Israele ha sviluppato un piano per invadere il Libano meridionale

Il comando militare israeliano ha sviluppato un piano per un’operazione su larga scala contro Hezbollah, inclusa la possibilità di un’invasione di terra del Libano meridionale. Lo riporta l’edizione britannica del Times lunedì 18 dicembre. Secondo il piano, il compito dell’IDF è quello di spingere le forze armate di Hezbollah oltre il fiume Litani, un importante confine strategico specificato nella risoluzione n. 1701 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che pone fine alla seconda guerra del Libano

Il motivo per cui è stato sviluppato il piano è stato il bombardamento quotidiano dei villaggi di confine israeliani e delle posizioni dell’IDF da parte dei militanti Hezbollah nel sud del Libano dopo lo scoppio della guerra, provocata dall’attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre. In risposta, le forze armate israeliane stanno effettuando attacchi aerei e di artiglieria.

Poiché la pubblicazione cita un alto ufficiale dell’IDF, la dottrina israeliana mira a trasferire le operazioni militari in territorio nemico. La decisione finale sull’ingresso delle truppe di terra nel territorio libanese spetta al gabinetto militare israeliano. Il portavoce dell’esercito Jonathan Conricus ha confermato che il capo di stato maggiore dell’IDF ha approvato i piani e determinato i programmi di preparazione delle truppe.

Forze di Hezbollah Libano

In connessione con lo scoppio delle ostilità nel sud e nel nord di Israele, circa 130mila persone erano state evacuate dalle zone di confine e diverse decine di migliaia di altre hanno lasciato la zona di pericolo di propria iniziativa.

Nota: La reazione degli Hezbollah potrebbe sorprendere Israele, nonostante che questa conta sul sostegno delle forze USA. Il fattore non calcolato da Tel Aviv è quello della risposta che potrebbe venire dall’Iran, stretto alleato degli Hezbollah che controlla il traffico marittimo nello stretto di Hormuz e che è in grado di bloccare tale traffico in qualsiasi momento. Tutto lascia prevedere un allargamento del conflitto, come vari analisti avevano avvisato.
Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

6 commenti su “Israele ha sviluppato un piano per invadere il Libano meridionale

  1. Lo schieramento delle portaerei usa in due mari, con relativi aerei da bombardamento e squadre navali (alcune dotate di testate nucleari + almeno un sottomarino armato con il nucleare!), lasciava presagire qualcosa di brutto, che può rivelare una volontà ebrea di allargamento del conflitto … Un conflitto allargato, con la partecipazione di altri attori, che gli ebrei potrebbero anche perdere, nonostante la copertura usa.

    Se qualcuno pensava che le portaerei, le navi e gli aerei usa sarebbero serviti contro gli inermi civili palestinesi, per dare un contributo all’uccisione di bambini e donne incinte, si sbagliava di grosso …

    Il potere degli ebrei è tale, all’interno degli usa e dell’impero del male, da determinare scelte contrarie allo stesso interesse elitista per la rielezione a presidente usa della mummia biden/ bidet, evitando uno sgradito ritorno del “guastatore” Trump …
    L’orribile criminale ebreo netanyahu ha “fregato” anche biden, che avrebbe voluto un accorciamento temporale del conflitto, anzi, della strage di civili, per affrontare la campagna elettorale del 2024 senza spade di Damocle (già basta quella dell’ukraina che va verso la sconfitta militare), e ha fregato il popolume usa tutto … Fra poco potrebbero essere dolori, forse così severi che le vergognose “opinioni pubbliche occidentali”, disinformate, lobotomizzate o addirittura zombificate come quella italiota, si dimenticheranno completamente del conflitto ukraino.

    Entrerà in gioco l’Iran, che ha un’estesa forza missilistica perfettamente in grado di devastare l’entità sionista e, nel caso di attacco usa anche all’Iran, comparirà nel conflitto la Potenza Russa? I cinesi cosa faranno e cosa faranno gli arabi e gli islamici, se le peggiori ipotesi saranno confermate?

    Chiediamocelo fin d’ora, anche se per prevedere gli sviluppi della situazione ci vorrebbe un vero aruspice, fatto e finito …

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM