ISRAELE INTENSIFICA GLI ATTACCHI CONTRO LA SIRIA E IL LIBANO


Israele continua l’escalation contro la Siria e il Libano, rischiando uno scontro con gli alleati dell’Iran in entrambi i paesi.

Nelle ultime settimane sono aumentate le provocazioni contro il Libano. All’inizio del 29 marzo, un drone delle forze di difesa israeliane (IDF) ha sganciato una granata fumogena in un caffè nel distretto di Marjaayoun nel governatorato meridionale del Libano, il cuore di Hezbollah, per disperdere un gruppo di civili che si erano radunati lì prima delle preghiere mattutine .

L‘IDF non ha commentato l’attacco, che non ha provocato vittime o perdite materiali. È possibile che l’IDF sospettasse che i civili fossero membri di Hezbollah che spiavano l’insediamento israeliano di Metula, che si trova proprio oltre la linea di separazione.

Più tardi, lo stesso giorno, il 29 marzo, Hezbollah ha pianto due dei suoi combattenti, Zaid Jaber Shabib “Haider” e Muhammad Salman Harb “Sajid”, senza chiarire dove o come hanno perso la vita.

Alcune fonti di notizie siriane e libanesi hanno ipotizzato che i due combattenti siano stati uccisi nei recenti attacchi israeliani o statunitensi contro la Siria. Tuttavia, altre fonti hanno riferito che sono stati uccisi da cellule dell’Isis nella regione centrale del Paese.

L’escalation israeliana è continuata il 30 marzo. Nelle prime ore del mattino, una serie di attacchi aerei israeliani ha colpito la capitale siriana, Damasco e la sua periferia.

Secondo quanto riferito, i quartieri al-Midan e l’adiacente Kafar Sousah nel cuore della città sono stati colpiti. Citando una fonte militare, l’agenzia statale di stampa araba siriana ha affermato che gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato diversi missili su Damasco dalla direzione delle alture del Golan occupate. Secondo l’agenzia, gli scioperi hanno ferito due soldati e causato perdite materiali.

Questo è stato il quinto attacco israeliano confermato contro la Siria a marzo. Come al solito, l’Osservatorio siriano per i diritti umani e altre fonti di notizie hanno riferito che l’obiettivo dell’attacco erano posizioni delle forze sostenute dall’Iran.

Israele ha lanciato centinaia di attacchi contro la Siria e ha molestato il Libano in diverse occasioni negli ultimi dieci anni. Ora si sta intensificando più di prima. Ciò potrebbe portare a uno scontro con gli alleati dell’Iran in entrambi i paesi, in particolare con Hezbollah.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM