente della Palestina. Hill ha parlato al 29 novembre 2018, Giornata internazionale della Solidarietà dell’ONU con il popolo palestinese. Questo è il settantesimo anno dalla Nakba quando 700.000 palestinesi furono costretti a lasciare le loro case dal nuovo stato dichiarato di Israele e centinaia di città e villaggi palestinesi furono svuotati e distrutti. Hill ha chiesto i diritti umani del popolo palestinese. I gruppi si sono trasferiti per rimuoverlo dalla CNN e dalla Temple University.

Un film soppresso di Al Jazeera è stato finalmente reso pubblico. “The Lobby” ha mostrato il filmato di una macchina fotografica nascosta di un ebreo britannico che si è infiltrato in conferenze, programmi e incontri one-to-one dell’AIPAC. Il film ha mostrato che il governo israeliano spia i cittadini statunitensi, diffonde gli attivisti BDS e altri, tra cui Black Lives Matter , e sovverte il processo democratico degli Stati Uniti. Leggi di più sul film e ottieni link per vederlo qui . L’AIPAC sta già lavorando ai neoeletti membri del Congresso.

La scorsa settimana, la lobby filo-israeliana ha subito una sconfitta nei suoi sforzi per armare il sostegno ai diritti palestinesi quando l’Università del Tempio ha rifiutato di licenziare Hill per aver parlato in solidarietà con i diritti umani fondamentali dei palestinesi. Il loro obiettivo è che nessuna critica di Israele dovrebbe essere autorizzata negli Stati Uniti.

Sfortunatamente, Hill è stato licenziato come commentatore della CNN. Ciò ha evidenziato il pregiudizio dei rapporti della CNN. La rete ha avuto un pregiudizio pro-Israele per un bel po ‘di tempo, come il loro ancoraggio principale, Wolf Blitzer aveva già lavorato per l’ala destra, Jerusalem Post e l’estrema lobby israeliana, AIPAC. Blitzer si affida regolarmente al portavoce militare israeliano, che ha trasformato il contributore della CNN Michael Oren, per dare il suo parere “esperto”. Blitzer è tra i giornalisti più apertamente di parte nei media statunitensi. Documenti trapelatidagli archivi del Consiglio sionista americano, il precursore dell’AIPAC, mostrano che i rappresentanti del governo israeliano segretamente – e illegalmente – hanno finanziato la realizzazione di articoli e discorsi di propaganda in molti importanti media americani. C’è una campagna, il Khalas! Campagna di Blitzer-Oren , che chiede alla CNN di porre fine ai suoi legami con Blitzer e Oren.

Hill ha spiegato quello che sta diventando un fatto ovvio, che “la giustizia arriverà attraverso un singolo stato democratico bi-nazionale che comprende Israele, la Cisgiordania e Gaza”. Una soluzione a due stati non è più possibile perché Israele ha sequestrato così tanto della terra in Cisgiordania. Il governo israeliano, incluso Netanyahu, si oppone all’esistenza di uno Stato indipendente di Palestina.

Anche con la discussione sulla soppressione di una soluzione a uno stato negli Stati Uniti, un numero uguale di persone negli Stati Uniti supporta una soluzione a uno stato come supporto a una soluzione a due stati e il 64% a supporto di una soluzione a uno stato se due la soluzione di stato non è possibile. Questo ha Israele, l’AIPAC e i suoi sostenitori preoccupati come una nazione in cui tutti hanno uguali diritti sono in contrasto con il popolo ebraico che ha maggiori diritti di altri in Israele.

MintPress News ha riferito,

“Hill non è il primo accademico ad essere preso di mira da gruppi di pressione filoisraeliani. Considerano i campus universitari come un campo di battaglia per colpire e colpire tutti gli individui e i gruppi che mostrano solidarietà con la Palestina e il suo popolo e criticano Israele, le sue politiche di apartheid e il suo disprezzo per le leggi e le convenzioni internazionali “.

Un altro declino nel sostegno degli Stati Uniti a Israele sono i giovani ebrei statunitensi che non si iscrivono a tour di dieci giorni in Israele. Questa settimana è stato riferito che c’è stato un brusco calo senza precedenti nella gioventù, le gocce vanno dal 20 al 50 percento. Altri giovani hanno abbandonato i tour natalizi perché erano così prevenuti.

Le azioni di Israele stanno costruendo l’opposizione contro di loro. Debra Shushan, di Americans for Peace Now, ha detto , il crescente sostegno a una soluzione a uno stato è dovuto alle “aggressive politiche annessioniste dell’attuale governo israeliano e alla sua incapacità di perseguire una soluzione a due stati. Ciò ha favorito la crescente percezione che uno stato palestinese indipendente sia discutibile o impossibile, cosa che spinge le persone a cercare alternative “.

Il tempo per Israele deve essere ritenuto responsabile

Israele costituisce “una sfida aperta al diritto internazionale e agli attuali concetti di diritti umani racchiusi in esso”, come scrive Flisadam Pointer . La Corte penale internazionale (ICC) sta conducendo una pre-indagine su Israele.

Lo stesso giorno in cui John Bolton ha minacciato la corte di sanzioni economiche se avesse indagato sui crimini di guerra statunitensi o israeliani, il Partito verde degli Stati Uniti ha completato il processo di approvazione di una lettera alla CPI richiedendo un’indagine completa su Israele. Abbiamo consegnato quella lettera e Margaret Flowers e Miko Peled si sono incontrati con un rappresentante dell’ufficio del pubblico ministero il 19 novembre a L’Aia. I palestinesi avevano precedentemente richiesto un’indagine ICC. La scorsa settimana l’ICC ha annunciato di aver compiuto progressi nella fase di pre-indagine. A ottobre, il procuratore della ICC Fatou Bensouda ha dichiarato: “Un’estesa distruzione di proprietà senza necessità militare e trasferimenti di popolazione in un territorio occupato costituiscono crimini di guerra”.

Tenere i leader di Israele responsabili delle loro violazioni dei diritti umani sarà il primo passo. I progressi continueranno se continuiamo a dire la verità, condividiamo video di abusi israeliani, che si verificano quasi ogni giorno, e partecipiamo al BDS e ad altri movimenti a sostegno della Palestina.

Kevin Zeese e Margaret Flowers co-dirigono Popular Resistance dove questo articolo è stato originariamente pubblicato.
https://www.globalresearch.ca/israel-ethnic-cleansing-land-theft-apartheid-and-racism-against-palestinians/5663271

6 Commenti

  • Sed Vaste
    30 Dicembre 2018

    Ma e’ inutile questi Ebrei soon dei mutilati nell’animo soon dei castrati emotivi sempre li a fare le vittime mentre sono loro I carnefici di tutti I popoli che incontrano , hanno LA menzogna e l’inganno nel sangue glielo ha detto fin Gesu ” avete per padre il diavolo” non vedete come insieme Ai massoni trasicnano tutti nella corruzione morale e economica tutti I media sono Ebrei Tutte le Banche Ebree a noi ci rimane solo il lavoro quando c’e’ ,pure internet 90% tutti i siti sono in mano a giornalisti massoni e ingiudagliati guai a fiatare tutti che parlano di tutti tranne che del potere Ebreo su tutto.,cercare di port are alla ragione simili genti i Giudei si fallisce in partenza tempo sprecato sforzi inutili ,un grande disse degli ebrei,:” insolenti e bugiardi a questi Giudei tapperemo le bocche un giorno”

  • Sed Vaste
    30 Dicembre 2018

    Digitate ” essi vivono film completo ” di 28 minuti di anticorpi ,ci sta pure I’ll film completo , I famosi ” loro” di cui si parla per tutti il film chi sono ? Vi do un indizio portano LA presina da forno in Testa e odiano il buon Gesu ‘

    • atlas
      30 Dicembre 2018

      eppure mi sembri come coloro che pitturano i muri di qualsiasi cosa pur di occupare spazi che forse sarebbero stati usati meglio o peggio da altri per manifestare opinioni politiche

      strategia della finzione ?

  • atlas
    30 Dicembre 2018

  • Sed Vaste
    31 Dicembre 2018

    Stavolta mi ha sorpreso atlas in bene ,questo video mi era scappato e non e’ male comunque anche questo che parla delle nostre guide formate da pervertiti frammassoni rinnegati gente da essere usata come Tiro al bersaglio gente che vi ingozza di bugie vi ubriaca di Discorsi come quel niente cosmico di Salvini che si crede Giove allo Specchio ,quando non servira’ piu I giudei lo butteranno nel dimenticatoi gli staccheranno I fili cessera di fare il Pinocchio bauscia digitate” enigma Cecilia gatto trocchi ” e’ morta suicida l’anno Dopo ,pare che I massoni non l’abbiano presa bene

    • atlas
      1 Gennaio 2019

      visto e condiviso quel video. Già anni fa. Dopo un’intervista televisiva (rai) in cui era in dissenso con la massoneria è precipitata dalla tromba delle scale di casa. E suo figlio morì poco prima. Giusto ?

Rispondi a Sed Vaste cancella risposta

*

code