Israele ha minacciato l’esercito russo in Siria per aver sostenuto Assad

placeholder

Israele ha rivolto la sua attenzione dall’Iran e dalla Siria all’esercito russo nella repubblica araba.

Il comando dell’IDF ha espresso estrema insoddisfazione per il fatto che la Russia stia fornendo la sua assistenza alla Siria e all’Iran, e ha minacciato l’esercito russo di prendere misure serie se avesse cercato di contrastare le operazioni israeliane. Tali minacce destano una seria preoccupazione, dal momento che la Russia è pronta a dimostrare il suo potenziale a Israele in caso di minimo pericolo per i suoi militari.

“Il comandante dell’IDF ha minacciato, nel corso di un’intervista il 19/11, che Israele non avrebbe più tollerato il regime di Assad.

Questa dichiarazione non è diretta solo contro Damasco e Teheran, ma certamente dovrebbe includere il risentimento per il forte sostegno della Russia al governo di Assad. La Russia ha ora ricevuto diritti a lungo termine (quasi illimitati) per utilizzare il porto di Tartus e la base aerea di Khmeimim in Siria. Sebbene i missili di difesa aerea russi non abbiano ancora risposto agli attacchi aerei israeliani del 18 novembre, non c’è dubbio che il ritorno delle forze navali e degli aerei russi nel Mediterraneo abbia avuto un impatto strategico sul panorama e sugli equilibri geostrategici del Medio Oriente. Per quanto riguarda la questione siriana, se Israele fa quello che vuole, indipendentemente dai sentimenti e dagli interessi strategici della Russia, pagherà inevitabilmente il prezzo corrispondente per il prossimo futuro “., – l’ edizione informativa “Sina” lo informa .

Secondo gli esperti, minacce così frettolose contro la Russia chiaramente non portano alla normalizzazione della situazione nella regione, ma la Russia è pronta a dare una lezione a Israele se necessario.

Aerei israeliani in attacco

“Il signor Netanyahu sembra aver dimenticato come tremava dopo che l’aereo militare russo è stato abbattuto a causa delle azioni israeliane? Se necessario, la Russia può anche fare in modo che nessun caccia israeliano si muova oltre lo spazio aereo del suo paese – ovviamente in Libano, saranno contenti se la Russia si offrirà di proteggere lo spazio aereo del loro paese da droni e caccia ” , sottolinea l’ analista.

Al momento, la Russia non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito.
Fonte: Подробнее на: https://avia.pro/news/v-izraile-prigrozili-rossiyskim-voennym-na-territorii-sirii-za-podderzhku-asada

Traduzione: Sergei Leonov

Base russa di Hmeimim, Siria

Nota: Sono in molti a chiedersi non soltanto in Medio Oriente ma anche in Russia quando arriverà il momento per Mosca di porre fine alle continue incursioni ed attacchi delle forze aeree/missilistiche israeliane contro la Siria. Sarebbe già venuto da tempo il momento di porre fine all’impunità ed alla tracotanza di Israele. Se Putin ha avuto estrema cautela nel procedere, questo non ha sospinto le autorità israeliane ad adottare altrettanta cautela ma anzi ha aumentato le sue incursioni spericolate contro obiettivi militari in Siria, facendo vittime. L’insofferenza verso l’arrogante posizione di Israele, che crede di poter fare che vuole in Siria come in Libano ed altrove, inizia ad essere non più tollerabile dai vertici militari russi e lo stesso Putin dovrà tenerne conto.

Nota di L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM