"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Israele invia caccia ed addestra i piloti curdi per la guerra con l’Iraq

Israele sta addestrando i piloti curdi e pretende così di rafforzare l’aviazione del Kurdistan iracheno per una eventuale guerra con Baghdad.
Così si legge in una informativa, pubblicata ieri mercoledì ,nel portale statunitense” Veterans Today” secondo il quale, circa 200 piloti curdi vengono addestrati tanto nel territorio israeliano come anche  in sud Africa.

L’aiuto militare del regime di Israele ai curdi segue la linea dell’appoggio politico che fino a questo momento Israele  ha offerto al Kurdistan iracheno, più in concreto, dopo che questa regione aveva annunciato la sua intenzione di separarsi dall’Iraq e celebrare un referendum per questo.

“Il Kurdistan così allo stesso modo, come allerta l’informativa, si sta trasformando in un campo militare israeliano, visto che Israele sta trasferendo in questo paese armi da difesa aerea, artiglieria di lunga gittata, elicotteri e aerei da combattimento a Erbil (la capitale del Kurdistan) per una guerra più ampia contro l’Iraq e l’Iran”.
Inoltre il primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu ha assicurato al presidente della regione semi autonoma del Kurdistan iracheno, Masud Barzani, che quest’ultimo può contare con l’appoggio di Israele, “quando inizi una guerra” con Baghdad.

La fonte allo stesso modo fa sapere che, nel 2014, Israele aveva addestrato i curdi perchè si trasferissero alle principali regioni petrolifere dell’Iraq per trasportare il petrolio, fingendo di essere componenti del gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo).

Combattenti curdi del YPG

Affrontando il ruolo del regime di Israele nella crisi della Siria, il rapporto da enfasi sulla cooperazione delle forze israeliane con il Daesh nelle regioni petrolifere chiave della Siria.

Israele mantiene sempre un occhio sulla Siria, indica l’informativa, per avere garantita la sua influenza in questo paese. Mantenendo tale obiettivo sta appoggiando assieme agli USA i curdi – Forze Democratiche siriane (FDS) – sul loro piano per penetrare nella provincia di Deir Ezzor, ridurre le entrate petrolifere di Damasco e in questo modo debilitare il Governo siriano.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. animaligebbia 2 settimane fa

    Gli psicopatici dell’elite di tel aviv non hanno ancora capito che il loro piano e’ fallito,credono ancora di essere nel 56 o nel 73,non si rendono conto che i loro vicini di casa hanno capito il giochetto e si sono stancati dei loro sotterfugi; dopo la sonora legnata di Libano 2006 cercano unìaltra batosta e l’avranno.Il “popolo eletto” (ah ah ah ) non perde il vizietto e rimane solo soletto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Christian 2 settimane fa

      Ahahah! Bella rima finale! 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eugenio Orso 2 settimane fa

    Gli israelo-giudeo-sionisti vogliono la guerra e, per tale motivo, supportano gli indipendentisti curdo-irakeni.
    La guerra potrà scoppiare nelle prossime settimane e l’intervento iraniano sarà possibile.
    Se gli ebrei dovessero intervenire sul campo affiancando i curdi, si troverebbero contro esercito irakeno, milizie sciite, l’Iran, le schiere ottomane dell’ambiguo e funanbolico criminale Erdogan
    Un’occasione, questa, per portare a soluzione finale il problema ebraico, almeno in medio oriente, visto che i prottetori Usa stanno perdendo nell’area e parzialmente si sono ritirati?
    Staremo a vedere.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lister 2 settimane fa

      Magari!!
      Visto mai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Franco 2 settimane fa

    Popolo eletto….? Ma quale popolo eletto…Sono kazari , convertiti all’ebraismo nel medioevo. Leggersi bene la storia. Questi sono usurpatori della Palestina… E criminali, nascondendosi dietro una religione che non è neanche loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 2 settimane fa

      Il “popolo eletto”,tra virgolette ,costruisce il muretto, e chi lo contesta finisce nel ghetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. animaligebbia 2 settimane fa

        Ho dimenticato:(ah ah ah).

        Rispondi Mi piace Non mi piace