Israele potrebbe attaccare l’Iran prima che Biden assuma il potere a Washington

Dichiarazioni e voci si susseguono circa la possibilità che Israele stia pianificando un attacco contro l’Iran approfittando del periodo di transizione tra una Amministrazione e l’altra a Washington.

In particolare le voci trovano fondamento in una dichiarazione rilasciata dall’ex consigliere alla difesa di Trump, HR McMaster, il quale, nel corso di una intervista giovedì alla Fox News , ha dichiarato che il presidente eletto Joe Biden non dovrebbe rientrare nell’accordo nucleare iraniano del 2015 quando entrerà in carica il 20 gennaio. McMaster ha detto al presentatore della Fox Bret Baier che l’allora Segretario di Stato, John Kerry, si sbagliava nel non considerare l ‘”ideologia ostile” del regime iraniano, oltre al suo coinvolgimento nelle guerre per procura regionali e nell’aggressione contro gli Stati Uniti.

Con questi grandi guadagni che l’Iran ha ottenuto quando l’accordo è stato firmato, così come lo sgravio delle sanzioni … cosa ne hanno fatto di quei soldi?” Ha chiesto McMaster.
“Hanno utilizzato quei soldi per intensificare la violenza settaria in tutta la regione, nel tentativo di mettere un esercito per procura al confine di Israele”, ha osservato, riflettendo la posizione del primo ministro Benjamin Netanyahu.
“Sarebbe davvero un grave errore riportare l’orologio al 2016 e resuscitare l’accordo nucleare”, ha aggiunto McMaster.
“L’accordo sul nucleare iraniano è stato un disastro politico mascherato da trionfo diplomatico”. (………) Ogni periodo di transizione è un periodo pericoloso “, ha sottolineato McMaster.

McMaster ha anche parlato di Israele e della sua strategia in relazione all’Iran, suggerendo che Israele potrebbe agire contro l’Iran in qualche forma, incluso un attacco militare, dopo la fine del mandato di Trump come presidente.

Generale McMaster con Trump

Israele può attaccare l’Iran se vede una minaccia rappresentata dall’Iran, anche negli ultimi giorni dell’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.
McMaster ha ricordato che Israele sta applicando la dottrina esposta dal Primo Ministro Minahem Begin, che afferma: “In nessun caso permetteremo al nemico di sviluppare armi di distruzione di massa contro il popolo di Israele”.
In questo contesto, il generale ha fatto riferimento all’attacco da parte dello Stato ebraico a un impianto di armi nucleari in Siria nel 2007.

Oltre a questa intervista, diversi analisti militari hanno osservato che Israele potrebbe esere tentata nell’approfittare del periodo di transizione per mettere la nuova amministrazione di Washington di fronte al fatto compiuto di un conflitto con l’Iran, dove gli USA non potrebbbero tenersi fuori e sarebbero costretti ad intervenire.

Missili iraniani
Guardie delal Rivoluzione Iraniana

Questa eventualità avrebbe diversi punti di convenienza sia per Israele che per l’amministrazione Trump uscente, visto che si impedirebbe al nuovo presidente di persegire una distensione con l’Iran, alterando le misure di embargo e pressioni che l’amministrazione Trump ha condotto sull’Iran. Superfluo dire che tutto l’apparato militare industriale e lo stesso “Deep State” vedrebbero con favore una tale evenienza.
A Teheran inizano a suonare le sirene di allarme e i preparativi per la difesa del paese sono stati intensificati.

Fonti: Jerusalem post -Fox News – New Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

19 Commenti

  • Ubaldo Croce
    13 Novembre 2020

    Tanto per cominciare biden-bidet ,data la palese truffa elettorale non può più andare alla Casa Bianca. Informatevi meglio per favore. Eppoi Israele è meglio che se ne stava cuccia. Gli iraniani non sono arabi.Sono musulmani ma non arabi. Nonostante abbiano ancora molto da fare,ma hanno un esercito da non sottovalutare. Sarebbe un errore molto grave farlo.Come lo sarebbe altrettanto attaccarlo. I russi e i cinesi (specialmente i cinesi visto cosa stanno investendo in Iran) interverrebbero immediatamente a favore dell’Iran. Su questo non ci piove.

    • giulio
      14 Novembre 2020

      penso che debba essere lei a informarsi meglio! Non spetta nè a lei nè allo stesso trump decidere chi debba o non debba andare alla casa bianca.
      Allo stato attuale quel biden (che, sia chiaro, disprezzo nel maggiore dei modi) ha vinto le elezioni e finchè un qualche tribunale supremo americano non dia ragione a trump sui presunti brogli che avrebbe fatto biden, questo sarà da considerare legittimo presidente.
      Per il resto sono d’accordo con quanto lei ha scritto.

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      FRATELLO lo sai la sola cosa che mi piace dell’ebreo trumb ??? Ia MAGNIFICA ZOCCOLA della figlia perchè io per le ebree ci vado pazzo. Vorrei quindi vedere la puttana della figlia e tutte le altre puttane della sua famiglia al suo funerale che faccia fanno.

      • prowall
        14 Novembre 2020

        Credo lei non conosca bene il meccanismo di elezione del POTUS

  • giulio
    13 Novembre 2020

    Di attacchi sionisti all’iran ce ne sono già stati una miriade eppure l’iran sopravvive e diventa sempre più forte mentre i criminali sionisti hanno sempre più paura e devono sempre più mettersi sotto le ali del loro gangster protettore.
    Sono quasi certo che se i sionisti attaccheranno di nuovo l’iran si vedranno piovere sulla testa un bel po’ di missili…a meno che la 5a colonna che è anche nel governo iraniano e al massimo livello non faccia ancora il suo sporco lavoro di preavvisare i sionisti così come successe coi missili iraniani contro le basi americane.

  • Paolo
    13 Novembre 2020

    Se effettivamente Israele attacca l’Iran In questo frangente, allora significa in maniera del tutto evidente che a Trump dell’America importa molto poco. D’altra parte, non penso proprio che la Cina o la Russia interverrebbero. La Russia in particolare ha detto e ripetuto, e gli ultimi avvenimenti nel Karabakh lo dimostrano, che essa sullo scacchiere internazionale si muove innanzitutto per preservare i propri interessi. Non aspettiamoci dunque nessun eroismo da parte russa. Inoltre, non si deve sottovalutare la potenza straordinaria del sionismo in occidente. Basti vedere la fine che hanno fatto fare a quel povero di Corbin. Insomma, non si riesce a capire bene quanto siano gli Usa a servirsi di Israele o viceversa.

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      Attaccate attaccate l IRAN nel vostro cervello di hollywood. Dai aiutate gli ebrei di mmerda ad attaccare l IRAN ……. sono curioso di vedere cosa succede…… haaa scusate prima di attaccare L’IRAN andate al supermercato a comprare la colla. Ed è così che volete essere rispettati dai vostri alleati ?????? Meglio che non dico più niente.

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      Infatti caro paolo dalle merde come te non vogliamo NESSUN AIUTO . invece tu aiutati che dio ti aiuta.. dietro l IRAN c’è la CINA è MADRE NATURA basta e avanzano. Tu vai a leccare il culo agli ebrei e a difenderli con accordi sotto banco……. e adesso mi fermo a parlare se no porta male.

  • giulio
    14 Novembre 2020

    “non penso proprio che la Cina o la Russia interverrebbero.”

    io invece sono sicuro che interverrebbero anche se forse solo fornendo tutto l’armamentario militare possibile e immaginabile… e lo farebbero proprio perchè sarebbe nel loro interesse preservare l’Iran….se l’iran cadesse sarebbe gravemente compromessa anche la situazione in Siria.

    • giulio
      14 Novembre 2020

      aggiungo che naturalmente un eventuale intervento russo o cinese dipenderebbe dalle dimensioni e dagli effetti di un attacco sionista. Un attacco fatto con qualche missile o qualche aereo probabilmente non sarebbe sufficiente a spingere la russia o la cina ad intervenire anche perché gli iraniani sarebbero perfettamente in grado di replicare con le loro stesse forze …ma se dovesse esserci un attacco massiccio dei sionisti allora credo che di sicuro russia e cina interverrebbero.

      • MADRE NATURA
        14 Novembre 2020

        Anche io penso così FRATELLO però ti dico la verità…….. ….. i sionisti hanno paura …. sono un popolo di vigliacchi di codardi di pedofili…….. L’IRAN non vede l’ora di essere attaccata per avere una scusa buona per fargli il culo. E sarebbe anche un mio grandissimo desiderio ma se si possono evitare guerre morti e distruzioni è meglio anche perchè la povera SIRIA ne uscirebbe ancora più a pezzi di quella che già è. Quindi meglio lasciar perdere e vivere ancora un pò in santa pace. VI VOGLIO BENE A TUTTI. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      Bella risposta FRATELLO. Dai un bel calcio in culo a quel frocio di paolo quando lo vedi. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK

  • Arditi, a difesa del confine
    14 Novembre 2020

    saranno 8 mesi che su sto sito si dice che israele o usa (che poi è la stessa cosa) stanno per attaccare gli usa…

    ma davvero credete che gli ebrei hanno il coraggio di attaccare una grande nazione ? finchè si tratta di sparare su chi gli tira le pietre o andare a invadere paesi con eserciti barzelletta è un conto, un altro è andare a infognarsi contro una nazione che non aspetta altro di essere attaccata per riversare sopra la loro testa tutta la propria potenza di fuoco a disposizione.
    si cacavano sotto nel 91 quando Saddam gli tirava dei cilindri con dentro carburante, figuriamoci se iniziano a piovere missili veri su Tel Aviv 😀

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      BRAVISSIMO FRATELLO PAROLE SANTISSIME. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK

      • Arditi, a difesa del confine
        14 Novembre 2020

        beh la Russia è un paese nazionalista, credente e che rifiuta quel letamaio di gay e lgbt, è probabilmente l’ultimo baluardo rimasto a chi ha valori e principi sani, a differenza dei comunisti cinesi che qui vengono elogiati senza aver mai provato a vivere sotto un regime, ma come si dice sempre, son tutti comunisti col portafoglio (e le cose) degli altri
        l’unica cosa è che spesso qui si parla della Russia come se avesse armi strabilianti e che se volesse spazzerebbe via l’Europa e gli USA in 5 minuti, il problema è che come la Russia ha probabilmente armi segrete le hanno anche gli yankee, basta vedere cosa è successo a Beirut

        che poi non servono armi fantascientifiche per vincere una guerra, una bella bomba elettromagnetica azzera un esercito e riporta la popolazione al medioevo senza bisogno di sparare un colpo…

  • Teoclimeno
    14 Novembre 2020

    Purtroppo credo che gli ebrei-sionisti israeli-ani non saranno così stupidi da attaccare in maniera massiccia la Persia. A maggior ragione dopo la “lezione” missilistica di giovedì scorso da parte dell’esercito yemenita ad una base militare di Al-Tadavin, che ospitava una riunione dei comandanti sauditi, ma se lo dovessero fare, sarebbe l’inizio della loro fine. Una fine lungamente attesa e disiata.

    • MADRE NATURA
      14 Novembre 2020

      FRATELLO BUONGIORNO . ECCO I MIEI VERI FRATELLI QUALI SONO …….. TU …..GIOVANNI …….KLAATU …….MARINELLA ANDRIZZI …..VERITAS ……. GIULIO E POI È POI ………. CHE DIO BENEDICA TUTTI I VERI RUSSI QUELLI DI UNA SOLA PAROLA QUELLI DI CUI TUTTO IL MONDO SI FIDA ……….. VI VOGLIO BENE A TUTTI FRATELLO. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK

  • Hannibal7
    14 Novembre 2020

    Supponiamo anche che Israele decida (per assurdo) di attaccare l’Iran…come dovrebbe svolgersi questo attacco???
    Per un attacco aereo i sionisti dovrebbero violare almeno lo spazio aereo irakeno….sarebbero oltre 2000 km di volo solo andata….quindi ci sarebbe bisogno di un rifornimento in volo…per quanti aerei????
    Mica ne mandarebbero uno solo…
    Non credo sia fattibile per Israele sola….
    A meno che non abbiano in mente un attacco con missili balistici….
    Sarebbe cmq un rischio perché comunque la rappresaglia iraniana non si farebbe attendere e sarebbe devastante (MAGARI)…
    Boh…l’ho buttata lì così di impulso…
    A voi i commenti
    Saluti né

  • Mardunolbo
    14 Novembre 2020

    che è ‘sta “Madre natura ” la dea clitor-meno ? la madre Natura della dea Pachamama /pachamerda ? Mi pare proprio, dai commenti e dallo pseudonimo….

Inserisci un Commento

*

code