Israele pianifica un attacco ‘doloroso’ sull’Iran. Scelta fatta dal “gabinetto di guerra”

Secondo indiscrezioni provenienti dal gabinetto di guerra del primo ministro, Israele sta pianificando un attacco “doloroso” contro l’Iran che non causerà vittime (secondo loro).

Sulla base di quanto riferito, Benjamin Netanyahu ha chiesto alle forze di difesa israeliane di stilare un elenco di obiettivi che Israele potrebbe scegliere di colpire e ai quali gli Stati Uniti non si opporrebbero.

Una risposta attentamente calibrata all’attacco missilistico e di droni senza precedenti dell’Iran di domenica potrebbe arrivare sotto forma di un attacco di precisione su una struttura a Teheran, o di un attacco informatico, ha riferito il Washington Post, citando un funzionario israeliano a conoscenza delle delicate discussioni.

Tutti sono d’accordo sul fatto che Israele debba rispondere”, ha detto il funzionario. “Come rispondere, quando rispondere, è la domanda.”
Il notiziario israeliano di Channel 12 affermava che il gabinetto di guerra aveva accettato di rispondere all’Iran “chiaramente e con forza” e che erano state discusse diverse opzioni che sarebbero state “dolorose” ma difficilmente avrebbero innescato una guerra regionale.

Il governo di guerra mira anche a trovare un modo per ritorsioni contro l’Iran che non venga bloccato dagli Stati Uniti, ha riferito l’emittente, dopo che Joe Biden ha detto a Netanyahu che Washington non sosterrebbe un contrattacco israeliano .
Yoav Gallant, il ministro della Difesa israeliano, lunedì ha detto alla sua controparte americana che Israele non ha altra scelta che rispondere all’attacco dell’Iran, che è stato sventato con l’aiuto di Stati Uniti e Gran Bretagna.

Netanyahu non ha ancora commentato pubblicamente il piano di ritorsione e il gabinetto di guerra dovrebbe riunirsi nuovamente martedì mattina.

I sostenitori della linea dura nel governo, domenica sera tardi, hanno affermato che Israele deve impazzire contro l’Iran e non dovrebbe perdere tempo con la sua ritorsione per il primo attacco diretto dell’Iran contro Israele.

“Le idee di contenimento e moderazione sono le percezioni che sono finite il 7 ottobre”, ha detto in una dichiarazione domenica sera Itamar Ben-Gvir, ministro della sicurezza nazionale e leader del più popolare partito di destra e guerrafondaio.
Tutto lascia pensare che nelle prossime ore o giorni ci sarà una forte attacco israeliano sul territorio iraniano.

Da parte iraniana ha parlato il portavoce Amoui (nella foto) : l’Iran è pronto a rispondere in modo più deciso, forte e preciso
Il portavoce della Commissione per la Sicurezza e la Politica Estera del Parlamento iraniano, Abu al-Fadl Amoui, mette in guardia l’entità occupante dal commettere una nuova follia, sottolineando che l’Iran ha piani per tutti gli scenari e che è pronto a rispondere in modo più ampio e in modo più deciso, usando armi che non ha mai usato prima.
Amoui, ha confermato che la risposta iraniana all’entità occupante è stata legittima e controllata, e che l’Iran non ha utilizzato una quantità significativa del suo potere in questa, indicando che le violazioni e i crimini dell’occupazione avrebbero dovuto porre fine
.

In un’intervista con Al-Mayadeen, oggi, lunedì, Amoui ha sottolineato che l’Iran affronterà qualsiasi attacco israeliano e risponderà in modo proporzionale, sottolineando che oggi si assiste ad un’intensità di contatti diplomatici da parte dei paesi occidentali che chiedono che non saranno inclusi nella risposta dell’Iran a qualsiasi possibile attacco israeliano contro di questo.
Tutto lascia prevedere che nelle prossime ore o giorni tutto il Medio Oriente vada ad infiammarsi.

Fonte: Agenzie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

12 commenti su “Israele pianifica un attacco ‘doloroso’ sull’Iran. Scelta fatta dal “gabinetto di guerra”

  1. La notizia era gia scontata. Possibile che lá diplomazia persiana che ha una tradizione pluri-millenaria non abbia previsto uno scenario del genere?
    No. Io credo invece che sia stato tutto calcolato é che l’Iran stava anche lei aspettando un passo falso di Israele per poter iniziare le danze senza essere considerata e additata come la responsabile della deflagrazione del conflitto.
    Sembrano sottigliezze ma alla diplomazia iraniana preme molto lá considerazione internazionale soprattutto in sede ONU dove ultimamente, lá richiesta di condanna da parte sionista non há avuto consenso.

  2. Questa “élite” israeliana ……………….. non credo che oserà fare un’altra azione contro l’Iran. La Batosta è stata tremenda (è stato, tra l’altro, il più grande attacco di droni della Storia) …………………. la distanza per raggiungere l’Iran è tanta, e non hanno bombardieri con un raggio operativo di almeno 2.000 km ……… gli unici missili israeliani che hanno con una gittata simile sono i cruise americani, ma ricordo che gli americani ne spararono 268 sulla Siria e furono tutti abbattuti, meno uno che. danneggiato, finì nel deserto. La tecnica occidentale – tanto strombazzata – è in generale vecchiotta, non è allo stato dell’arte.

    1. Arming ti devo dire che stai farneticando, ma quando mai si fa un attacco si avverte l’avversario indirettamente di quando è come avverrà e di quanti droni e missili si useranno, più che una ritorsione è una farss

      1. Non sei chiaro nel commento. L’Iran non ha annunciato in anticipo le modalità dell’attacco. E le ondate di attacchi sono state micidiali. Nelle basi israeliane c’è stata distruzione, altro che petardi di capodanno. Ciao.

  3. Se il criminale Stato TERRRORISTA E GENOCIDA di Israele non ha ancora capito che l” Iran oggi è in grado di rispondere al fuoco sia Israeliano sia delle nazioni Guerrafondaie USA & NATO si sbagliano di grosso !
    L” Iraq ha tutto l” interesse che scoppi una guerra per poter di liberarsi degli invasori e occupati USA !
    La Siria se vuole mettere fine alla finta guerra civile provocata dai paesi USA-NATO-ISRAELE e alla invasione-.occupazione USA gli farebbe molto comodo una guerra !
    L” Iran è stufo di subire soprusi ,minacce ,atti di pirateria , atti Terroristici e piccole azioni miltari da parte dei paesi USA-NATO-ISRAELE sul” Iran !
    Una bella guerra provocata da Israele e dagli USA contro l” Iran mette la parola fine a tutte le angherie dei paesi USA-NATO-ISRAELE .
    Se intervengo FINALMENTE Russia e Cina a favore del Iran sarebbe una piccola guerra breve !

  4. Scrivo da settimane che un sottile cerchio invisibile, ma grande varie nazioni, si sta’ lentamente stringendo come un laccio mortale al collo sionista. Lo dimostrava lo sfacciato attacco d’ Hamas del 7 ottobre scorso. Non si compiono tali azioni se non si hanno le spalle coperte, sapevano che la risposta sarebbe stata orribile. L’ esca. La mostruosa bestia ebra ha abboccato, gl’ ostaggi come seconda esca. Compiendo un brutale genocidio e stermini di massa sui palestinesi inermi. A questo punto è scattata la trappola della resistenza intera Sciita comandata dall’ Iran. Un ultima occasione di fermarsi ha ora, Tel Aviv, dopo la legittima difesa di Teheran. Se i sionisti sanguinari continueranno ad attaccare scocchera’ lo scontro totale.

  5. L’ odierno comportamento di Israele, dimostra che a suo tempo Hitler aveva visto giusto sulla razza ebrea, peccato non aver completato il lavoro.

  6. Il governo satanista di Israele è come impazzito. Ha evitato i danni del poderoso attacco iraniano solo grazie alla grancassa dell’annuncio di essa da parte iraniana e, pare, a un accordo sottobanco fra Iran e Usa che ha consentito a questi di intercettare la grande maggioranza di droni e missili. All’Iran interessava mostrare la sua potenza di fuoco con una strategia a ondate che impegnando il sistema di difesa israeliano alla prima forte ondata di droni, più lenti, lo metteva in fortissima difficoltà alla pressoché immediata ondata successiva di missili più veloci. Senza l’aiuto Usa, della Francia e del UK, che conoscevano, a quanto pare, le traiettorie dei missili e droni oggi Israele si starebbe leccando gravi ferite. Il fatto che l’Iran si sia affrettato a dire che per loro la cosa finiva lì è più eloquente che mai che, per il momento, non hanno alcun interesse ad abboccare e intraprendere una guerra diretta contro Israele che significherebbe una guerra contro gli Usa. Con questa azione l’Iran quietava le scalpitanti fazioni interne che volevano vendicare l’attacco al consolato iraniano di Damasco e proseguire all’indispensabile lavoro di arricchimento dell’uranio per la produzione di ulteriori ordigni nucleari. Si, ulteriori ordigni nucleari poiché al 99,9% l’Iran possiede già l’atomica e credo che Israele e gli Usa lo sappiano. E questo a mio parere giustifica l’impazzimento di Israele e la sua smania di coinvolgere l’Iran in prima persona con diverse provocazioni, per poterlo colpire nuclearmente. D’altra parte quando l’Iran dichiara che la prossima volta userebbe armi mai usate prima non ci vuole molta fantasia a capire che si tratta di missili ipersonici inintercettabili e forse armi nucleari. Sarà un caso ma gli Usa ogni volta che la tensione con l’Iran sale sposta subito le sue portaerei in zona mettendole al riparo dalla portata dei missili iraniani. A me sembra che questa sorta di esercizio muscolare dimostrativo Usa-Israele, in realtà nasconda la loro paura di non riuscire a contenere una fortissima crisi bellica. Hanno risvegliato l’Orso dal suo sonnolento procedere e destato la Tigre d’oriente e la vecchia Persia con la loro smania di dominare il mondo piegandole ai loro voleri ed hanno ottenuto un fronte planetario alleato, super potente militarmente e in ascesa economica. Finirà come sempre che ne resterà solo uno, forse.

  7. le notizie che ci da la televisione stamattina riferiscono che Israele vuole rispondere all’attacco dell’Iran confortata dell’appoggio di Usa G7 Ue per questa sciagurata decisione che porterà ad una escalation.
    Il gabinetto di guerra dei paesi occidentali ha deciso per un attacco regionale e lo stesso Biden ha consigliato di colpire un paese alleato con l’Iran che ha avuto in qualche modo a che fare con l’attacco ad Israele. QUesto è ciò che Biden chiama moderazione

  8. I sionisti stanno trascinando se stessi e l’intero occidente, che pure ci ha messo molto di suo, al suicidio ! Bene, è il mio auspicio ! Se non fosse per le vittime innocenti causate dall’impero del male USA-UK-NATO-UE-SIONISTI ! Solidarietà ai popoli siriano, yemenita, iracheno, iraniano, palestinese, attaccati dall’imperialismo occidentale ! L’asse della resistenza è vincente ! Il sanguinario e genocida occidente è perdente !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM