Israele prosegue con la tecnica del genocidio a Gaza per eliminare Hamas

Le forze di occupazione israeliane intensificano i loro attacchi contro le ambulanze e gli equipaggi di soccorso a Gaza… ostacolando i loro movimenti e prendendo di mira anche gli equipaggi della protezione civile, provocando martiri e feriti.
Gli eventi stanno accelerando nella città di Gaza e pesanti bombardamenti si stanno espandendo su tutte le aree della Striscia con potenti bombe, come riferisce il corrispondente di Al-Mayadeen che ha riportato dei violenti raid israeliani che hanno preso di mira varie parti della Striscia, con bombardamenti di intensità senza precedenti delle aree nord e sud. della Striscia.

Le forze israeliane hanno preso di mira le strade principali della Striscia di Gaza e hanno sparato intensamente fumogeni nel nord della Striscia, mentre due martiri sono stati uccisi e diversi feriti si sono verificati a seguito dei bombardamenti che hanno preso di mira il governatorato centrale della Striscia di Gaza.

Il corrispondente di Al-Mayadeen nella Striscia di Gaza ha riferito che sono stati lanciati raid nel campo di Nuseirat e nelle aree popolate di Khan Yunis. Una casa della città che ospitava sfollati provenienti dal nord della Striscia di Gaza è stata presa di mira, provocando la morte e il ferimento di tutti coloro che vi abitavano.

Le continue e violente incursioni su Khan Yunis hanno coinciso con i bombardamenti dell’artiglieria, e il bombardamento del quartiere di Al-Amal a Khan Yunis ha provocato la morte di un martire e il verificarsi di feriti, mentre sono in corso le ricerche delle persone scomparse sotto le macerie.

Inoltre, un gran numero di vittime sono state martirizzate e un certo numero di persone, incluso bambini, sono rimasti feriti, dopo che l’occupazione ha preso di mira la casa della famiglia Abu Mustafa e un’altra casa nel quartiere degli Emirati a Khan Yunis.

I raid delle forze israeliane hanno preso di mira anche Jabalia, a nord di Gaza City, mentre i bombardamenti si sono concentrati sul quartiere di Al-Nasr, Al-Jalaa Street, Gaza City, Tal Al-Hawa, Sheikh Radwan, Al-Karama e Al-Tawam.
Secondo il nostro corrispondente, l’occupazione ha preso di mira Tal al-Hawa e Land al-Shanti, conosciute come Zona di Pubblica Sicurezza, con raid violenti e continui.
Bombardamento concentrato sugli ospedali… e su parti di corpi e corpi carbonizzati
Nel frattempo, i raid israeliani si sono concentrati nelle vicinanze dell’ospedale Al-Shifa e dell’ospedale Al-Quds, secondo quanto riferito dal corrispondente di Al-Mayadeen nella Striscia di Gaza.

Sulla base di quanto riportato dai media israeliani, l'”esercito” di occupazione israeliano ha lanciato razzi vicino all’ospedale Al-Shifa nella città di Gaza.
Le vittime sono salite di numero in alcune migliaia, impossibile calcolarle precisamente ed il prezzo più alto lo pagano i bambini e le prsone indifese, vecchi e malati, rimasti sotto le macerie delle case distrutte dai bombardamenti.
Il genocidio continua e sarà intensificato con l’arrivo delle forze di terra.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

7 commenti su “Israele prosegue con la tecnica del genocidio a Gaza per eliminare Hamas

  1. Nel far west il pistolero più veloce aveva vita facile contro rivali improvvisati e incuteva terrore in tutti i villaggi, fino a che arrivava inesorabilmente qualcuno più veloce di lui !
    Nello sport, ma anche in guerra, i record non durano in eterno, prima o poi vengono battuti. In questo caso la presunta invincibilità sionista unità alla loro insuperabile crudeltà, sta per essere battuta !

  2. Il titolo dell’ articolo è sbagliato e fuorviante. Noi non siamo stupidi e nemmeno gli israeliani. Il genocidio di Gaza non è per eliminare Hamas ma per eliminare i Palestinesi! E se questi israeliani non hanno remore a massacrare civili palestinesi perchè questo è scritto nei loro testi sacri vecchi di 4.000 anni (lo dicono loro!) non avranno remore in futuro a massacrare tedeschi, francesi, italiani…UGUALE, UGUALE! Occhio Europa a dire “sono Israele”.

  3. Dove sono le leggi internazionali che impediscono a un esercito di criminali di fare un genocidio della popolazione nativa per appropriasi delle loro terre, se ciò dovesse avvenire, bisognerebbe lasciare di corsa questo pianeta pieno di merda, per questo, il genocidio va assolutamente fermato!!!

  4. INFORMAZIONE UTILE !
    La settimana scorsa ho visitato il sito internet della tv palestinese aqsatv.ps (Al Aqsa Tv), considerata la tv di Hamas. Oggi vedo che non è più visibile da pc. Pensavo la avesse oscurata Google. Invece ho appreso dal canale internet della tv libanese Al Manar, anche in lingua italiana, considerata vicino a Hezbollah, che la tv palestinese è stata oscurata dal gestore satellitare europeo Eutelsat.
    https://english.almanar.com.lb/1933813
    I soliti servi europei più oltranzisti dei loro criminali padroni Usa e sionisti !

  5. Qualcosa mi dice che, come al solito, Israele non ricevera’ sanzioni per il genocidio e la pulizia etnica che sta perpetrando a danno della popolazione palestinese, ne’ gli saranno precluse le olimpiadi o altre manifestazioni sportive, tantomeno gli verra’ negata la partecipazione all’European Song Contest. I nostri politiCANI occidentali continueranno a stringer mani agli esponenti del governo israeliano e come al solito la tragedia palestinese verra’ felicemente dimenticata fino al prossimo genocidio.

  6. L’asse anglosassone che finora ha condotto i giochi su tutto il pianeta dev’essere terminato, e terminerà l’epoca del terrore.
    Stati come Cina, Russia, Iran, Egitto, Libano Iraq hanno molti modi per costringere US e UK a cedere e Israele cadrà di conseguenza.
    Non si può continuare ad assistere impotenti alla strage di innocenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM